SDOGANATE le scie chimiche? U.N. urged to freeze climate geo-engineering projects (L’ONU esorta a congelare i progetti di geoingegneria climatica) fonte Reuters


foto link

fonte:

https://www.reuters.com/article/us-geoengineering/u-n-urged-to-freeze-climate-geo-engineering-projects-idUSTRE69K18320101021

traduzione:

NAGOYA, Giappone (Reuters) – Le Nazioni Unite dovrebbero imporre una moratoria sui progetti di “geoingegneria” come i vulcani artificiali e i vasti programmi di inseminazione delle nuvole per combattere il cambiamento climatico, affermano i gruppi verdi, temendo che possano danneggiare la natura e l’uomo.

I rischi sono troppo grandi perché non si conoscono appieno gli impatti della manipolazione della natura su vasta scala, hanno dichiarato i gruppi in occasione di un importante incontro delle Nazioni Unite in Giappone, volto a contrastare la crescente perdita di specie animali e vegetali.

Gli inviati di quasi 200 Paesi si sono riuniti a Nagoya, in Giappone, per concordare gli obiettivi da raggiungere per contrastare la distruzione di foreste, fiumi e barriere coralline che forniscono risorse e servizi fondamentali per il sostentamento e le economie.

Secondo le Nazioni Unite, una delle cause principali della rapida perdita di biodiversità è il cambiamento climatico, che rende urgente che il mondo faccia tutto il possibile per frenare il riscaldamento globale e prevenire siccità estreme, inondazioni e innalzamento del livello del mare.

Alcuni Paesi considerano i progetti di geoingegneria, che costano miliardi di dollari, come un modo per controllare il cambiamento climatico riducendo la quantità di luce solare che colpisce la terra o assorbendo le emissioni di gas serra in eccesso, in particolare l’anidride carbonica.

“È assolutamente inappropriato che una manciata di governi dei Paesi industrializzati decida di provare la geoingegneria senza l’approvazione di tutto il mondo”, ha dichiarato alla Reuters Pat Mooney, dell’organizzazione canadese ETC Group, a margine dell’incontro del 18-29 ottobre.

“Non dovrebbero procedere con esperimenti reali nell’ambiente o con l’impiego della geoingegneria fino a quando le Nazioni Unite non avranno raggiunto un consenso in merito”.

Alcuni gruppi ambientalisti sostengono che la geoingegneria sia un modo per alcuni governi e aziende di sottrarsi all’adozione di misure per ridurre le emissioni che riscaldano il pianeta.

Il panel climatico delle Nazioni Unite ha dichiarato che una revisione della geoingegneria farà parte del suo prossimo rapporto principale nel 2013. (errata: 2013; corrige: 2023).

RIFLETTORI SOLARI
Alcuni degli schemi di geoingegneria proposti includono:

— Fertilizzazione degli oceani. Vaste aree vengono cosparse di ferro o di altri nutrienti per stimolare artificialmente la crescita del fitoplancton, che assorbe l’anidride carbonica. Ma questo potrebbe innescare fioriture algali dannose, assorbire i nutrienti e uccidere pesci e altri animali.

— Spruzzare acqua di mare nell’atmosfera per aumentare la riflettività e la condensazione delle nuvole, in modo da far rimbalzare più luce solare nello spazio.

— Posizionare trilioni di piccoli riflettori solari nello spazio per ridurre la quantità di luce solare che raggiunge la Terra.

— Vulcani artificiali. Minuscole particelle di solfato o altri materiali vengono rilasciati nella stratosfera per riflettere la luce solare, simulando l’effetto di una grande eruzione vulcanica.

— Cattura e stoccaggio del carbonio. Sostenuta da diversi governi, prevede la cattura di CO2 dalle centrali elettriche, dalle raffinerie e dai pozzi di gas naturale e il suo pompaggio in profondità nel sottosuolo.

Mooney ha affermato che la Convenzione delle Nazioni Unite sulla Diversità Biologica (CBD) dovrebbe estendere la sua moratoria di fatto sulla fertilizzazione degli oceani, concordata nel 2008, a tutta la geoingegneria, sebbene la proposta sia stata osteggiata da alcuni Paesi, tra cui il Canada, all’inizio di quest’anno.

A Nagoya il Canada ha dichiarato che avrebbe collaborato con la CBD.

“Il Canada era semplicemente preoccupato per la mancanza di chiarezza sulle definizioni, comprese le attività che rientrano nella “geoingegneria””, ha dichiarato Cynthia Wright, capo della delegazione, in una risposta via e-mail.

“Il Canada condivide le preoccupazioni della comunità internazionale per i potenziali impatti negativi della geoingegneria sulla biodiversità ed è disposto a lavorare con le altre Parti della CBD per evitare tali impatti”.

Gli ambientalisti hanno affermato che la geoingegneria è contraria allo spirito dei colloqui di Nagoya, che mirano a stabilire nuovi obiettivi per il 2020 per proteggere la natura, come la creazione di un maggior numero di aree protette terrestri e marine, la riduzione dell’inquinamento e la gestione della pesca.

“Siamo certamente favorevoli a una maggiore ricerca (sulla geoingegneria), come in tutti i campi, ma non alla sua attuazione per il momento, perché è troppo pericolosa. Non sappiamo quali possano essere gli effetti”, ha dichiarato Francois Simard del gruppo di conservazione IUCN.

“Migliorare la conservazione della natura è ciò che dovremmo fare per combattere il cambiamento climatico, non cercare di cambiare la natura”.

Commento:
Nel frattempo nelle esercitazioni MILITARI nel mar Tirreno (ITALIA) in questi giorni:


foto link

Nubi artificiali (velature) e nubi naturali imbrifere.

Nella schermata satellitare estrapolata dal satellite denominato “SAT24” (a sinistra) si evince che è coperto di nubi, ma queste sono, in tutta evidenza, nubi artificiali. Le classiche “velature” che non producono piogge, come asseriscono nei servizi meteo militarizzati. Il radar doppler, invece, come potete vedere, non segnala coperture. Il radar doppler vede solo le nubi contenenti acqua. Quelle vere… quelle naturali. Una prova indiretta che quelle visualizzate da SAT24 sono nubi artificiali.

Doppler è un particolare tipo di radar che si basa sull’effetto di slittamento in frequenza, detto, appunto, effetto Doppler. L’effetto Doppler è l’apparente variazione di frequenza delle onde emesse da una sorgente in moto rispetto a un osservatore: la frequenza aumenta, se sorgente ed osservatore si avvicinano, mentre diminuisce in caso di allontanamento. Il fenomeno fu scoperto dal fisico e matematico C. Doppler (1803-1853).

fonte su telegram:
https://t.me/c/1161661145/90093

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...