k_Fermat’s geodesic_equations: [mathematical proof: 6° & 7°]

Abbiamo già trattato il tema attuale negli ultimi 2 articoli precedenti a quello attuale.

Si tratta di valutare una questione molto delicata: “La soluzione di Schwarzschild delle equazioni di Einstein descrive al meglio la fisica?”

Dopo circa 100 anni di scienza(°) che riprende la trattazione matematica e fisica sembrerebbe una materia –la soluzione di Sch– “assestata” .. eppure per chi avrà la pazienza di valutare .. [anzitutto le 5 prove di una diversa formulazione di ordine superiore a quella di Sch(*), e poi le due prove attuali, oltre che l’articolo che applica la trattazione attuale all’elettrone dell’atomo di idrogeno che rappresenta una 8° prova della trattazione riformulata di come andrebbero scritte le equazioni di Sch(**) ] .. avrà modo di verificare che il tempo sul sistema remoto, S2, andava indicato “tau, e il cambio di coordinate vs “t” generava dei termini che mutano la formulazione ordinaria di Schwarzschild.

(*)
https://6viola.wordpress.com/2017/07/07/k_fermats-geodesic_equations-tufanos-first-theorem-new-mathematics/

(**)
https://6viola.wordpress.com/2017/07/07/new-h-deterministic-orbit-of-h-hydrogen-th-16/

(°)
Era il 16 gennaio 1916:
“il 16 gennaio 1916, un primo articolo nel quale presentava la prima soluzione esatta di quelle equazioni.”
https://it.wikipedia.org/wiki/Karl_Schwarzschild

Per facilità di esposizione .. la mia relazione è scritta a mano, ma fa riferimento a due opere on line:
Cap.4 di Amadori Lussardi al link seguente:
https://www.matematicamente.it/appunti/relativita/

La tesi di Simpson al link seguente:
http://www.etsu.edu/cas/math/documents/theses/simpson-thesis.pdf

@   @   @

Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in SCIENZA | Lascia un commento

new-H@ Deterministic Orbit of H (Hydrogen): TH-16

Nell’articolo attuale, stiamo fornendo una analisi di ordine superiore a quella della

Deterministic Orbit of H (Hydrogen): TUFANO’s 3rd theorem [*Mathematics*]

https://6viola.wordpress.com/2016/12/01/deterministic-orbit-of-h-hydrogen-tufanos-3th-theorem-mathematics/

La novità, consiste nell’utilizzare i risultati trovati grazie alla nuova formulazione della Soluzione di Schwarzschild trovata e pubblicata nell’articolo seguente:

k_Fermat’s geodesic_equations: Tufano’s First theorem [new Mathematics]

https://6viola.wordpress.com/2017/07/07/k_fermats-geodesic_equations-tufanos-first-theorem-new-mathematics/

pubblichiamo qui di seguito varie versioni del software che abbiamo utilizzato nella simulazione.

Continua a leggere

Pubblicato in SCIENZA | Lascia un commento

k_Fermat’s geodesic_equations: Tufano’s First theorem [new Mathematics]

Ci proponiamo di dimostrare, nel seguito, le geodesic_equations nella forma detta “di Fermat” da Amadori Lussardi, notando che se è vero che le derivate del tempo sono poste a zero quando la massa di un ente, come il fotone, ha massa zero, c’è -PERO’- una fase di “transitorio” che giustifica questa posizione solo come atto finale, ossia quando m->0 è proprio m=0. Come avviene -quindi- questo transitorio?

Continua a leggere

Pubblicato in SCIENZA | Lascia un commento

Il principio di indeterminazione di Heisenberg .. risulta o non risulta legato al quantum min (attuale) di un fotone?

figura di una sfera ferma ..

al link seguente la stessa sfera in movimento:
https://www.facebook.com/groups/robiemaria/permalink/1316034345181811/


Ci proponiamo -nel seguito- di esaminare:

Il principio di indeterminazione di Heisenberg .. risulta o non risulta legato al quantum min (attuale) di un fotone?

Continua a leggere

Pubblicato in SCIENZA | Lascia un commento

U1_SPACE_FIX: Filter action in Ui: On standard light propagation in a consistent way to the source universe and the destination universe [Physics] TH-15

Nella “teoria dei segnali” ed in particolare nella scomposizione armonica dovuta principalmente a Fourier, quando un segnale è ricostruito tramite le onde componenti, è noto lo studio del concetto di “FILTRO”.

FILTRO, in generale, è un concetto “ARCHETIPICO”.

Si intende con tale concetto, la separazione -per esempio- della farina dalle parti che hanno una dimensione maggiore, oppure la separazione in un segnale acustico a più frequenze (acute & gravi) di una parte delle frequenze.

