Baxter: Marines Make Gruesome Discovery in CaliforniaBaxter ( I marines fanno una scoperta raccapricciante in California) – 1 nov 2022

fonte:

By

Michael Baxter

November 1, 2022

https://realrawnews.com/2022/11/marines-make-gruesome-discovery-in-california/

Traduzione:

Titolo:

I marines fanno una scoperta raccapricciante in California

I berretti bianchi alla ricerca di una presunta scorta di Adrenochrome nel sud della California hanno avuto lo shock della loro vita quando hanno fatto irruzione in un magazzino industriale a Chatsworth, nella San Fernando Valley, a pochi chilometri da alcuni dei codici postali più ricchi degli Stati Uniti. Si aspettavano di trovare congelatori di tipo commerciale pieni di sacchi di adrenocromo refrigerato – un cocktail farmaceutico composto da fluidi estratti dalle ghiandole surrenali di bambini terrorizzati e da oppioidi sintetici – ma hanno trovato invece refrigeratori contenenti organi – fegati, polmoni, reni, cuori e, sì, intestini – che erano stati asportati da bambini adolescenti.

“È la scoperta più disgustosa e raccapricciante che abbiamo fatto”, ha dichiarato una fonte dell’ufficio del generale David H. Berger, raccontando i dettagli a Real Raw News.

Il 27 ottobre, il Comando cibernetico dell’esercito degli Stati Uniti ha ricevuto una soffiata credibile secondo la quale nel magazzino di Chatsworth erano conservate iniezioni di adrenocromo e sacche di infusione. Il Cyber Command ha inviato i dettagli al Gen. Berger, il quale ha ritenuto che i dati meritassero ulteriori indagini e il 29 ottobre ha autorizzato l’invio di una squadra di scout e cecchini dell’USMC per sorvegliare il magazzino e, se ritenuto opportuno, penetrarvi, eliminare l’opposizione e distruggere l’Adrenochrome trovato sul posto.

La sera seguente un plotone di esploratori e cecchini arrivò al magazzino. Sembrava non sorvegliato, non occupato e in rovina. Un unico faro illuminava un parcheggio vuoto e le porte del magazzino erano assicurate con una catena arrugginita e due grossi lucchetti.

“All’inizio ho pensato che non poteva essere questo il posto”, ha detto in seguito un marine durante un rapporto. “Ero sicuro che ci avessero dato la posizione sbagliata. Dopo essere entrati, ho desiderato che fosse il posto sbagliato”.

I Marines hanno usato delle tronchesi per rompere le catene e sono entrati tatticamente nella struttura oscura. Sentirono il ronzio elettrico emanato da una serie di congelatori a cassetta allineati alla parete posteriore, ancor prima di accendere le luci fluorescenti e tremolanti che riempivano la stanza con un ronzio unico. Al centro della stanza erano sedute quattro barelle di metallo, ognuna macchiata di sangue secco e di quelli che i marine ritennero essere pezzi di carne necrotica. Sul pavimento erano sparsi aghi, vacutainer, sacche di flebo vuote e bisturi.

Quando i Marines aprirono il primo congelatore, videro l’impensabile: sacchetti di poliuretano ermeticamente sigillati, alcuni coperti da una nebbia di brina, contenevano organi umani che erano stati rimossi chirurgicamente dai loro ospiti. I sacchetti erano impilati l’uno sull’altro e ciascuno recava una data scritta con inchiostro indelebile, che indicava inequivocabilmente quando i malintenzionati avevano prelevato gli organi.

In un frigorifero c’erano duecento sacche di sangue intero, cioè non centrifugato per separarlo in componenti trasfondibili: globuli rossi, piastrine e plasma.

E all’interno di un congelatore hanno trovato i cadaveri scorticati e congelati di due ragazze prepuberi che erano state aperte dal tronco allo sterno. Non avevano sangue, erano state dissanguate. Qualcuno aveva rimosso i loro organi e stipato i loro corpi senza vita nel congelatore.

I Marines fecero ritrovamenti simili in altri frigoriferi e congelatori.

“È assolutamente la scena più macabra in cui ci siamo imbattuti”, ha dichiarato a Real Raw News una fonte dell’ufficio del generale David H. Berger. “La nostra ipotesi migliore è che questo sia accaduto per un po’ di tempo e che chi lo stava facendo abbia abbandonato il posto. Forse hanno ricevuto una soffiata”.

Per concludere, ha detto che il magazzino è stato affittato a un produttore di medicinali che fa affari con il governo federale. Non ha voluto rivelare il nome perché l’esercito sta cercando di individuare le persone legate al contratto di locazione.

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...