Vaccini-News

Dopo la approvazione del DL Lorenzin a legge in Gazzetta ufficiale entro il 6 agosto 2017, abbiamo deciso oggi, 13 agosto 2017, di aprire una nuova pagina per raccogliere le news che mettiamo a disposizione in attesa che la legge “Lorenzin” cessi, almeno nella coercizione di 10 vaccini obbligatori, somministrati da due punture:una esavalente (iniettano 6 vaccini contemporaneamente) e una tetravalente (iniettano 4 vaccini contemporaneamente, sebbene in linea teorica dovrebbe essere imposto che esistano anche le monodosi).

  • Siamo convinti che la vaccinazione sia utile quando i vaccini siano realmente vaccini.
  • Quando la somministrazione del “farmaco” vaccini sia su base di consiglio medico e sotto la responsabilità del genitore o di chi non debba subire un trattamento sanitario obbligatorio. Ai fatti va dato il loro nome: bisogna chiarire se il trattamento dei vaccini sia una modalità di trattamento sanitario obbligatorio .. oppure no.
  • A noi risulta addirittura che è in corso una sperimentazione su cavie umane in Italia per la prima volta al mondo, senza che vi sia un consenso a tale sperimentazione.

A conferma di ciò oltre al nostro archivio storico di cui metto il link:
https://6viola.wordpress.com/2017/06/08/i-vaccini-sono-vaccini-studio-dei-dati/

Iniziamo a fornire le prove documentali negli articoli seguenti:

il link originale su facebook:
https://www.facebook.com/amicone.guglielmo/posts/10211473971818004?notif_t=story_reshare&notif_id=1502620439531286

il link originale sul web:
http://telegra.ph/Fatta-la-la-leggecambiato-il-vaccino-07-30

E’ in preparazione a Roma il 12 settembre 2017 una manifestazione con il seguente manifesto:

fonte facebook:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=110603976308496&set=pcb.1605377786172999&type=3&theater

il testo in formato jpg:

pg.1

pg.2

pg.3

il dottor Trinca, però, smentisce la sua adesione al manifesto e alla sua adesione:

fonte facebook:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=110864076282486&set=pcb.1605377786172999&type=3&theater

il Comunicato di “6 VIOLA” sulla manifestazione del 12-09-2017:

Ribadiamo che siamo per la libertà di espressione e di manifestazione ed in specie se autorizzata.

Invitiamo i partecipanti a informarsi a chi la abbia indetta. Spesso, per la nostra esperienza potrebbe succedere che pochi con una struttura organizzativa verticale “mettano il cappello” su legittime istanze popolari.

Naturalmente la perfezione non è di questo mondo, e quindi chi vuole manifestare “pacificamente” ha il nostro appoggio morale, ma ciò non esime ad indagare se vi sia veramente un intento democratico e quale sia la organizzazione che si propone come “potere antagonista” per verificare se usa strumenti legittimi, e quindi la organizzazione abbia democrazia decisionale interna, che i viola chiamano “democrazia orizzontale”, dove realmente ognuno vale uno, e nessuna struttura esterna si sostituisce al concetto di una testa e un voto.

Non è una questione di “lana caprina”, poiché in Italia non c’è un potere che vada abbattuto e sostituito da un potere di cui non si conosce la natura. Ma in Italia c’è da fare rispettare “La Costituzione Italiana”. E il rispetto della Costituzione noi intendiamo chiederlo con i metodi della non violenza e del dialogo.

Né trovare persone di destra o di centro o di sinistra negli organizzatori nullifica la bontà di una manifestazione se rimane nei canoni della vita democratica.

Anzi rientra nelle “tecniche” di sterilizzazione utilizzate dai “poteri forti” (illegittimi) la tecnica di inquinare i movimenti nascenti cercando di etero dirigerli infiltrando elementi estranei nella organizzazione di vertice.

Ecco perché i viola non sono contro nessuno, ma non derogano da una azione alla pari in cui nulla va lasciato occulto su quale sia la struttura politica di una organizzazione politica, i fini, gli strumenti, i finanziatori, i meccanismi di controllo democratico e come si forma e chi decide la LINEA POLITICA.

Aggiornamento 13 agosto 2017:

l’inchiesta di Monia Benini:
https://www.facebook.com/ATTIVIAMOCITUTTI/videos/1335848636449651/

Aggiornamento 17 agosto 2017:

fonte:
https://www.facebook.com/groups/1512092548834857/permalink/1611802362197208/

fonti legislative:
link:
https://www.personaedanno.it/articolo/cass-civ-sez-iii-15-settembre-2008-n-23676-pres-preden-rel-travaglino-trattamento-medico-su-paziente-incapace-di-consentire-diritto-di-morire-e-testamento-biologico-simone-baggio

AGGIORNAMENTO 29 AGOSTO 2017

sono stati distribuiti nuovi moduli alla attenzione dei genitori e/o dei responsabili per i bambini che sarebbero da vaccinare in modo obbligatorio e coatto senza una epidemia in corso. Ce ne riferisce Valeria Gentili che riprende la notizia dal blog del giornalista Gianni Lannes:

fonte facebook:
https://www.facebook.com/groups/1512092548834857/permalink/1621869457857165/

fonte originale di Gianni Lannes:
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/08/vaccini-schedatura-sanitaria.html?spref=fb

Commento:

Ma se un trattamento è obbligatorio .. chi se ne dovrebbe assumere la responsabilità .. ed in particolare derogando al principio di precauzione di indagini sanitarie e test clinici propedeutici all’uso di un farmaco=vaccino che potrebbe dare, come risulta dalla epidemiologia ampiamente .. reazioni avverse?

Secondo i moduli attuali il Ministero della sanità sotto la guida del ministro Lorenzin chiede ai genitori di firmare molte responsabilità, in piena contraddizione se il genitore sia nella potestà oppure no, di esprimere un consenso alla vaccinazione.

Continuiamo ad attendere che la Corte Costituzionale si esprima sul carattere della legge Lorenzin sulle vaccinazioni su cui già Paolo Maddalena e Ferdinando Imposimato esprimono parere contrario alla conpatibilità tra la nuova legge con tale sperimentazione coatta, per la prima volta al mondo con tali overdose, e la Costituzione Italiana.

AGGIORNAMENTO 2 SETTEMBRE 2017, ORE 15.28

Andrea Favotto su facebook

“C’è ancora una parte della corporazione forense che sa quando una legge va rispettata e quando le va opposta SOLO una ferma obiezione, in quanto iniqua, incostituzionale e per niente condivisibile, è l’unico avvocato che assume una posizione coerente alla nostra, al momento”

Congratulazioni all’ Avv. Saverio Crea

Avvocato Saverio Crea:

LINEE GUIDA SU DISSENSO ED ESONERO RELATIVI ALLA PROFILASSI VACCINALE POST DECRETO LORENZIN

Mercoledì 14 giugno 2017
Sono numerose le famiglie che mi scrivono, ultimamente, per avere ragguagli su come manifestare alle autorità sanitarie il dissenso alle vaccinazioni pediatriche per i propri figli, soprattutto in concomitanza del terrorismo mediatico suscitato con il decreto Lorenzin e le istruzioni ministeriali applicative impartire a scuole ed Asl, senza nemmeno avere atteso la conversione in legge (non scontata) di questo provvedimento del Governo.
La pratica del dissenso informato e motivato è del tutto legittima, poiché la profilassi vaccinale non rappresenta, anche nella vigenza del decreto Lorenzin, un trattamento sanitario obbligatorio che prevede il ricorso alla forza pubblica per la sua esecuzione coattiva, ma una misura di prevenzione delle malattie che trova ragione nella indubbia utilità ed efficacia del farmaco, che va sempre tuttavia valutata in ragione della sussistenza di ragioni oggettive di utilizzo, quali terapie individuali validate dal SSN, epidemie nel luogo di residenza dichiarate dalle Autorità sanitarie nazionali od internazionali, catastrofi naturali ed altre calamità che impongono la profilassi, e ragioni soggettive, rappresentante dalla volontà dei genitori di evitare al figlio possibili reazioni avverse sulla base di intolleranze allergiche, disordini neurologici ereditari o palesatisi alla nascita, disfunzioni immunitarie ed immunodepressioni latenti che contrastano con uno o più indicazioni d’uso prescritte da ciascuno dei bugiardini allegati ai vaccini di cui si propone l’inoculo, oltre che con le linee guida del SSN relative alla profilassi vaccinale e la insindacabile valutazione del medico curante.

La richiesta di esonero è invece prevista dalla legge e non comporta, se si ottiene l’esonero, alcuna conseguenza in capo ai genitori (nessuna sanzione) od ai figli (vaccinazione non effettuata).
E’ importante ricordare che l’obiezione vaccinale, anche se effettuata in modo corretto, vi esporrà alle sanzioni pecuniarie previste dal decreto ed alla possibile segnalazione al Tribunale dei minori, ma vi consentirà di non procedere alla profilassi vaccinale, e di potervi difendere dalla accusa giudiziaria di “cattiva genitorialità”, che rappresenta la giustificazione del provvedimento di affievolimento della potestà genitoriale con cui è possibile procedere alla vaccinazione del figlio contro la volontà dei genitori. Pertanto sarà forse necessario il ricorso ad un legale, ma questo è purtroppo, il necessario prezzo da pagare necessario in vigenza di un sistema di vaccinazioni obbligatorie che rappresenta un “unicum” a livello europeo…

DISSENSO INFORMATO E MOTIVATO
Prima di tutto, è necessario che il dissenso alle vaccinazioni (prima vaccinazione o richiamo) sia scritto (raccomandata con ricevuta di ritorno) e motivato.
Quando arriva la comunicazione scritta dell’incontro fissato per le vaccinazioni, potreste rispondere al mittente dichiarando, entrambi i genitori, la volontà di non voler vaccinare i propri figli, per le ragioni che seguono, che si riportano a puro titolo esemplificativo, non costituendo uno schema di richiesta amministrativa poiché le esigenze sono sempre molteplici ed individuali:

  1. mancata preventiva allegazione dei foglietti illustrativi (c.d. bugiardini) dei vaccini che si intende inoculare, oltre che mancata precisa indicazione dei lotti vaccinali completi di tutti i dati identificativi dei farmaci che si intenderebbero utilizzare;
  2. come conseguenza di 1), mancata indicazione precisa dei rischi alla salute e delle comuni reazioni indesiderate legati ai vaccini, e mancata promozione della conoscenza della legge 210 del 1992 in materia di danno da vaccino, che deve essere obbligatoriamente portata a conoscenza delle famiglie prima della profilassi vaccinale;
  3. mancata somministrazione da parte dello Stato di test preventivi di tipo genetico, immunitario, allergologico e di ricerca di intolleranze alimentari su genitori e bambino, indispensabili per verificare una possibile idiosincrasia ai vaccini dell’organismo del soggetto ricevente (per una panoramica sui possibili test ed esami, che dovrete effettuare con la prescrizione e la supervisione di un medico, cliccate qui per maggiori informazioni a riguardo:https://autismovaccini.org/f-a-q/);
  4. disponibilità alla profilassi, subordinata alla garanzia scritta, da parte del medico vaccinatore, della assoluta innocuità ed assenza di controindicazioni dei lotti vaccinali che si intendono utilizzare e, in assenza di questa prima, della allegazione necessaria al modello di dissenso predisposto eventualmente dalla ASL delle reali motivazioni di dissenso della famiglia alla profilassi vaccinale, contenute nella presente comunicazione raccomandata.