E’ noto, anche, a proposito della doppia descrivibilità della radiazione della luce:

  1. come onda elettromagnetica
  2. come quantum fotonico

.. che la “QUESTIONE DELL’ETERE”, ovvero del mezzo che dovesse consentire un “supporto di propagazione” dell’onda luminosa è stato affrontato nel ‘900 .. con la conclusione -accolta dalla scienza accademica- che NON era necessario un MEDIUM spazio/tempo alla propagazione della luce, poiché -nel vuoto- la luce o le onde elettromagnetiche, oppure -recentemente- le onde gravitazionali possono comunque propagarsi.

DOMANDA:

Un mezzo influenza la propagazione delle onde anche di tipo radiativo?

RISPOSTA:

Sì, il mezzo influenza la propagazione della radiazione nella trattazione ad esempio di Maxwell:

* * *

Continua a leggere

Pubblicato in SCIENZA | Lascia un commento

Ui’s redshift [Ui=Universe: i=1,2, ..] [Physics] TH-14: When the expansion and collision exceed the speed, c, of the light!

  • Abbiamo visto nel precedente articolo, con il nome TH-13 (parte della “UA_Theory”: teoria degli Universi Adiacenti), che teorizzava una INTERPRETAZIONE alternativa al Big Bang, che un Universo, sia Ui, si caratterizza con l’essere una “Bolla Gravitazionale”, che ha una sua unità, e una sua estensione, appunto fino all’orizzonte degli eventi(!), dato dalla CMB (radiazione cosmologica di fondo che per U1, il nostro universo, è circa 47 miliardi di anni luce).
    link all’articolo citato:
    https://6viola.wordpress.com/2017/06/06/teoria-della-struttura-di-u1-una-teoria-alternativa-alla-vecchia-teoria-del-big-bang/
  • Ci siamo già chiesti, in quella trattazione..
    DOMANDA:
    “Come mai la z della CMB sia così diversa dalla z delle galassie stimate a distanza analoga(*) come ad esempio la galassia z8?” ..
    https://it.wikipedia.org/wiki/Z8_GND_5296
    (*)
    la z8 Galaxy ha Dc=30E9 A.L.=30 GLy
    la CMB ha Dc=47E9 A.L.=47 GLy

Infatti al link citato z8=7.51 (redshift)
Mentre la z della CMB, vede z_CMB > 10 mila ! (vedi figura seguente):

Continua a leggere

Pubblicato in SCIENZA | Lascia un commento

i vaccini sono vaccini? [studio dei dati]

Continua a leggere

Pubblicato in POLITICA | Lascia un commento

“TEORIA della struttura di U1”: una teoria “ALTERNATIVA” alla vecchia “Teoria del Big Bang” (TH-13)

SOMMARIO: teoria TH-13

  1. “TEORIA della struttura di U1”: moti orbitali della materia (vedi orbita di Milky Way attorno alla stella S@1 nella “§1.PARTE PRIMA“)
  2. moti orbitali della luce della struttura interna del nostro universo (U1) fino alla CMB [geodesic_eq di Einstein devono essere modificate a causa della densità media del cosmo, nella “§2.PARTE SECONDA“]

Continua a leggere

Pubblicato in POLITICA | Lascia un commento

Dynamics of light: U1’s fractal_light [Physics and Mathematics] TH-12

Ci proponiamo di sperimentare 3 fatti importanti:

  1. “action of the medium” (filtro gravitazionale?) .. il comportamento della luce (SIMULAZIONE SOFTWARE) .. non in modo radiale (ndr: in modo radiale lo abbiamo già verificato nell’articolo precedente a questo), ma in modo tangenziale. Poiché vogliamo “simulare” con l’azione di più campi gravitazionali se la luce “rallenta” nell’attraversare un mezzo che sia alterato da campi gravitazionali.
  2. “action of the medium” (filtro di Maxwell?) il comportamento della luce .. nella trattazione come onda elettromagnetica che sia influenzata dal mezzo e vedere come ciò si “reverbera” nella esposizione tensoriale tanto da modificare la trattazione semplificata delle geodisic_eq nel vuoto.
  3. L’Orbita di un fotone attorno ad U1 (il nostro Universo): U1’s Orbit.

Continua a leggere

Pubblicato in POLITICA | Lascia un commento

Dynamics of light: Near and far from a black hole [Physics]

Nel nostro ultimo articolo, dal titolo Logica Frattale Contestuale, Fractal Logic [versus FRACTAL Contest-sensitive LOGIC]

https://6viola.wordpress.com/2017/05/01/fractal-logic-versus-fractal-contest-sensitive-logic/

si evince che andrebbero trattati in modo diverso i segnali luminosi che ci provengono dal nostro universo, U1, e quelli che nella formula di Hubble restituiscono

v=H0*D

dove sostituendo D=Dc si ottiene v=vc > c

Infatti la luce pur viaggiando intorno alla velocità di 300 000 km/sec ..  potrebbe avere percorso una distanza che soddisfa la equazione di Hubble e raccontarci non un aumento di velocità della luce stessa, ma della galassia da cui è partito il segnale luminoso, che potrebbe provenire anche da un altro Ui.

Continua a leggere

Pubblicato in POLITICA | Lascia un commento