Foreign Materials in Blood Samples of Recipients of COVID-19 Vaccines (Materiali estranei in campioni di sangue di destinatari di vaccini COVID-19) – Studio Coreano: Young Mi Lee, Sunyoung Park , Ki-Yeob Jeon


foto link

fonte1 Blondet:
https://www.maurizioblondet.it/materiali-estranei-nei-campioni-di-sangue-dei-destinatari-dei-vaccini-covid-19-studio-coreano/

fonte2 originale pdf:
https://ijvtpr.com/index.php/IJVTPR/article/download/37/74/162

fonte3 originale:
https://ijvtpr.com/index.php/IJVTPR/article/view/37

ABSTRACT:
The Korea Veritas Doctors (KoVeDocs) for COVID19 previously found certain foreign materials and moving parasite
like entities in the Pfizer and Moderna mRNA COVID
19 vaccines as those vaccines were warmed to near room
temperature
(Jeon, 2022). Here we report on similar foreign materials found in samples of centrifuged blood from 8
COVID
19 vaccine recipients as contrasted with 2 individuals who did not receive any COVID19 vaccine and who had
none of the foreign materials in their blood plasma
. The preponderance of evidence suggests that the foreign materials
found in the COVID
19 vaccine recipients in the study reported here were injected into their bodies when they received
one or more doses of the COVID
19 vaccines. Blood samples were prepared and observed under a stereomicroscope
after being
centrifuged at 2,200 rpm for 30 minutes. From the 8 COVID19 vaccine recipients: 6 plasma samples
contained
a multilayered disc of unidentified composition; 3 samples contained beaded coillike materials; 1 plasma
sample contained a fibrous bundle of similar appearing beaded foreign material
; and a different group of 3 samples had
crystal
like formations of foreign material. The various shapes and sizes of foreign materials in the centrifuged plasmas
of
COVID19 vaccinated individuals closely resembled the shapes and sizes of foreign materials previously observed
directly in
the vaccines themselves. These findings are the basis for our recommendation that (a) a collaborative
worldwide evaluation of COVID
19 vaccine contents, and of the blood and plasma samples of COVID19 vaccinated
individuals
, be undertaken immediately with all due diligence; (b) that there should be an immediate cessation of
COVID
19 vaccinations worldwide and the abandonment of any COVID19 Vaccine Pass Policy and any other form
of m
andate for COVID19 vaccinations; and, (c) that emergency collaborative studies of detoxification protocols for
COVID
19 vaccine sequelae be undertaken.

traduzione:

I Korea Veritas Doctors (KoVeDocs) per il COVID-19 hanno precedentemente riscontrato la presenza di alcuni materiali estranei e di entità mobili simili a parassiti
nei vaccini COVID-19 con mRNA di Pfizer e Moderna quando questi vaccini sono stati riscaldati quasi a temperatura ambiente (Jeon, 2022).
Qui riportiamo materiali estranei simili trovati in campioni di sangue centrifugato da 8
vaccino COVID-19, in contrasto con 2 individui che non hanno ricevuto alcun vaccino COVID-19 e che non avevano alcun materiale estraneo nel sangue.
La preponderanza delle prove suggerisce che i materiali estranei
trovati nei soggetti che hanno ricevuto il vaccino COVID-19 nello studio qui riportato siano stati iniettati nei loro corpi quando hanno ricevuto una o più dosi del vaccino COVID-19.
I campioni di sangue sono stati preparati e osservati allo stereomicroscopio
dopo essere stati centrifugati a 2.200 rpm per 30 minuti. Dagli 8 destinatari del vaccino COVID-19:

6 campioni di plasma contenevano un disco multistrato di composizione non identificata;

3 campioni contenevano materiali simili a perline;

1 campione di plasma conteneva un fascio di fibre di materiale estraneo simile a perline;

un altro gruppo di 3 campioni presentava formazioni cristalline di materiale estraneo.
Le varie forme e dimensioni dei materiali estranei presenti nei plasmi centrifugati
di individui vaccinati con COVID-19 assomigliavano molto alle forme e alle dimensioni dei materiali estranei precedentemente osservati direttamente nei vaccini stessi.

Questi risultati sono alla base della nostra raccomandazione che

(a) una valutazione collaborativa a livello mondiale del contenuto del vaccino COVID-19 e dei campioni di sangue e plasma di individui vaccinati con COVID-19.
vaccinati, sia intrapresa immediatamente e con la dovuta diligenza;
(b) che ci sia un’immediata cessazione delle
vaccinazioni COVID-19 in tutto il mondo e l’abbandono di qualsiasi “politica di passaggio del vaccino” COVID-19 e di qualsiasi altra forma di mandato per la vaccinazione COVID-19; e
(c) che gli studi collaborativi d’emergenza sui protocolli di disintossicazione per le sequele del vaccino COVID-19.