Attendete una risposta formale scritta (se vi sarà), e considerate che ogni eventuale minaccia e indebita pressione che potrà esservi rivolta non può costituire in alcun modo pretesto per un intervento coattivo della autorità sanitaria, poiché tale opzione non è prevista dal nostro ordinamento giuridico come conseguenza automatica della segnalazione al Tribunale dei minorenni, ma come conseguenza dell’accertamento, in tale sede, di una condotta genitoriale irresponsabile, che è ben difficile da dimostrare in presenza delle numerose obiezioni e richieste che i genitori hanno fatto al centro vaccinale, od al medico vaccinatore, improntate al principio di precauzione e di trasparenza dell’attività amministrativa che sempre deve informare la condotta delle autorità sanitarie.

Se vi verrà richiesto di firmare il modulo prestampato di dissenso predisposto dalla ASL, non firmatelo qualora il modulo di consenso informato fornitovi risulti incompleto delle vostre reali ragioni scritte di dissenso, comunicate con lettera raccomandata. Come ricorderete, avete posto la condizione (non rispettata) di ricevere la garanzia di assoluta innocuità ed assenza di controindicazioni della profilassi firmata dal medico vaccinatore e di poter allegare le vostre ragioni di dissenso, nella raccomandata che avete inviato!

Qualora venisse firmata la garanzia di assoluta innocuità ed assenza di controindicazioni della profilassi vaccinale, ed in caso di reazione avversa, si può profilare una responsabilità del sanitario che ha firmato il documento per colpa professionale e lesioni, e la famiglia dovrà valutare attentamente se procedere o meno alla vaccinazione o proseguire nella obiezione.

ESONERO
In presenza di disturbi neurologici, metabolici, immunitari ereditari o manifestati alla nascita o in conseguenza di altre cause, certificati dal medico curante come incompatibili con la profilassi vaccinale, il certificato di esonero, comunicato al medico vaccinatore od al centro vaccinale, impedisce legittimamente la vaccinazione, e può essere allegato al nido, alla scuola materna ed alla scuola dell’obbligo in sostituzione del libretto vaccinale, attuale requisito di accesso al servizio educativo in parola.
In alcune Regioni ci sono specifiche normative a tutela degli obiettori, mentre in Veneto e nella Provincia autonoma di Trento l’obbligo vaccinale è di fatto “sospeso” e sembra che questa prassi continuerà anche con il decreto Lorenzin.
Questa procedura, ad ogni modo, ha valore per tutto il territorio nazionale.
Sperando di avervi reso un servizio utile, porgo
Un saluto cordiale, a tutti!
Avv. Saverio Crea

fonte:
https://www.facebook.com/groups/1512092548834857/permalink/1624483734262404/

fonte agenzia ANSA – 2 settembre 2017:
http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/focus_vaccini/2017/09/01/vaccini-lorenzin-possibile-autocertificazione-per-2017-2018_fb0b466b-4124-46df-a1fd-b5a684d09950.html

Vaccini: arriva l’autocertificazione solo per l’anno scolastico 2017-2018

Circolare Ministeri Salute-Istruzione, basterà anche una mail

la circolare annunciata da ANSA, sul sito del ministero in formato divulgativo:

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_4_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=salastampa&p=comunicatistampa&id=4936

la circolare annunciata da ANSA, sul sito del ministero in formato originale:

http://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/renderNormsanPdf?anno=2017&codLeg=60460&parte=1%20&serie=null

AGGIORNAMENTO 5 SETTEMBRE 2017, ORE 9.18

fonte facebook:
https://www.facebook.com/groups/barnardeuroparlamentare/permalink/1600387233358973/

fonte originale di Sadefenza.blogsopt.com:
http://sadefenza.blogspot.it/2017/09/immediata-mobilitazione-contro-la.html

AGGIORNAMENTO 7-9-2017, ORE 15.01

AGGIORNAMENTO 11-9-2017, ORE 9:18

da facebook:

a seguito di questa news:

VACCINI – UN PARERE SCIENTIFICO. Società Italiana di Psico neuro endocrino immunologia

http://www.maurizioblondet.it/vaccini-un-parere-scientifico-societa-italiana-psico-neuro-endocrino-immunologia/

la discussione originale al link seguente:
https://www.facebook.com/groups/barnardeuroparlamentare/permalink/1606144962783200/

gli altri link citati:

Kenya. Vescovi: vaccino antitetanica cela controllo nascite:

http://it.radiovaticana.va/news/2014/11/09/kenya_vescovi_vaccino_antitetanica_cela_controllo_nascite/1110541

DICHIARAZIONE SHOCK SUI VACCINI!

AGGIORNAMENTO 13-9-2017, ORE 8.43

fonte facebook:
https://www.facebook.com/groups/881942715204999/permalink/1529963667069564/

fonte “una lira per l’italia:
http://unaliraperlitalia.altervista.org/blog/bimba-morta-malaria-trento-lipotesi-linfezione-sia-stata-trasmessa-dallago-pungidito/?doing_wp_cron=1505285241.6527359485626220703125

fonte “lpost.it”:
http://www.ilpost.it/2017/04/25/vaccino-malaria-africa/

un documentario molto completo e che specifica le fonti su come sono gestiti i vaccini in ITALIA e nel mondo:

10 sporchi vaccini. By tommix. 10/10/2017.

http://www.salvo5puntozero.tv/10-sporchi-vaccini-by-tommix-10102017/

i vaccini in Syria:

cito:

Epidemia derivata

Il vaccino orale contro la poliomielite (Opv) contiene piccole quantità attenuate di virus attivo, che si riproduce nell’intestino per un breve periodo facendo sviluppare la risposta immunitaria nell’organismo. Però in zone dove il livello igienico è scarso, spiega l’Oms, il virus può essere trasmesso tramite cibo o acqua contaminati da materiale fecale ai non vaccinati, allargando il fenomeno chiamato «immunizzazione passiva». In rari casi, tuttavia, se una popolazione si trova molto al di sotto del livello minimo di immunizzazione, il virus escreto dai vaccinati può continuare a sopravvivere e a circolare. Più a lungo sopravvive, più mutazioni genetiche subisce e, in casi ancora più rari, il virus derivato dal vaccino può modificarsi in una forma che porta a paralisi chiamata cVDPV (circulating vaccine-derived poliovirus). Per svilupparsi occorrono almeno 12 mesi in una zona sotto- o non vaccinata. In questi casi, conclude la nota dell’Oms, il problema non consiste nel vaccino in sé, ma nella bassa copertura vaccinale. Se la popolazione fosse completamente immunizzata, sarebbe protetta sia dal cVDPV sia dal virus “selvaggio” della poliomielite. Dal 2000 sono stati somministrati oltre 10 miliardi di dosi di vaccino Opv a quasi 3 miliardi di bambini nel mondo, riuscendo a prevenire più di 13 milioni di casi di polio. La malattia è stata ridotta di oltre il 99%. In questo lasso di tempo, ci sono state 24 epidemie di cVDPV in 21 Paesi che hanno causato meno di 760 casi di polio.

fonte:
http://www.corriere.it/cronache/17_giugno_21/siria-epidemia-poliomielite-bambini-paralizzati-3d426e68-5651-11e7-a35b-7a875278503a.shtml

15 ottobre 2017:

ABBIAMO VINTO, L’OBBLIGO VACCINALE VERRA’ CANCELLATO! Ma non dobbiamo mollare la presa

http://www.palmerini.net/blog/abbiamo-vinto-lobbligo-vaccinale-verra-cancellato-ma-non-dobbiamo-mollare-la-presa/

il testo dalla fonte precedente segue:

E’ fatta , c’è la breccia nel muro di omertà e di sopraffazione delle “vaccinazioni obbligatorie”.

Abbiamo già vinto, ed avevamo già vinto il 3 agosto 2017, giorno di presentazione in Corte Costituzionale dell’intervento di Aggregazione Veneta contro la legge Lorenzin. Infatti in quel documento sono stati posti i due pilastri inscalfibili, le fondamenta, della libertà dall’oppressione medica dei vaccini. Pilastri che proteggono il corpo umano dall’introduzione di sostanze chimiche e fisiche senza consenso, principio senza il quale possono derivare molte conseguenze terrificanti.

Questi due pilastri emergono sempre di più come inderogabili e pieni di conseguenze.

Il primo pilastro: ogni intervento nel campo della medicina deve avere il consenso informato dell’interessato. Abbiamo richiamato questo principio della Convenzione di Oviedo, che è già legge, che si poteva invocare fin dal 1999. Non si tratta della libertà di scelta o di opzione a fronte di uno standard, ma bensì del fatto che senza consenso nessun intervento nel campo medico è legale. Il consenso è necessario ed obbligatorio sempre, e per di più è valido solo quando è stato preceduto dalla comunicazione dello scopo e dei rischi della procedura medica. La legge Lorenzin ha violato apertamente questo diritto umano.

Il secondo pilastro: ci sono dei rischi medici e per la vita nelle vaccinazioni, tanto più per 13 vaccinazioni che sono un sperimentazione pericolosa. Tacere o negare questo come hanno fatto molti medici è contrario ai doveri del medico e può configurare comportamenti criminali. Molti medici che abbiamo visto in TV devono essere radiati dall’albo.

Noi siamo stati i primi, e siamo ancora gli unici, ad aver portato questi elementi nella Corte Costituzionale, e purtroppo lo si poteva fare già nel 1999. Abbiamo affermato che l’obbligo vaccinale è illegale ed incostituzionale,e abbiamo chiesto che il Governo il Parlamento ammettano l’orrendo errore che hanno fatto: hanno violato un diritto umano fondamentale e violata la sfera di intangibilità del corpo umano.

Perché dico che abbiamo già vinto?

Perché già da qualche settimana si sono viste le prime crepe nel sistema informativo prima omertoso e granitico. Hanno hanno tentato di tappare le crepe e gli strappi con una campagna di falsità, abbiamo visto medici presunti scienziati che si sono affannati a dichiarare sicure sostanze pericolose per la salute e non di rado mortali. Si sono palesati come spacciatori dietro compenso.

Ma ormai il muro è già destinato a crollare, la breccia è fatta, e abbatteremo tutto il muro se saremo uniti.

Infatti ll’Ordine dei medici-chirughi e degli odontoiatri di Roma (OMCEO) ha mandato una circolare dove ha evidenziato il problema dei due pilastri, mostrando che è insormontabile e l’obbligo non si applica.

Sostanzialmente l’ordine afferma che esistendo un diritto di ciascuno ad essere informato, anche dei rischi, nel momento in cui il medico non svolge questo suo dovere si rende responsabile individualmente di comportamento illecito, sia sul piano medico, che per la responsabilità individuale.

L’Ordine ha in particolare evidenziato che “.. Codice Deontologico stabilisce all’art.35 che “il medico non intraprende ne’ prosegue in procedure diagnostiche e/o interventi terapeutici senza la preliminare acquisizione del consenso informato o in presenza di dissenso informato”. Da tutto cio’ deriva che un atto sanitario posto in essere in assenza di consenso puo’ integrare un illecito civile, penale e deontologico.

L’Ordine conclude dicendo “l’obbligatorieta’ della vaccinazione non appare come alcuna deroga al principio per cui il medico debba raccoglierne il consenso prima di procedere alla vaccinazione, dopo aver escluso che possano esservi circostanze ostative alla vaccinazione e dopo aver opportunamente informato. Nessuna vaccinazione, pertanto, senza il consenso dei genitori.”

A titolo personale ho distribuito un vademecum a decine di genitori, nel quale appunto spiegavo questo stesso principio : tu genitore hai il diritto legale al consenso informato, puoi dire no, è un diritto di legge, non puoi essere punito per questo, né multato. Puoi anche dire sì e subito dopo cambiare idea e dire no.

Ecco che al colloquio con la ASL si può ora dire “io non vaccino” e la ASL non può multarci, perché la legge Lorenzin è incostituzionale e nessuno può essere multato per aver esercitato un diritto.

