Perché secondo il presidente di Confindustria produrre in Italia è diventato antieconomico? (consiglio di studiare la questione prima che sia troppo tardi)

Anzitutto suggerisco, per brevità, di leggere l’articolo seguente:

Perché secondo il presidente di Confindustria produrre in Italia è diventato antieconomico

Stefano Rizzuti

5 Aprile 2022 – 16:24

fonte:
https://www.money.it/Bonomi-Confindustria-produrre-antieconomico-recessione-tecnica

Lo spiega meglio, per chi sa leggere più di poche righe, il giornalista Maurizio Blondet nel seguente articolo:

Vi distraggono con Bucha mentre qui vi preparano la fame

fonte:

Vi distraggono con Bucha mentre qui vi preparano la fame

link: https://www.maurizioblondet.it/vi-distraggono-con-bucha-mentre-qui-vi-preparano-la-fame/

Commento:

Gli intellettuali, da molto tempo ed in particolare in Italia, hanno osservato come si distrugge una nazione, a cominciare dalla Grecia. Ora esterrefatti osservano come si sta distruggendo l’Italia.

A dire il vero la distruzione dell’Italia non è di questi giorni. E’ iniziata con lo scollegare il ministero del tesoro dalla Banca di Italia e poi dalla perdita della SOVRANITA’ MONETARIA italiana.

La sovranità monetaria è una responsabilità di ogni POPOLO SOVRANO.

La architettura UE, che è una dinamica di “commissariamento” delle istituzioni, ha realizzato e sta cercando di realizzare una sottrazione di responsabilità istituzionale alle cariche elettive con cui un POPOLO SOVRANO delega alcune attività in modo temporaneo, fino alle successive elezioni, se vige la DEMOCRAZIA.

NON è più il tempo di usare illazioni solo per chi potrebbe capire: la UE è un organismo di USURPAZIONE delle legittime SOVRANITA’ di un POPOLO SOVRANO.

Teoria astratta?

No, se a presidente del consiglio dei ministri abbiamo un consulente di banche di affari, come Mario Draghi, che non è passato attraverso la delega delle elezioni.

Noi, come intellettuali, siamo contrari alle scene di ieri e dei giorni scorsi di insultare le persone (ci riferiamo ai disordini a Napoli e Torino), perché non è con l’insulto o con la violenza che si esprime la sovranità di un POPOLO SOVRANO, poiché se usasse solo la violenza sarebbe un POPOLO BUE, e sarebbe facilmente gestibile tramite mezzi militari di soppressione della protesta.

Si tratta di capire il problema principale e poi vedere se vi è una soluzione:

  1. il problema principale è “giuro di operare nell’esclusivo interesse della Nazione Italia”. Così giurano coloro che entrano come ministri in un governo in Italia, ma “dalle azioni li riconoscerete!”
  2. Vi è una soluzione al fatto che la attuale dirigenza -violando l’articolo 11 della Costituzione- sta portando ARMI alla Ukrania?

Entro nel punto 2:

Serve, prima che sia troppo tardi, uno “sciopero generale ad oltranza”.

Se non si attuerà questo, per volontà popolare, e non certo dei sindacati, da cui non c’è da aspettarsi nulla, allora, siamo già tutti morti.

L’idea di morire fisicamente non va solo scansata, ma va esaminata: noi siamo in una dinamica di de-popolamento. Anzitutto con BIO-ARMI, poichè se è vero quanto sosteneva Montagnier, prima di essere ucciso, il covid19 è una costruzione artificiale. A corredo anche i farmaci sperimentali creano più danni che vantaggi. Ma la elite (bene sopra il governo in Italia) punta al depopolamento sul pianeta (leggere Attali, per esempio) e attuerà ciò sia con BIO-ARMI e sia con guerre.

Tuttavia, più che la morte fisica, ineluttabile anche se si campa oltre i cento anni, io temo la morte spirituale: morte spirituale = cioé di NON significare ciò che avevo scelto di essere.

NON c’è amore più grande di chi da la sua vita per il bene degli altri, diceva Cristo.

E quindi vi ho regalato, in sincerità, ciò che a me risulta: serve bloccare l’Italia costituendo un corpus sociale unico, un corpus collettivo che ha capito che -pochi satanisti- vogliono solo “pochi servi con i nanobot nel cervello”.

Questo “blocco”, se mai si farà, sarà breve, sebbene dichiarato ad oltranza.

Poiché cadrà la maschera di coloro che asseriscono di stare operando per “l’esclusivo interesse della Nazione”.

NON serve scendere nelle piazze e protestare!

Serve solidarietà di interrompere ogni attività prima che sia troppo tardi.

Grazie dell’attenzione.

AUGURI a tutti ..
e non usate la violenza e le manifestazioni, ma solo un coordinamento di scegliere una data di affermare che siamo ancora un POPOLO SOVRANO, anziché una rana bollita, tramite il diritto di sciopero.

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...