Tradotto con http://www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

Discussion
Robert O. Young
, DSc and PhD in Nutrition, and ND (Naturopathic Doctorate) reported that red blood cells (RBCs) of the COVID19 vaccine recipients tend to aggregate and arrange themselves in stacks called Rouleaux structures (Young, 2021). We found such RBC Rouleaux structures in some of the COVID19 vaccine recipients in this study, but they were not typical, and samples from our
controls, who had not received any COVID
19 vaccine, also showed some features of Rouleaux
structures
.3

To their credit,
Young and his collaborators used
multiple
microscopes along with UV absorption
and fluorescence spectra
from a multimode reader
spectrophotometer enabling them
to identify
particular
ingredients of the PfizerBioNTech
COVID
19 mRNA vaccine as well as the Moderna
mRNA
1273 vaccine.4 They found many
particulate
s, nanoparticles, and nanostructures in
the
Pfizer COVID19 vaccine. They reported that
the
particulates they isolated unsurprisingly
included
organic carbon, oxygen, and nitrogen but
contrary to the US CDC denial quoted above in

Figure
2, they found nanoparticles of bismuth,
titanium, vanadium, iron, copper, silicon
, and
aluminum
. They reported that the Pfizer vaccine
does
contain reduced graphene oxide (rGO) and
graphene hydr
oxide (GH), Trypanosoma cruzi
parasites,
along with the acknowledged component
of
mRNA to cause human cells to produce the
SARS
CoV2 spike protein. Together, all of these
are believed to be the most likely
cause of what
has been called either “
COVID19 Vaccine
I
nduced Acquired Immune Deficiency Syndrome (VAIDS) or Injected Immunodeficiency Syndrome
(IIDS)
by Young (2021); also see Jason (2022) along with Jiang and Mei (2021).

traduzione:

Discussione
Robert O. Young, DSc e PhD in Nutrizione, e ND (Naturopathic Doctorate) ha riferito che i globuli rossi (RBC) dei destinatari del vaccino COVID-19 tendono ad aggregarsi e a disporsi in pile chiamate strutture “Rouleaux” (Young, 2021).

Abbiamo riscontrato tali strutture RBC Rouleaux in alcuni dei soggetti che hanno ricevuto il vaccino COVID-19 in questo studio, ma non erano tipiche, e i campioni dei nostri
controlli, che non avevano ricevuto il vaccino COVID-19, hanno mostrato anche alcune
caratteristiche di strutture di Rouleaux.3

Young e i suoi collaboratori hanno usato diversi microscopi
microscopi multipli insieme a spettri di assorbimento UV e di
e gli spettri di fluorescenza di uno spettrofotometro a lettura multimodale
che ha permesso di identificare
particolari ingredienti del vaccino a mRNA COVID-19 di Pfizer-BioNTech.
e del vaccino Moderna mRNA-1273.

Hanno trovato molti
particolati, nanoparticelle e nanostrutture nel vaccino COVID-19 di Pfizer.

Hanno riferito che i particolati isolati, senza sorpresa, comprendevano
carbonio organico, ossigeno e azoto, ma contrariamente alla smentita del CDC statunitense citata in precedenza nella Figura 2, hanno trovato nanoparticelle di bismuto,
titanio, vanadio, ferro, rame, silicio e alluminio.

Hanno riferito che il vaccino Pfizer
contiene ossido di grafene ridotto (rGO) e idrossido di
grafene (GH), Trypanosoma cruzi
parassiti, insieme al componente riconosciuto come
di mRNA per indurre le cellule umane a produrre il
SARS-CoV-2.

Insieme, tutti questi sono ritenuti la causa più probabile di quello che
è stato chiamato “COVID-19 Vaccine Induced Acquired Immune Deficiency Syndrome (VAIDS)” o “sindrome da immunodeficienza indotta per via parenterale”. Injected Immuno Deficiency Syndrome (IIDS) da Young (2021); si veda anche Jason (2022) e Jiang e Mei (2021).

Commento (Ing. Tufano):

Quindi per la tipologia dei materiali trovati sia di origine biologica come arma (vermi patogeni) e sia di metalli vi sono le prove che tali farmaci sperimentali danneggiano l’organismo umano. Tali sostanze sono state trovate anche da altri ricercatori nelle fonti da noi citate nell’elenco generale.

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...