Il medico che non ci dice i rischi va incontro a denuncia all’ordine. Basta registrare il colloquio e denunciare all’ordine, tanto più che abbiamo la certezza della esistenza di un sistema di compensi ai medici che raggiungono alti livelli di copertura vaccinale. TANGENTI CONTRO LA SALUTE

Ma non dobbiamo ora mollare l’osso, dobbiamo ora approfittare di questa occasione per far capire a molti genitori di come siano stati ingannati dalla Lorenzin, dal Governo, e da quei partiti che hanno votata sì a questa porcata-maialata di legge.

In particolare dobbiamo ora far capire ai genitori che si sono sentiti dire che dovevano vaccinare per forza come in realtà abbiano subito un abuso, una procedura medica illegale. E come possano denunciare il fatto.

Dobbiamo spiegare alla gente che ha subito vaccinazioni obbligatorie che la procedura era rischiosa e che possono chiedere il risarcimento del danno subito anche quando il danno apparentemente ancora non si vede, perché i danni da vaccino, è scientifico, possono vedersi anche a distanza di decenni.

Abbiamo vinto, ma non molliamo l’osso, trasformiamo questa vittoria che verrà in un movimento di liberazione da questi medici corrotti, molti dei quali, lo ripeto, prendo denaro per consigliare le vaccinazioni TACENDO I RISCHI.

Le Scienze:

25 ottobre 2017

Se il sistema immunitario influenza il comportamento

L’attivazione protratta del sistema immunitario provoca la riduzione dei livelli di alcuni amminoacidi nel sangue, in particolare di triptofano e tirosina. La conseguenza è una riduzione della capacità dei neuroni di produrre serotonina e dopamina, che poi, a cascata, può indurre alterazioni del comportamento, determinando ansia e paura eccessive.
fonte:
http://www.lescienze.it/news/2017/10/25/news/attivazione_linfociti_t_cambiamento_comportamenti-3724184/

29 ottobre 2017:
Studio delle correlazioni tra vaccini e autismo:

fonte facebook:
https://www.facebook.com/groups/1512092548834857/permalink/1678616335515810/

fonte wikipedia:
https://it.wikipedia.org/wiki/Autismo

fonte LearnTheRisk.org:
https://www.learntherisk.org/

Il punto della situazione dell’effetto boomerang della pretesa di obbligare ai farmaci detti “vaccini” (24.10.2017)

  • Asl Alba-Bra
  • 24 mila studenti
  • 2142 lettere agli studenti inadempienti
  • 75% degli inadempienti non si è presentata per farsi vaccinare (1600 inadempienti no vax) da cui 1600/24000=x/100=6.66 % periodico
    i numeri ci parlano .. quando un progetto è della “bestia” .. chi sa leggere capisce ..

12 nov 2017, ore 10.15

conferenza al link seguente:
https://disquisendo.wordpress.com/2017/11/11/vaccini-luc-montagnier-ed-henri-joyeux-rischio-per-la-specie-umana-no-alla-dittatura-vaccinale/

24 nov 2017, ore 10.52:

fonte facebook:
https://www.facebook.com/groups/barnardeuroparlamentare/permalink/1681201085277587/

fonte originale:
http://www.repubblica.it/salute/2017/11/08/news/luc_montagner_contro_i_vaccini-180598407/?ref=fbpr

13.12.2017

da facebook:

A causa di quanto scritto sopra, la robot_moderazione di facebook mi comunica che non potrò scrivere nei “gruppi di facebook” dal giorno 13 al giorno 20 del dicembre 2017.

Ecco il messaggio del robot_moderatore (poiché la nostra vita è gestita dalle macchine):

fonte originale della discussione su facebook:
https://www.facebook.com/groups/156506994850085/permalink/324640698036713/

fonte:

link

Dottoressa Antonietta Gatti

La ricerca vietata.
La notizia mi è arrivata in un modo che è impossibile non definire come straordinariamente fuori da ogni regola (da un’intervista sul Repubblica della direttrice!??) convivenza civile inclusa, e così pure la modalità con cui la decisione è stata assunta, ma è ufficiale: il Consiglio Nazionale delle Ricerche ISTEC di Faenza vieta che io faccia ricerca. Insomma, basta con la mia curiosità, peraltro ripagata da risultati non proprio di secondaria importanza, su malattie come la leucemia mieloide acuta e la sclerosi laterale amiotrofica. Perché ? Ma è ovvio: perché ho fatto, pubblicandola pure, una ricerca sui vaccini. Ebbene, è vero: mi sono permessa di dire quello che risulta lampante all’osservazione di microscopia elettronica: i vaccini contengono delle impurezze fisiche anche se i controlli di qualità (solo biologici) affermano di non avvedersene, se mai controlli siano effettuati per davvero. Ingenuamente mi domando: con questa mia “rivelazione” ho fatto tanto male alle case farmaceutiche? A me pareva il contrario e, forse illudendomi di vivere in un altro mondo, mi sarei aspettata un grazie e, magari, la più che ovvia richiesta da parte loro e degli organi di cosiddetto controllo di vedere come faccio ad individuare quei frammenti inorganici che la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità classifica come cancerogeni certi. In fondo, sempre nella mia ingenuità, mi pareva che vendere un prodotto migliore fosse un vantaggio per tutti. E invece… Invece nei vaccini non si deve ficcare il naso e tanto basti.
Ma che cosa c’entrano i vaccini con la leucemia? E con la SLA? Niente, a meno che al CNR non abbiano scoperto qualcosa in proposito che, per qualche ragione, vogliono tenere segreta. E perché, leucemia o no, al CNR non tollerano che si analizzino i vaccini? Io non ho risposte ma, qualunque ragione stia a reggere la decisione, gli articoli 9 e 33 della nostra povera Costituzione vengono calpestati senza ritegno. Chi ne dubita, se li vada a leggere.
Per aggiungere nefandezza a nefandezza e come decisione collaterale inevitabile se nefandezza deve essere, il CNR mi vieta di lavorare su un microscopio elettronico a scansione che io avevo comprato utilizzando fondi europei che erano stati assegnati per un progetto di ricerca che io avevo ideato e condotto, avendo come partner università straniere di grande prestigio. Dei 400.000 Euro necessari, io ne avevo pagati personalmente 130.000, dato che la Comunità Europea copriva solo i due terzi del costo delle apparecchiature ed esigeva un autofinanziamento.
Ricapitolando: uno strumento acquistato senza che il CNR sborsasse un centesimo, al CNR finito per una serie di circostanze per l’ente fortunate, viene alienato dall’uso di chi, di fatto, lo ha pagato. Non ho idea se in altri paesi al di fuori dell’Italia esistano nefandezze simili, perpetrate non solo ai danni di chi la ricerca la fa sul serio e infischiandosi perfino della Costituzione, ma a spese di chi sta male.
Per chi non lo sapesse, l’origine della leucemia è ancora tutt’altro che chiara e ogni tessera che si aggiunge al mosaico delle conoscenze può portare verso metodi di prevenzione, diagnosi precoci e terapie. La stessa cosa vale per la SLA. E allora? E allora tutto questo perde ogni valore al cospetto degli interessi di chi macina miliardi con farmaci la cui efficacia è scritta più sulle riviste mantenute dalle case farmaceutiche di quanto non sia nella pelle dei malati. La situazione deve restare quella che è, perché così il mercato continua a fiorire e la fioritura non deve essere messa a rischio di gelate. E i vaccini? Beh, i vaccini sono il business del momento. Non un giro di denaro paragonabile a quello degli anticancro, ma un affare di gran lunga più redditizio per la differenza abissale che corre tra i costi di produzione di quei farmaci e i prezzi di vendita, tanto che da anni corrono i cosiddetti vaccine bond, fruttuosissimi strumenti d’investimento finanziario.
Insomma, come insegna il Gattopardo, si finge di lavorare per il bene comune, si finge di cambiare perché tutto resti com’è e, stando ai fatti, pare proprio che al CNR siano d’accordo che i malati si rimpinzino di farmaci e muoiano senza sapere il perché. Se sbaglio, mi correggerete. A fatti, però, perché di chiacchiere ne abbiamo tutti fin sopra i capelli.
Dunque, in una logica “moderna”, fatti alla mano, stop a qualunque ricerca che turbi la cornucopia, e questo anche a costo d’infrangere tutte le regole del cosiddetto contratto sociale e quelle etiche del Giuramento d’Ippocrate.
Ho già espresso il mio stupore, probabilmente ingenuo, per una situazione allucinante che il CNR ha semplicemente aggravato. Tanto per informazione a chi è arrivato fin qui a leggermi e solo a proposito della leucemia mieloide acuta perché con la SLA siamo più indietro, abbiamo scoperto che il sangue dei malati contiene polveri sottili e ultrasottili in concentrazioni alcuni ordini di grandezza superiori rispetto a chi malato non è. Conoscendo il dato, anche le ditte farmaceutiche potrebbero trarre beneficio rivolgendo la loro attenzione a ricerche centrate su questo. Ma, evidentemente, si preferisce non imboccare strade non solo impegnative ma che pongano dubbi su molto di quando fatto finora. E poi, davanti a crimini come l’analisi dei vaccini, il resto non conta più.
Giusto aggiunto tra parentesi, con quel microscopio in particolare io non avevo mai lavorato sui vaccini, ma questo a Faenza non lo sanno: che l’abbia fatto, che possa farlo, lo possono solo temere. Dunque, meglio starsene sicuri. Meglio poter dire con un inchino devoto “noi con quella roba non abbiamo niente a che fare.” Leucemia? SLA? Di quelle si può tranquillamente morire.
Complimenti Italia!

poiché in alcuni navigatori non si apre il link, metto una foto della pagina codacons datata 30 maggio 2017, ore 10.06

link codacons:
https://codacons.it/vaccini-codacons-oltre-21-mila-segnalazioni-reazioni-avverse-nel-periodo-2014-2016/

la foto:

vaccini 31-1-2018:

continua:

http://www.informasalus.it/it/articoli/figli-immuni-opporsi-vaccinazioni.php

28 febbraio 2018:

fonte:
https://www.maurizioblondet.it/vaccini-fanno-male-anche-ai-militari-lo-dice-parlamento/

I VACCINI FANNO MALE ANCHE AI MILITARI. LO DICE IL PARLAMENTO.

Da qualche tempo ho sulla scrivania l’ultimo libro di Marcello Pamio, “Vaccinazioni –  Armi chimiche contro il cervello e l’evoluzione dell’uomo” (Uno Editori, 187 pagine, 12,90 €)  e non riesco a recensirlo. Tanto enorme la massa dei dati sulle  patologie prodotto nei bambini, tanto schiacciante il  capo d’accusa sui profitti oltraggiosi delle farmaceutiche, tanto odiose le prove della complicità anti-umana del governo Gentiloni-Lorenzini che  Pamio raccoglie, che uno finisce per dubitare. Si ha un bell’aver avvertito,  sulla scorta di Marco Della Luna, che la sedicente “democrazia” occidentale s’è mutata in “governo zootecnico”  di popoli che il  potere considerano ormai “superflui”.  Quando ci si trova di fronte a queste prove anti-umano dominio su masse cieche e irresponsabili (anzi “favorevoli ai vaccini”), una “recensione” non potrebbe che concludersi con un appello alla rivolta di piazza e di strada, con barricate ed armi.  Ovviamente si esita,  anche perché si sa che   a denunciarci alle autorità, e spararci addosso, avremmo  non il  Potere, ma i nostri simili  “favorevoli ai vaccini”  ossia al governo zootecnico mondiale.

Che vale ricordare con Pamio che  l’imposizione obbligatoria dei vaccini a genitori e neonati “sta violando il Codice di Norimberga del 1947  –  enunciato contro le sperimentazioni naziste su cavie umane – che proclama in modo solenne che “il consenso volontario del soggetto è assolutamente necessario” – assolutamente – quando la Lorenzin ha dalla sua i media e oltre metà della popolazione indotta a credere che “i bambini non vaccinati minacciano i vostri all’asilo”  diffondendo epidemie? Importa poco sottolineare  che è noto e comprovato il fatto che quando si iniettano  “troppi”  vaccini contemporaneamente, ciò che si ottiene è il contrario del  proclamato “aumento di anticorpi”: si ottiene il fenomeno  ben studiato della ”paralisi immunitaria”,   dove “l’organismo non produce alcuna risposta immunitaria e rimane per sempre, o tempi molto lunghi, incapace di rispondere immunologicamente  ad esso”.

continua sul blog di Blondet:
https://www.maurizioblondet.it/vaccini-fanno-male-anche-ai-militari-lo-dice-parlamento/

About Congress.gov

Congress.gov is the official website for U.S. federal legislative information. The site provides access to accurate, timely, and complete legislative information for Members of Congress, legislative agencies, and the public. It is presented by the Library of Congress (LOC) using data from the Office of the Clerk of the U.S. House of Representatives, the Office of the Secretary of the Senate, the Government Publishing Office, Congressional Budget Office, and the LOC’s Congressional Research Service.

fonte:
https://www.congress.gov/about

traduzione:

Congress.gov è il sito web ufficiale per le informazioni legislative federali degli Stati Uniti. Il sito fornisce accesso a informazioni legislative accurate, tempestive e complete per i membri del Congresso, le agenzie legislative e il pubblico. Viene presentato dalla Library of Congress (LOC) utilizzando i dati dell’Ufficio del cancelliere della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, l’ufficio del segretario del Senato, l’ufficio editoriale del governo, l’ufficio del bilancio del Congresso e il servizio di ricerca del Congresso della LOC .

H.R.3615 – Vaccine Safety Study Act

fonte:

https://www.congress.gov/bill/115th-congress/house-bill/3615/text

la notizia su H.R.3616:

fonte:
https://www.facebook.com/luigi.montagna.543/posts/204804303617470

++

cit on

++

NOTIZIA IMPORTANTISSIMA SUL TEMA VACCINI
I SENATORI E I DEPUTATI VERRANNO OBBLIGATI A STUDIARE L’ARGOMENTO.
IL CODICE ETICO VERRA’ FATTO RISPETTARE.
VERRANNO ESCLUSI DALLE COMMISSIONI TUTTI COLORO CHE SONO COLTI IN CONFLITTO DI INTERESSE CON LE CASE FARMACEUTICHE

E MOLTO ALTRO….

Dal sito del World Mercury Project
l’agenzia federale affidata alla direzione di Robert Fitzgerald Kennedy Jr.

13 marzo 2018
Il Congresso riceve i dettagli del progetto sulla sicurezza dei vaccini, comprese le azioni necessarie per gli audit scientifici e la trasparenza

Nota del World Mercury Project:
la settimana scorsa, 15 sostenitori della salute e della libera scelta medica per i bambini si sono uniti a Robert F. Kennedy, Jr. a Capitol Hill (il Campidoglio a Washington) per tenere fede alla nostra promessa fatta alla comunità sul fornire informazioni cruciali sulla sicurezza dei vaccini a tutti i membri del Congresso.
Le riunioni con i membri del Congresso, i senatori e il personale hanno avuto luogo in un periodo di quattro giorni, al fine di illutrare il Vaccine Safety Project, diviso in sei fasi del WMP, che descrive le azioni necessarie per introdurre solide affermazioni scientifiche e trasparenza nel nostro programma di vaccinazione.
I funzionari eletti a livello federale non possono più ignorare le condizioni di salute e le patologie croniche – legate in gran parte a reazioni avverse al vaccino – che attualmente colpiscono più della metà dei bambini della nostra nazione. Non solo questi funzionari sono ora a conoscenza dei conflitti di interesse e della scienza inadeguata su cui è costruito il programma vaccinale, ma è stato fornito loro anche un piano ispirato al buon senso per attuare cambiamenti, disperatamente necessari, che mettono al primo posto la salute dei bambini.

Gli effetti a lungo termine sulla Salute del nostro attuale programma vaccinale sono studiati in modo inadeguato e i nostri organismi di regolamentazione sono in palese conflitto.
Le epidemie di morbi infantili si sono moltiplicati di pari passo con il programma di vaccinazione per i bambini (grafico).

I vaccini contengono molti ingredienti, alcuni dei quali sono noti per essere neurotossici, cancerogeni e causa di malattie autoimmuni.
I danni da vaccino sono possibili e contemplati da precise norme.
Il programma nazionale di compensazione degli infortuni legai ai vaccini, Salute e Servizi Umani (HHS) ha elargito quasi 4 miliardi di dollari per danni permanenti da vaccino dal 1988 ad oggi.

Il buon senso indica che le seguenti azioni devono essere intraprese adesso:

1) Sottoporre i vaccini a un processo di approvazione scientificamente rigoroso.
2) Richiedere la segnalazione degli eventi avversi del vaccino.
3) Automatizzare i database Vaccine Avverse Event Reporting System (VAERS) e Vaccine Safety Datalink (VSD) per la ricerca.
4) Garantire che tutte le parti coinvolte con approvazioni e raccomandazioni federali sul vaccino siano ESENTI da conflitti di interesse.
5) Rivalutare TUTT i vaccini raccomandati dal comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione (ACIP), prima dell’adozione di linee guida basate sull’evidenza.
6) Studiare ciò che rende alcuni individui più suscettibili al danno da vaccino.
7) SOSTENERE IL CONSENSO PIENAMENTE INFORMATO E I DIRITTI INDIVIDUALI DI RIFIUTARE LA VACCINAZIONE.

1- Vaccini soggetti ad un’approvazione scientificamente rigorosa.

I vaccini sono regolamentati dalla divisione di valutazione e ricerca (CBER) del Centro FDA come “biologici” e non sempre vengono sottoposti allo stesso livello di test di sicurezza dei nuovi prodotti farmaceutici, che sono regolamentati dal Centro per la valutazione e la ricerca sui farmaci (CDER. )

I vaccini, che vengono somministrati a pazienti SANI, DOVREBBERO ESSERE TESTATI IN MODO PIU’ RIGOROSO DEI FARMACI, PERCHE’ NON VENGONO SOMMINISTRATI PER TRATTARE UNA MALATTIA ESISTENTE.

Test inadeguati, attualmente assicurano che le reali valutazioni rischio / beneficio per la sicurezza e il costo dei vaccini siano impossibili da calcolare con precisione. Questi vaccini vengono somministrati annualmente a circa 4 milioni di bambini americani. (VEDI TABELLA A NEI COMMENTI di questo post)

2- Richiedere la segnalazione degli eventi avversi del vaccino.

3 – Automatizzare i databases Vaccine Avverse Event Reporting System (VAERS) e Vaccine Safety Datalink (VSD) per la ricerca.

La segnalazione e lo studio degli eventi avversi dopo il ricevimento dei vaccini sono attualmente casuali e antiquati. Dato che questi due database sono le fonti primarie di sorveglianza post-licenziataria e post-vendita negli Stati Uniti, gli effetti collaterali gravi della vaccinazione che non erano chiari o non sono stati visti negli studi clinici saranno persi.

Il VAERS è il sistema online in cui medici e pazienti segnalano eventi avversi dopo la vaccinazione. HHS ammette che il sistema probabilmente registra solo circa l’1% degli eventi avversi effettivi (ma vafanc@lo!), ma anche dopo uno studio triennale HHS / Agenzia per la ricerca e la qualità sanitarie ( AHRQ ) ha dimostrato la fattibilità dell’automazione dei rapporti, utilizzando cartelle cliniche elettroniche, Centers for Disease Control (CDC) non ha risposto a “richieste multiple di procedere con test e valutazione”.

Le prove cliniche per i vaccini in genere registrano solo poche migliaia di pazienti in totale. Quando i vaccini vengono successivamente approvati per l’uso in popolazioni di milioni di individui sani, è IMPERATIVO monitorare le percentuali di eventi avversi noti e qualsiasi evento avverso nuovo o raro.
Senza un follow-up di sicurezza adeguato, si potrebbero perdere gravi effetti collaterali, mettendo completamente a rischio la popolazione (esempi della passata importanza del follow-up della sicurezza includono la terapia ormonale sostitutiva, Vioxx e anfetamine).
NON E’ STATO MAI CONDOTTO UNO STUDIO COMPARATIVO DI AMPI RISULTATI SULLA SALUTE IN POPOLAZIONI VACCINATE AVVERSO POPOLAZIONI NON VACCINATE (lo diciamo da anni!)

La legge che regolamenta i danni da vaccino per l’infanzia (NCVIA) richiede agli operatori sanitari di segnalare:

a) Qualsiasi evento avverso elencato dal produttore del vaccino come controindicazione ad ulteriori dosi del vaccino; o
b) Qualsiasi evento avverso elencato nella Tabella VAERS degli eventi segnalabili dopo la vaccinazione che si verifica entro il periodo di tempo specificato dopo la vaccinazione.

Ma, in pratica, questo non succede.
NON VI E’ ALCUNA CONSEGUENZA PER NON AVER SEGNALATO UNA REAZIONE AVVERSA.
Non esiste un meccanismo per perseguire la non conformità e, quindi, nessun incentivo per un medico impegnato a segnalare problemi di sicurezza del vaccino stesso.

Il VSD è un progetto collaborativo tra l’Immunization Safety Office di CDC e otto organizzazioni private di assistenza sanitaria.
Il VSD è stato avviato nel 1990 per monitorare la sicurezza dei vaccini e condurre studi su eventi avversi rari e gravi dopo l’immunizzazione.
Tuttavia, la ricerca è attualmente ostacolata dalla mancanza di ampio accesso a questo database FINANZIATO CON FONDI PUBBLICI, dalla variabilità dei rapporti e dalla struttura statistica del database.

4 – Garantire che tutte le parti coinvolte con approvazioni e raccomandazioni federali sul vaccino siano ESENTI da conflitti di interesse.

Il Vaccino della FDA e il Comitato consultivo sui prodotti biologici correlati (VRBPAC) è responsabile per i vaccini con licenza.
Il comitato consultivo del CDC sulle pratiche di immunizzazione (ACIP) è responsabile dell’aggiunta di vaccini ai programmi raccomandati.

I dipendenti CDC o NIH i cui nomi compaiono sui brevetti sui vaccini possono ricevere fino a $ 150.000 di royalties sulla licenza all’anno (in perpetuo).
(ah, bella questa! Per questo sono incentivati a renderli OBBLIGATORI!)

Per quanto riguarda il VRBAC, una relazione del comitato OGR della Camera (House of Representatives, la Camera Bassa) ha rilevato che “la stragrande maggioranza dei membri, sia membri votanti che consulenti, HANNO LEGAMI SOSTANZIALI CON L’INDUSTRIA FARMACEUTICA ( 😀 )” e “ai membri del comitato con legami sostanziali con le case farmaceutiche SONO STATE CONCESSE DEROGHE PER PARTECIPARE AI LAVORI DEL COMITATO”.
(ma che bella combriccola, vai!)

Un rapporto simile sull’ACIP ha rilevato che “Il CDC concede deroghe illimitate ai membri dell’ACIP ogni anno, che consentono loro di deliberare su qualsiasi argomento, INDIPENDENTEMENTE DAI CONFLITTI DI INTERESSE CHE LI DOVREBBERO ESCLUDERE, per l’ intero anno.”

Un rapporto dell’HHS dell’ispettore generale del 2009 ha rilevato che:

“La CDC ha dimostrato lassezza sistematica nel controllo e la supervisione del codice etico”.
Il 97% delle rivelazioni sui conflitti dei membri del comitato è stato poi OMESSO.
Il 58% ha avuto almeno un potenziale conflitto non identificato.
Il 32% aveva almeno un conflitto rimasto irrisolto.

La CDC HA CONTINUATO A CONCEDERE AMPIE DEROGHE AI MEMBRI MACCHIATI DA CONFLITTO DI INTERESSE.

Tutte le agenzie di regolamentazione dei vaccini devono applicare rigorosamente le loro politiche etiche, per garantire che il nostro programma di vaccinazione sia esente da conflitti di interesse finanziari.

PER QUESTO OCCORE:

5 – RIVALUTARE TUTTI I VACCINI RACCOMANDATI dal comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione (ACIP) prima dell’adozione di linee guida basate sull’evidenza.

Un parere favorevole dell’ACIP si traduce in:

Inoculare un vaccino a milioni di bambini.
Immunità da eventuali responsabilità per i produttori.
Inclusione nel programma obbligatorio Vaccines for Children.

Tuttavia, prima del 2012, l’ACIP non ha utilizzato linee guida validate per la stesura di proprie raccomandazioni sul vaccino.
La pratica basata sull’evidenza è “l’uso coscienzioso, esplicito e giudizioso delle attuali migliori prove nel prendere decisioni sulla cura del singolo paziente”.
Tale assunto significa integrare l’esperienza clinica individuale con la migliore evidenza clinica esterna disponibile dalla ricerca sistematica.
“Le linee guida ACIP finali pubblicate nel novembre 2013 delineavano chiaramente, per la prima volta, un piano standardizzato per valutare la qualità e la forza della ricerca, dietro ogni raccomandazione per un vaccino per ogni popolazione. Le raccomandazioni di ACIP includono le popolazioni, i tempi, la spaziatura, il numero di dosi, i potenziamenti e le età appropriate per ciascun vaccino da somministrare.”

Il programma infantile della CDC, somministrato a circa 4 milioni di bambini all’anno, è stato largamente adottato, prima che queste linee guida fossero in vigore. I vaccini raccomandati prima dell’adozione di linee guida basate sull’evidenza non avrebbero dovuto essere raccomandate.
Le precedenti raccomandazioni ACIP dovrebbero essere ATTENTAMENTE RIVISTE ALLA LUCE DELLE NUOVE LINEE-GUIDA E DELLE RICERCHE ATTUALI (fatelo!).

6 – Studiare ciò che rende alcuni individui più suscettibili al danno da vaccino.

L’Istituto di Medicina (ora National Academy of Medicine) ha pubblicato TRE RAPPORTI INQUIETANTI SULLE PROVE DI EVENTI AVVERSI DA VACCINO SOSPETTI E/O SEGNALATI.

Per l’80% delle sospette condizioni avverse del vaccino indagate, non c’erano abbastanza prove di ricerca per accettare o respingere la causalità del vaccino.

Delle recensioni con prove sufficienti, il 72% ha riscontrato che il vaccino avrebbe probabilmente causato la lesione. (vedi TABELLA B)

(IL SETTANTADUEPERCENTO!)

Nel 2013, l’IOM ha studiato l’intero programma di immunizzazione infantile e ha dichiarato:

>>>>”Nessuno studio ha confrontato le differenze nei risultati di salute … tra popolazioni completamente non immunizzate di bambini e bambini completamente immunizzati … Inoltre, non sono stati condotti studi per esaminare gli effetti a lungo termine del numero cumulativo di vaccini o di altri aspetti del programma di immunizzazione “.<<<<

Il programma di compensazione degli infortuni sul vaccino ha erogato oltre 3,8 miliardi di dollari in risarcimento alle vittime di danni da vaccino.

I bambini e gli adulti che sono stati risarciti per lesioni, non sono mai stati studiati ulteriormente, per determinare il motivo per cui sono stati danneggiati, nel tentativo di rendere i vaccini più sicuri per tutti, specie all’opinione pubblica.

Prevenire le lesioni da vaccino dovrebbe essere una pratica da affrontare con zelo, mentre ci occupiamo di prevenire la diffusione delle malattie infettive.

La scienza della sicurezza dei vaccini, in particolare la scienza della sicurezza a lungo termine, si è dimostrata finora INADEGUATA a garantire la sicurezza dei bambini o – semplicemente – a valutare accuratamente i rischi ai fini del consenso informato.

7 – Sostenere il consenso pienamente informato e i diritti individuali di rifiutare la vaccinazione.

La dichiarazione dell’American Academy of Pediatrics sull’etica del consenso informato include la seguente clausola:

“i pazienti dovrebbero avere spiegazioni, in un linguaggio comprensibile, di …; l’esistenza e la natura dei rischi coinvolti; e l’esistenza, i potenziali benefici e i rischi dei trattamenti alternativi raccomandati (compresa la scelta di nessun trattamento). ”

Nel caso della vaccinazione, IL CONSENSO INFORMATO VIENE TROPPO SPESSO IGNORATO COMPLETAMENTE NELLE IMPOSTAZIONI DELLE PROCEDURE APPLICATE SUL CAMPO.

Per legge,
>>>” tutti i fornitori di assistenza sanitaria negli Stati Uniti che somministrano, a qualsiasi bambino o adulto, uno dei seguenti vaccini – difterite, tetano, pertosse, morbillo, parotite, rosolia, poliomielite, epatite A, epatite B, tipo Haemophilus influenzae b (Hib), influenza, coniugato pneumococcico, meningococco, rotavirus, papillomavirus umano (HPV) o varicella (varicella) – devono, prima della somministrazione di ciascuna dose del vaccino, FORNIRE UNA COPIA DELLE INFORMAZIONI SUL VACCINO IN USO AI GENITORI, perchè la conservino, materiali che sono mai stati prodotti dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) indirizzati al genitore o rappresentante legale di qualsiasi bambino, al quale il fornitore intenda somministrare tale vaccino o a qualsiasi adulto, al quale il fornitore intende somministrare tale vaccino “.<<<<<

In pratica, in particolare quando si somministrano più vaccini lo stesso giorno, molti genitori riferiscono di aver ricevuto il Vaccine Information Sheet (VIS) mentre se ne andavano e non c’era alcuna spiegazione delle informazioni prima che venisse somministrato un vaccino. È anche raro che la storia medica venga discussa a fondo per identificare le controindicazioni a un vaccino. Ad esempio, un paziente con una storia familiare di autoimmunità è probabilmente ad aumentato rischio di una reazione autoimmune dopo la vaccinazione.

I seguenti sono esempi dei tipi di informative che i pazienti possono ottenere dalla semplice lettura dei foglietti informativi sui vaccini:

“Molto raramente sono stati segnalati eventi gravi dopo la vaccinazione MMR e potrebbero anche verificarsi dopo MMRV. Questi includono: sordità, convulsioni a lungo termine, coma, coscienza abbassata, danno cerebrale.”

Oppure frasi simili, tratte dal foglietto illustrativo del Polio VIS come da molti altri:
“Come con qualsiasi medicina, c’è una remota possibilità di un vaccino che causa gravi lesioni o morte”.

La mancanza di consenso informato comprende anche le modalità di pubblicità del vaccino.
Mentre le pubblicità dei farmaci televisivi rivelano a lungo i rischi di effetti collaterali di quel farmaco, la pubblicità del vaccino no.
Il paziente, di nuovo, è in grande svantaggio.

Il World Mercury Project non si fermerà, fino a quando non verranno prese misure decisive.

Insistenza sul consenso pienamente informato e DIRITTI INDIVIDUALI DI RIFIUTARE UNA VACCINAZIONE diventano IMPERATIVI data la MANCANZA DI FOLLOW-UP E SORVEGLIANZA SUL VACCINO A LUNGO TERMINE;

solo gli eventi avversi nella misura dell’1% vengono registrati e segnalati;

le raccomandazioni sui vaccini sono contaminate da conflitti finanziari di interesse delle autorità di regolamentazione;

l’attuale programma vaccinale per l’infanzia non è stato approvato usando la scienza e la politica basate sull’evidenza;

il programma vaccinale dell’infanzia non è mai stato testato in parametro tra popolazione completamente vaccinata e non vaccinata;

e vi è una scarsissima ricerca alla quale fare affidamento e che possa supportare i pazienti che eventualmente sperimentino un evento avverso.

L’America è nel mezzo di molte epidemie infantili.
Oltre il 50% dei nostri bambini sono malati cronici.
Dobbiamo vigilare per i nostri figli ed esaminare ciò che sta accadendo alla loro salute per correggerlo il prima possibile.

Guarda questo trailer di 8 minuti del video del progetto Vaccine Safety Project di RFK, Jr. La versione più lunga di 45 minuti è accessibile nella sezione riservata ai membri del sito Web World Mercury Project.
L’ iscrizione a vita a WMP è di soli $ 10 che ci aiuta a raggiungere il nostro obiettivo di porre fine alle epidemie dell’infanzia e di lavorare per le famiglie in tutto il mondo.

VIDEO:
https://youtu.be/nXFNhcdO7RM

e, cari lettori, denigratori, a libro-paga e non
ecco gli ATTI DEL CONGRESSO IN MATERIA 🙂
IL TESTO non è stato emendato da nessuno, nè alla Camera Bassa, nè
al Congresso degli Stati Uniti d’America
questo è, effettivo.

https://www.congress.gov/…/115th-congr…/house-bill/3615/text

il TESTO

115 ° CONGRESSO
1a sessione
HR 3615

Fornire direttiva al Segretario della Salute e dei Servizi Umani a condurre o sostenere uno studio completo che confronti i dati sulla salute generale, incluso il rischio di autismo, nelle popolazioni vaccinate negli Stati Uniti con i risultati nelle popolazioni non vaccinate negli Stati Uniti e per altri scopi.

la CAMERIA DEI RAPPRESENTANTI
28 luglio 2017
Mr. Posey ha presentato il seguente disegno di legge; che è stato deferito alla commissione per l’energia e il commercio

UNA LEGGE ATTA A:
Fornire direttive al Segretario della Salute e dei Servizi Umani a condurre o sostenere uno studio completo che confronti i dati sulla salute generale, incluso il rischio di autismo, nelle popolazioni vaccinate negli Stati Uniti con i risultati nelle popolazioni non vaccinate negli Stati Uniti e per altri scopi.

Sia posta in atto dal Senato e dalla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti d’America, riuniti nel Congresso,

SEZIONE 1. TITOLO BREVE .

La presente legge può essere citata come “Legge sullo studio della sicurezza dei vaccini”.

SEC. 2. RISULTATI .

Il Congresso constata come segue:

(1) Garantire la salute dei bambini della Nazione è la nostra preoccupazione più importante, come genitori e amministratori del futuro della Nazione.

(2) Il programma vaccinale della Nazione ha notevolmente ridotto la sofferenza umana dalle malattie infettive, prevenendo e riducendo l’epidemia di malattie prevenibili da vaccino.

(3) I risultati sanitari totali sono la misura migliore del successo di qualsiasi sforzo di sanità pubblica, inclusa la sicurezza di malattie croniche e infettive.

(4) Le vaccinazioni infantili sono uno strumento importante per proteggere i bambini dalle malattie infettive.

(5) Il numero di vaccinazioni somministrate a neonati, donne incinte, bambini, adolescenti e adulti è cresciuto notevolmente negli ultimi anni.

(6) L’incidenza di malattie croniche e inspiegabili come l’autismo, difficoltà di apprendimento e altri disturbi neurologici sembra essere aumentata drammaticamente negli ultimi anni. (rileggete due volte)

(7) I singoli vaccini sono testati per sicurezza, ma sono stati condotti pochi test di sicurezza per gli effetti di interazione di più vaccini. (rileggete due volte)

(8) La strategia di immunizzazione aggressiva della prima infanzia contro un gran numero di malattie infettive non è mai stata testata nella sua interezza contro strategie alternative, sia per la sicurezza che per i risultati di salute totali.
(rileggete tre volte)

(9) Le vaccinazioni infantili sono gli unici interventi sanitari richiesti dagli Stati di tutti i cittadini per partecipare alla società civile.

(10) La fiducia del pubblico nella gestione della salute pubblica può essere mantenuta SOLO SE questi programmi di vaccinazione di massa, imposti dal governo dello Stato,

(e queste sono le CONDIZIONI di affidabilità delle istituzioni, attualmente assenti)
(A) sono testati rigorosamente e nella loro interezza contro ogni ragionevole problema di sicurezza; e

(B) sono verificati nella loro interezza per produrre risultati di salute superiori.

(11) Vi sono numerose popolazioni degli Stati Uniti in cui viene seguita una pratica di non vaccinazione e che pertanto forniscono un naturale gruppo di confronto per confrontare i risultati sanitari totali.

(12) Non è mai stato condotto uno studio comparativo di tali risultati sulla salute.

(13) Data la crescente preoccupazione per gli alti tassi di disturbi dello sviluppo neurologico dell’infanzia come l’autismo e altre condizioni croniche, la necessità di tali studi sta diventando urgente. (rileggete 80 volte)

SEC. 3. STUDIO SUI RISULTATI DI SALUTE IN POPOLAZIONI AMERICANE VACCINATE E NON VACCINATE .

(a) In Generale . Il Segretario della salute e dei servizi umani (nella presente legge denominata “Segretario”), che agisce attraverso il Direttore del National Institutes of Health, conduce o sostiene uno studio globale-

(1) per confrontare i risultati sanitari totali, compresa l’incidenza e il rischio di autismo, nelle popolazioni vaccinate negli Stati Uniti con tali risultati nelle popolazioni non vaccinate negli Stati Uniti; e

(2) per determinare se l’esposizione a vaccini o componenti di vaccini sia associata a disturbi dello spettro autistico, condizioni croniche o altre condizioni neurologiche.

(b) Regola Di Costruzione.
Nulla nella presente legge deve essere interpretato per autorizzare la condotta o il sostegno di qualsiasi studio in cui un individuo o una popolazione è incoraggiato o incentivato a rimanere non vaccinato.

(c) Qualifiche . -Per quanto riguarda ciascun investigatore che svolge lo studio in questa sezione, il Segretario deve assicurare che lo sperimentatore-

(1) sia oggettivo;

(2) sia qualificato per svolgere tale studio, come evidenziato da esperienze di formazione e abilità dimostrate;

(3) non sia attualmente impiegato da alcuna agenzia di salute pubblica federale, statale o locale;

(4) non sia attualmente membro di un consiglio, comitato o altra entità responsabile della formulazione della politica di immunizzazione per conto di qualsiasi agenzia sanitaria pubblica federale, statale o locale o di qualsiasi suo componente;

(5) non abbia una storia di posizione forti assunte in passato sulla controversia sulla sicurezza del thimerosal o del vaccino; e

(6) non sia attualmente un dipendente o altrimenti una persona che riceve direttamente o indirettamente fondi da una società farmaceutica o dai Centri per il controllo delle malattie.

(d) Popolazioni Target .
Il Segretario cercherà di includere nello studio di questa sezione le popolazioni negli Stati Uniti che sono tradizionalmente rimaste non vaccinate per motivi religiosi o di altro tipo, quali le popolazioni possono includere Old Order Amish, membri di pratiche cliniche (come la pratica di Homefirst a Chicago) che scelgono pratiche mediche alternative, professionisti di stili di vita antroposofici e altri che hanno scelto di non essere vaccinati.

(e) Tempi.
Entro e non oltre 120 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario deve presentare una richiesta di proposte per condurre lo studio richiesto da questa sezione. Non oltre 120 giorni dal ricevimento di tale proposta, il Segretario approva o disapprova la proposta. Se il Segretario disapprova la proposta, il Segretario deve fornire al richiedente una spiegazione scritta dei motivi della disapprovazione.

(f) Trasparenza.
Per facilitare ulteriori ricerche da parte del Segretario o di altri, il Segretario dovrà assicurare la conservazione di tutti i dati, inclusi tutti i set di dati, raccolti o utilizzati ai fini dello studio in questa sezione.
__________________________________________

e si comincia col vaccino anti-varicella
NUOVO REGOLAMENTO PER LA CDC
https://www.federalregister.gov/…/final-revised-vaccine-inf…

SOMMARIO:
In base alla legge sugli infortuni sul vaccino contro l’infanzia (NCVIA), la CDC deve sviluppare materiali informativi sui vaccini che tutti i fornitori di assistenza sanitaria devono fornire a pazienti / genitori, prima della somministrazione di vaccini specifici. Il 15 marzo 2016, la CDC ha pubblicato un avviso nel Registro federale ( 81 FR 13794 ) alla ricerca di reports pubblici sui materiali di informazione relativi ai vaccini attuali, proposti per il vaccino antipolio e il vaccino contro la varicella. In seguito alla revisione dei commenti inviati (da tutti) e alla consultazione come richiesto dalla legge, la CDC finalizzerà i materiali informativi per il vaccino contro la varicella. Copie del materiale informativo finale sul vaccino per il vaccino della varicella sono disponibili per il download dahttp://www.cdc.gov/ vaccines / hcp / vis / index.html ohttp://www.regulations.gov (vedi Docket Number CDC-2016-0029).

ENTRATA IN VIGORE
A partire dal 1 ° giugno 2018, ciascun fornitore di assistenza sanitaria che somministri il vaccino contro la varicella a qualsiasi bambino o adulto negli Stati Uniti, fornirà copie del materiale informativo sul vaccino pertinente a cui si fa riferimento nel presente avviso, in data 12 febbraio 2018, in conformità con il 23 febbraio 2018 Istruzioni CDC per l’uso delle dichiarazioni informative sui vaccini prima di fornire tali vaccinazioni.

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI:
Il National Childhood Vaccine Injury Act del 1986 (Pub. L. 99-660), come modificato dalla sezione 708 della Public Law 103-183, ha aggiunto la sezione 2126 alla Public Health. La Sezione 2126, codificata al 42 USC 300aa-26, richiede al Segretario della Salute e dei Servizi Umani lo sviluppo e la diffusione di materiale informativo sui vaccini per la distribuzione da parte di tutti i fornitori di assistenza sanitaria negli Stati Uniti a qualsiasi paziente (o al genitore o rappresentante legale in il caso di un bambino) che riceve i vaccini coperti dal Programma nazionale di risarcimento delle lesioni da vaccino (VICP).

Lo sviluppo e la revisione del materiale informativo sui vaccini, noto anche come Vaccine Information Statements (VIS), sono stati delegati dal Segretario ai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). La sezione 2126 richiede che i materiali siano sviluppati, o rivisti, previa comunicazione al pubblico, con un periodo di commento di 60 giorni, e in consultazione con la Commissione consultiva sui vaccini pediatrici, il fornitore di servizi sanitari appropriati e le organizzazioni dei genitori e la Food and Drug Administration. La legge richiede inoltre che le informazioni contenute nei materiali siano basate su dati e informazioni disponibili, siano presentate in termini comprensibili e includano:

(1) Una breve descrizione dei benefici del vaccino,

(2) Una breve descrizione dei rischi associati al vaccino,

(3) Una dichiarazione sulla disponibilità del programma nazionale per il risarcimento delle lesioni da vaccino e

(4) Altre informazioni pertinenti che possono essere determinate dal Segretario.

I vaccini inizialmente coperti dal Programma nazionale per il risarcimento delle lesioni da vaccino erano vaccini contro la difterite, il tetano, la pertosse, il morbillo, la parotite, la rosolia e la poliomielite.
Dal 15 aprile 1992, qualsiasi fornitore di assistenza sanitaria negli Stati Uniti che intenda somministrare uno di questi vaccini coperti, è tenuto a fornire copie del materiale informativo sul vaccino pertinente, prima della somministrazione di uno qualsiasi di questi vaccini.
Da allora, i seguenti vaccini sono stati aggiunti al Programma nazionale per il risarcimento delle lesioni da vaccino, richiedendo anche l’uso di materiale informativo sui vaccini per loro: Epatite B, Haemophilus influenzaetipo b (Hib), varicella (varicella), pneumococco coniugato, rotavirus, epatite A, meningococco, papillomavirus umano (HPV) e vaccini influenzali stagionali.
Le istruzioni per l’uso del materiale informativo sul vaccino sono disponibili sul sito Web del CDC all’indirizzo: http://www.cdc.gov/ vaccines / hcp / vis / index.html .

Revisione sul materiale informativo sui vaccini.
I materiali informativi sul vaccino della varicella citati in questo avviso sono stati sviluppati in consultazione con la Commissione consultiva sui vaccini pediatrici, la Food and Drug Administration e le organizzazioni di genitori e operatori sanitari.
In seguito alla consultazione e alla revisione dei commenti inviati, i materiali informativi sul vaccino relativi al vaccino contro la varicella sono stati finalizzati e sono disponibili per il download da http://www.cdc.gov/vaccines / hcp / vis / index.html o http: //www.regulations.gov (vedi Docket Number CDC-2016-0029). Il Vaccine Information Statement (VIS) è “Varicella (varicella) Vaccine: What You Need to Know”, data di pubblicazione 12 febbraio 2018.

Con la pubblicazione di questo avviso, entro il 1 giugno 2018, tutti i fornitori di assistenza sanitaria DEVONO INTERROMPERE l’uso dell’edizione precedente e fornire copie di questi materiali informativi aggiornati sul vaccino della varicella prima dell’immunizzazione in conformità, con le Istruzioni per l’uso del vaccino di CDC del 23 febbraio 2018 Dichiarazioni informative.

Datato: 12 marzo 2018.

Sandra Cashman,

Segretario esecutivo, Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

++

cit off

++

Presidente Ordine dei Medici di Roma: nessuna vaccinazione senza il consenso dei genitori

fonte facebook:

https://www.facebook.com/groups/1512092548834857/permalink/1871189946258447/

fonte originale dell’articolo:

https://www.informarexresistere.fr/presidente-ordine-dei-medici-di-roma-nessuna-vaccinazione-senza-il-consenso-dei-genitori/


Segnaliamo il presente documento.

more info:
https://www.wired.it/attualita/politica/2018/07/25/vaccini-m5s-lazio/

Stefania Marchesini Veneto:
Agosto 2018

“In seguito al numero elevato di bambini che hanno manifestato reazioni avverse, tra cui meningite, danni agli arti e persino morte improvvisa, il governo giapponese ha vietato il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia (MMR) dal suo programma di vaccinazione, nonostante l’opposizione di Big Pharma.”
https://healingoracle.ch/2018/08/08/anti-vaccine-japan-highest-life-expectancy/

Fatto: il Giappone ha il più basso tasso di mortalità infantile dopo il divieto di vaccinazioni obbligatorie, esortano altri paesi a seguire questa ferma posizione

I cittadini del Giappone sono statisticamente provati per essere le persone più sane e più longeve del mondo. Il paese ha anche il più basso tasso di mortalità infantile sul pianeta. Potrebbe non sorprendere molti il ​​fatto che il governo giapponese abbia vietato un certo numero di vaccini attualmente obbligatori negli Stati Uniti e che siano in vigore normative severe per altri farmaci e vaccini Big Pharma in generale. Le politiche anti-vassiali del Giappone sono state a lungo criticate dagli spacciatori di vaccini negli Stati Uniti che affermano che vaccinare il pubblico “promuove la salute”.

Tuttavia, i giapponesi vivono vite più lunghe e più sane degli americani, con bambini nati negli Stati Uniti il ​​doppio delle probabilità di morire in infanzia rispetto a quelli nati in Giappone. È chiaro che le nazioni occidentali hanno molto da imparare dai giapponesi quando si tratta del loro approccio alle vaccinazioni e alle questioni che riguardano la salute pubblica. I giapponesi sono vaccinatori scettici, per dirla semplicemente, e a causa di reazioni avverse sofferte dai bambini giapponesi, hanno vietato molti vaccini.

I giapponesi sono ben istruiti sui pericoli della vaccinazione eccessiva dei loro bambini e si oppongono all’uso di vaccinazioni multi-shot come il vaccino MMR. In seguito al numero record di bambini che hanno manifestato reazioni avverse, tra cui meningite, perdita degli arti e persino morte improvvisa, il governo giapponese ha vietato il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia (MMR) dal suo programma di vaccinazione, nonostante l’opposizione di Big Pharma.

Nonostante sia stata accusata dai tribunali dei vaccini di causare l’autismo, i sostenitori del vaccino negano ancora la correlazione tra la vaccinazione MMR ei tassi alle stelle del disturbo dello spettro autistico, che ora colpisce almeno uno su 45 bambini, con tassi di diagnosi ancora più elevati tra ragazzi. Tuttavia, il vaccino comporta altri gravi rischi oltre ai legami autistici, che ha portato a un divieto assoluto di jab MMR in Giappone.

La storia tragica del vaccino MMR in Giappone

Il vaccino MMR è stato introdotto in Giappone nell’aprile 1989 e i genitori che hanno rifiutato il vaccino obbligatorio sono stati multati. Dopo tre mesi di analisi, i funzionari hanno capito che un bambino su 900 ha sviluppato reazioni avverse al vaccino, un tasso che era 2.000 volte superiore al tasso previsto. I funzionari speravano di risolvere il problema passando a un’altra versione del vaccino, ma l’eccessiva quantità di reazioni avverse persisteva, con uno su 1.755 bambini colpiti.

Il test del fluido spinale di 125 bambini ha stabilito che i vaccini erano entrati nel sistema nervoso di un bambino, con due casi sospetti aggiuntivi. Quattro anni dopo, nel 1993, il governo ha rimosso il mandato MMR contro il morbillo e la rosolia.

Un medico del Ministero della salute e del benessere giapponese ha ammesso che le singole dosi individuali di morbillo e rosolia costano il doppio di quella da somministrare e ha difeso la decisione, affermando “ma crediamo che ne valga la pena”. Inoltre, un membro del il ministero della salute ha anche affermato che il divieto non ha causato un aumento delle morti per morbillo. I funzionari giapponesi erano anche preoccupati per il vaccino MMR causando ulteriori casi di parotite, citando numerosi studi su The Lancet. I vaccini contro la parotite e l’epatite B non fanno parte del Programma nazionale di immunizzazione in Giappone.

Due volte più bambini muoiono in America che in Giappone

Quello che molti genitori non sanno del vaccino MMR è l’elenco delle reazioni avverse al vaccino MMR, direttamente dai foglietti illustrativi del vaccino di Merck, è lungo e allarmante. Una versione abbreviata del danno da vaccino associato al vaccino MMR comprende: vomito, diarrea, anafilassi, dolore alle orecchie, sordità nervosa, diabete, artrite, mialgia, encefalite, convu

lsioni febbrili, polmonite e morte.

Una ricerca del database VAERS (Vaccine Adverse Event Reporting System) mostra le seguenti statistiche dagli Stati Uniti: oltre 75.000 eventi avversi sono stati segnalati da qualsiasi combinazione di vaccini contro il morbillo, la parotite e la rosolia, tra cui, in particolare:

78 morti confermati
85 casi confermati di sordità
48 casi confermati di diminuzione del contatto oculare
92 casi confermati di ritardo dello sviluppo
855 casi di autismo confermati
116 casi confermati di disabilità intellettiva
401 segnalazioni di disturbi del linguaggio
276 segnalazioni di perdita di coscienza
143 casi confermati di encefalite
74 casi confermati di meningite
111 casi confermati di sindrome di Guillain-Barré
692 casi confermati di disturbi dell’andatura (non essere in grado di camminare normalmente)
748 casi confermati di ipocinesia (perdita parziale o totale del movimento muscolare)
653 segnalazioni di ipotonia (scarso tono muscolare)
4874 segnalazioni di convulsioni, tra cui convulsioni febbrili e convulsioni tonico-cloniche
1576 casi di cellulite (un’infezione cutanea potenzialmente grave) E infine, in alcuni casi, il vaccino ha causato le stesse malattie che si suppone dovrebbe prevenire, con i seguenti dati riportati a VAERS:
147 casi confermati di morbillo
384 casi confermati di parotite
29 casi confermati di rosolia

Gli effetti collaterali delle vaccinazioni sono ampiamente sottostimati

Come riconosciuto da The Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Il National Vaccine Information Center stima che vengano riportati meno dell’1-10% delle reazioni avverse ai vaccini. Molti dei numeri riportati sopra potrebbero quindi essere moltiplicati per cento per determinare una quantità più accurata di reazioni avverse.

La gente del Giappone mette la salute dei bambini prima dei grandi profitti farmaceutici e prende anche una posizione protettiva nei confronti di altri vaccini. Il vaccino antinfluenzale è stato anche oggetto di controversie in Giappone dopo 100 morti avvenuti dal vaccino entro la fine del 2009.

Il ministero della salute giapponese è stato criticato per la sua posizione cauta contro i vaccini, ma finora i funzionari governativi hanno saggiamente difeso la loro posizione, citando la sicurezza pubblica come la preoccupazione principale. Infine, il governo giapponese ha preso una posizione protettiva contro i vaccini per conto delle sue giovani ragazze, sospendendo il vaccino contro il papilloma virus umano (HPV) nel 2013 dopo numerosi casi di eventi avversi gravi, con una relazione che riportava ben 1.968 eventi avversi eventi, 358 dei quali sono stati classificati come gravi. I funzionari giapponesi erano preoccupati per il benessere dei loro giovani cittadini, nonostante avesse investito $ 187 milioni nel programma.

I pagamenti di danni a solo una minima parte delle vittime che hanno subito reazioni avverse al vaccino HPV hanno raggiunto $ 6 milioni. Inoltre, dal 2011, almeno 38 bambini sono morti dopo essere stati vaccinati contro l’Haemophilus influenza B e la polmonite da Streptococcus, secondo i dati raccolti dal ministero della salute in Giappone.

I funzionari giapponesi parlano chiaro

Il Giappone è stato criticato per essere dietro i tempi in cui si parla di vaccinazione. I sostenitori dei vaccini sostengono che il Giappone non ha tenuto il passo con gli altri paesi sviluppati riguardo all’uso dei vaccini. Nonostante abbia elencato 110 malattie infettive in un registro governativo, il Giappone offre vaccini solo per 22 di questi. Alcuni esperti di salute giapponesi non sono d’accordo, tuttavia. Hiroko Mori, un ricercatore di vaccini, è uno di quegli esperti. Era l’ex capo della divisione malattie infettive presso l’Istituto Nazionale della Sanità del Giappone. Ha notato che il Giappone ha uno dei tassi di mortalità infantile più bassi al mondo e ha sostenuto un minor numero di vaccini, affermando che le eccellenti misure igieniche e nutrizionali del paese hanno incrementato la salute dei ba

mbini:

“La medicina dovrebbe riguardare la guarigione, ma ai bambini che non possono parlare vengono dati colpi inutili perché i genitori sono spaventati. I bambini stanno perdendo la loro capacità di guarire naturalmente. “Ci sono così tante persone che hanno subito effetti collaterali. Tutto ciò che chiediamo è stabilire il diritto di dire “no”. Il diritto di scegliere dovrebbe essere riconosciuto come un diritto umano fondamentale “.

Tetsuo Nakayama, decano della Scuola di specializzazione in scienze del controllo delle infezioni dell’Università di Kitasato, è un esperto che supporta i vaccini, ma anche lui riconosce i rischi della vaccinazione, affermando che: “Non c’è alcuna garanzia che tuo figlio non sarà quello 1.000. Devi confrontare i rischi tra gli effetti collaterali e cosa succederà se sei infetto dalla malattia in modo naturale … Secondo la legge vigente, la decisione di vaccinare o meno tuo figlio è fondamentalmente lasciata ai genitori, ma non ci sono abbastanza informazioni là fuori per loro per prendere una decisione informata. ”

Masako Koga, ex rappresentante dell’Unione dei Consumatori del Giappone, ha condiviso le sue preoccupazioni per gli ulteriori motivi dietro i programmi di vaccinazione di massa: “I vaccini dovrebbero essere somministrati solo a coloro che ne hanno bisogno ma ciò non sta accadendo. L’industria globale è guidata da una strategia che promuove la VPD [vaccine preventable diseases].

“Dobbiamo fermarci. I vaccini hanno stretti legami con il denaro. Dallo sviluppo alla circolazione, alla ricerca sugli effetti collaterali, ci sono molti interessi acquisiti. ”

Ha anche riassunto ciò che motiva le decisioni di molti genitori di non vaccinare i loro figli: “Non si sa chi subirà effetti collaterali a seguito della vaccinazione. [I sostenitori della vaccinazione] dicono che la possibilità di subire un effetto collaterale è 1 su un milione. Per i genitori, tuttavia, quello è tutto. ”

Conclusione

I funzionari giapponesi hanno preso decisioni che il valore della salute e della sicurezza dei loro cittadini viene prima e ha quindi rimosso i vaccini con pericolosi effetti collaterali dal loro programma nazionale di vaccinazione. Il Giappone vanta un basso tasso di mortalità infantile, nonostante – o forse a causa di – imponendo solo una frazione dei vaccini richiesti da altri paesi sviluppati, compresi gli Stati Uniti. Suo figlio ha avuto una reazione avversa al MMR
Pubmed.gov:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8295019
NCBI:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4300546/

https://www.japantimes.co.jp/opinion/2018/06/26/commentary/japan-commentary/japans-backward-vaccination-policy/#.W3w6tSOLSX1

“In seguito al numero elevato di bambini che hanno manifestato reazioni avverse, tra cui meningite, danni agli arti e persino morte improvvisa, il governo giapponese ha vietato il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia (MMR) dal suo programma di vaccinazione, nonostante l’opposizione di Big Pharma.

https://healingoracle.ch/2018/08/08/anti-vaccine-japan-highest-life-expectancy/

fonte facebook:
https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=2151045131883088&id=100009328658991&__xts__[0]=68.ARC7DhOFJF9-EekngfGbvw_IBfXEnR03Z9WaOBlswEClnVx7q1-oxZG69obffeGzhZwFW7jfi_mZByOpD0AoDHaPhmnkLXaVqrmQlVDcJFZit3eYyxuHyq0eCHTaO7R99d5ah6G99N4v&__tn__=C-R

ALTERING HUMAN GENETICS THROUGH VACCINATION

traduzione:

ALTERARE LA GENETICA UMANA ATTRAVERSO LA VACCINAZIONE

JON RAPPOPORT

thelastamericanvagabond

Sa Defenza

The National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) has launched efforts to create a vaccine that would protect people from most flu strains, all at once, with a single shot.

Over the years, I’ve written many articles refuting claims that vaccines are safe and effective, but we’ll put all that aside for the moment and follow the bouncing ball.

Massachusetts Senator and big spender, Ed Markey, has introduced a bill that would shovel no less than a billion dollars toward the universal flu-vaccine project.

traduzione:

L’Istituto nazionale National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) ha varato un piano per creare un vaccino che protegga le persone dalla maggior parte dei ceppi influenzali, tutti insieme in una volta, con un colpo vaccinale singolo.

Nel corso degli anni, ho scritto molti articoli che confutano le affermazioni secondo cui i vaccini sono sicuri ed efficaci, ma per il momento metteremo tutto da parte e seguiamo il rimbalzo della palla.

Il senatore del Massachusetts e grande spendaccione, Ed Markey, hanno presentato un disegno di legge che spenderebbe non meno di un miliardo di dollari per il progetto universale di vaccinazione antinfluenzale.

Here is a sentence from an NIAID press release that mentions one of several research approaches:

NIAID Vaccine Research Center scientists have initiated Phase 1/2 studies of a universal flu vaccine strategy that includes an investigational DNA-based vaccine (called a DNA ‘prime’)…”

This is quite troubling, if you know what the phrase “DNA vaccine” means. It refers to what the experts are touting as the next generation of immunizations.

Instead of injecting a piece of a virus into a person, in order to stimulate the immune system, synthesized genes would be shot into the body. This isn’t traditional vaccination anymore. It’s gene therapy.

In any such method, where genes are edited, deleted, added, no matter what the pros say, there are always “unintended consequences,” to use their polite phrase. The ripple effects scramble the genetic structure in numerous unknown ways.

Here is the inconvenient truth about DNA vaccines—

They will permanently alter your DNA

traduzione:

Ecco cosa dice parte di un comunicato stampa del NIAID che menziona uno dei diversi approcci di ricerca:

“Gli scienziati del Centro di ricerca sui vaccini NIAID hanno avviato studi di Fase 1/2 per una strategia di vaccinazione universale contro l’influenza che include un vaccino sperimentale basato sul DNA (chiamato” primo “del DNA …)”

Questo è abbastanza preoccupante, se sapete cosa significa la frase “DNA vaccine”. Si riferisce a ciò che gli esperti stanno propagandando come la prossima generazione di vaccinazioni.

Invece di iniettare un pezzo di virus in una persona, al fine di stimolare il sistema immunitario, i geni sintetizzati verrebbero iniettati nel corpo. Questa non è più la vaccinazione tradizionale. È una terapia genica.

In qualsiasi metodo, dove i geni sono modificati, cancellati, aggiunti, non importa cosa dicono i professionisti, ci sono sempre “conseguenze non intenzionali” (ndt i famosi danni collaterali delle bombe) , per usare la loro frase educata. Gli effetti a catena distorcono la struttura genetica in numerosi modi sconosciuti.

Questa è la scomoda verità sui vaccini al DNA-

Cambieranno permanentemente il tuo DNA

The reference is the New York Times, 3/15/15, “Protection Without a Vaccine.” It describes the frontier of research—the use of synthetic genes to “protect against disease,” while changing the genetic makeup of humans. This is not science fiction:

By delivering synthetic genes into the muscles of the [experimental] monkeys, the scientists are essentially re-engineering the animals to resist disease.”

“’The sky’s the limit,’ said Michael Farzan, an immunologist at Scripps and lead author of the new study.”

The first human trial based on this strategy — called immunoprophylaxis by gene transfer, or I.G.T. — is underway, and several new ones are planned.” [That was three years ago.]

I.G.T. is altogether different from traditional vaccination. It is instead a form of gene therapy. Scientists isolate the genes that produce powerful antibodies against certain diseases and then synthesize artificial versions. The genes are placed into viruses and injected into human tissue, usually muscle.”

traduzione:

Il riferimento è il New York Times, 15/3/15, “Protezione senza vaccino”. Descrive la frontiera della ricerca: l’uso di geni sintetici per “proteggere dalle malattie”, mentre si cambia la composizione genetica degli esseri umani.

Questa non è fantascienza:

“Distribuendo geni sintetici [sperimentali] nei muscoli delle scimmie, gli scienziati stanno essenzialmente riprogettando gli animali per resistere alle malattie”

“‘Il cielo è il limite, ha detto Michael Farzan, un immunologo presso Scripps e autore principale del nuovo studio.”

“Il primo trial umano basato su questa strategia – chiamato immunoprophylaxis mediante trasferimento genico, o IGT – è in corso, e ne sono programmati diversi nuovi.” [Questo è avvenuto tre anni fa.]

“L’IGT è completamente diverso dalla vaccinazione tradizionale. È una forma di terapia genica. Gli scienziati isolano i geni che producono potenti anticorpi contro determinate malattie e quindi sintetizzano le versioni artificiali. I geni vengono inseriti nei virus e iniettati nel tessuto umano, di solito i muscoli “.

(continua)

fonte originale:

https://www.wakingtimes.com/2018/06/27/altering-human-genetics-through-vaccination/

fonte traduzione:

http://sadefenza.blogspot.com/2018/08/alterare-la-genetica-umana-attraverso.html

e qui casca l’asino .. esistono vaccini di serie A e di serie B!

cito:
Germania: Indignazione per la scelta del “vaccino di serie A” per l’elite politica
Vaccinazione contro l’influenza A.

Alla “casta” politica sarà somministrato un vaccino esente da sostanze nocive
fonte:
https://www.newsfood.com/germania-indignazione-per-la-scelta-del-vaccino-di-serie-a-per-lelite-politica/

 

(30 maggio 2017): importanti informazioni sui vaccini dalla associazione CODACONS:

17/09/2018:

Arianna Kellermann ha condiviso un post.

Grandissimo post di Stefano Re a proposito dell’obbligo vaccinale.
Da leggere assolutamente.

Stefano Re

Lettera a chi sostiene l’obbligo vaccinale.

Ti svelo un segreto, a te che sostieni l’obbligo vaccinale: il bersaglio di questa strategia, di tutta questa strategia, dalle epidemie con morti inventati fino dall’obbligo, dalla radiazione dei medici eretici alle esclusioni dagli asili, dai sindaci che invocano roghi a gelatai che vietano accessi, dai dottori arroganti che insultano genitori e pazienti dubbiosi fino ai NAS che indagano le autocertificazioni delle mamme – il bersaglio di tutto ciò non sono i no-vax. Dei no-vax non importa niente a nessuno: non contano nulla né commercialmente né politicamente né socialmente e non minacciano in alcun modo la salute pubblica. Una percentuale di cittadini che rifiutano di adeguarsi è del tutto fisiologica, in ogni tipo di società. Ci sono sempre stati, ci saranno sempre. Te li hanno sbandierati davanti al naso di proposito, come il drappo rosso davanti al toro. Non è a loro che puntano: il bersaglio sei tu.

Quello che vogliono è che tu, e decine di milioni di altre persone, seguiate un percorso mentale ben preciso, studiato a tavolino. Il percorso è questo:
– voglio essere una persona intelligente, per questo sto con la scienza.
– la scienza dice che i vaccini sono sicuri e necessari, per cui ci credo.
– una minoranza esagitata non si fida, quindi io sono migliore di loro.
– la scienza dice che i bambini sono in pericolo, quindi occorre vaccinarli per proteggerli.
– io sono una brava persona, voglio proteggere i bambini.
– chi dubita dei vaccini non vuole proteggere i bambini, è una persona cattiva e/o ignorante.
– è dunque lecito obbligarli.
Conclusione: io sono una brava persona intelligente = io sono a favore dell’obbligo vaccinale.

Domani, quando metteranno l’obbligo vaccinale anche per te, dirai: beh, certo, voglio continuare ad essere una brava persona intelligente, non voglio diventare di colpo un ignorante incivile antiscientifico.

Ma quello che di fatto stai accettando non ha NULLA a che fare con la Salute Pubblica, con la scienza o con i vaccini. Non riguarda alcuna malattia né la salvezza di alcun bambino. Quello che stai riconoscendo allo Stato è il diritto di violare l’integrità fisica del tuo corpo.

È il principio che lo Stato, ma più in generale una qualche “autorità competente”, basandosi su una qualche teoria che tu nemmeno devi comprendere, possegga il diritto di iniettare sostanze nel tuo corpo. Di sperimentare sul tuo corpo, col tuo corpo, nel tuo corpo. Il diritto di violare il tuo corpo, senza bisogno del tuo permesso. Persino se tu non sei d’accordo. Persino se ti opponi.

Se te lo avessero dichiarato subito in questi termini, prima di questa scemenza vaccinale, prima di farti conoscere e disprezzare i no-vax, prima di rimbambirti con bambini minacciati da epidemie fantasma e rischi di estinzione, avresti risposto: “manco per il cazzo”.

Invece, se non oggi, tra qualche mese o anno spesi a odiare i no-vax antiscientifici, e a convincerti che tu sei quello intelligente, preoccupato per bambini e immunodepressi, un cittadino modello per il bene dell’umanità, insomma dalla parte giusta – ecco, se non oggi, quando te la gireranno addosso, tu accetterai sorridendo.

I no-vax non accetteranno mai, ovviamente. Ma dei no-vax non gliene è mai fregato niente: sono pochi e non contano un cazzo. È te che volevano portare ad accettare questo, perché “te” significa decine di milioni di persone che invece di ribellarsi e lottare con tutte le loro forze per difendere il diritto all’inviolabilità del proprio corpo, come avrebbero fatto prima di tutta questa messinscena, dopo di essa si troveranno a gridare: “Sì! È giusto obbligare! Obbligatemi!”

Ovviamente lo faranno una categoria per volta. Hanno già cominciato a provarci, ma sono ancora dei test, giusto per saggiare il terreno, giusto per controllare le tue reazioni. Piccole spintarelle di prova. Infermieri, medici, maestri, cuochi delle mense, mestieri a contatto col pubblico… un gruppo per volta, per avere meno resistenza possibile, per poter continuare nel frattempo ad usare il coro rombante del resto del gregge, tutto impegnato a belare in coro: “ignorante, antiscientifico!” a chiunque provasse a sollevare dubbi, a dire che non è d’accordo. E se anche una piccola parte, magari una categoria intera, facesse marcia indietro, si ribellasse, sarebbe poca roba. Avrebbe contro tutti gli altri. Sarebbe comunque una piccola percentuale. Come i no-vax, non conterebbe un cazzo.

Mettilo bene a fuoco: lo scontro è stato creato per questo motivo. I “no-vax” c’erano già, i “pro-vax” non esistevano. Tutto questo bailamme è stato messo in piedi solo per crearli. Per farti schierare dove ti stai schierando.

Ve lo hanno persino dichiarato, nel modo più chiaro possibile. Vi hanno detto che siete un gregge. Vi hanno detto che dovete comportavi come un gregge. Vi hanno condotto a *volervi* comportare come un gregge.

E anche se ti parrà assurdo, i vaccini non c’entrano niente. Funzionano bene per questo processo, offrono gli elementi perfetti per spingerti a questa adesione, per fartela sembrare una “tua decisione”, ma non c’entrano niente. Come non c’entrano nulla la scienza o il senso civico o gli immunodepressi o la salute pubblica. Sono tutti soltanto strumenti per determinare un processo di modificazione percettiva di massa. Un processo il cui bersaglio siete voi.

Hanno fatto di voi stessi i fanatici sostenitori della violazione del vostro diritto sul vostro corpo. Vi hanno raggirati talmente bene che senza nemmeno capirlo sostenete e sollecitate la violazione del più fondamentale dei vostri diritti.

L’obiettivo di tutto questo teatro non è eradicare il morbillo.
È eradicare il diritto all’inviolabilità del proprio corpo.

Il bersaglio non sono mai stati i no-vax.
Il bersaglio sei sempre stato tu.

link della citazione precedente:

https://www.facebook.com/groups/barnardeuroparlamentare/permalink/2059850580745967/


ultimo aggiornamento:
17 settembre 2018, ore 23.21