Il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana (CGA) è il massimo organo della giustizia amministrativa operante in Sicilia: “Sospendere i sanitari non vaccinati è incostituzionale”: arriva la decisione storica

da wikipedia:
Il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana (CGA) è il massimo organo della giustizia amministrativa operante in Sicilia
https://it.wikipedia.org/wiki/Consiglio_di_giustizia_amministrativa_per_la_Regione_siciliana

fonte della notizia:

“Sospendere i sanitari non vaccinati è incostituzionale”: arriva la decisione storica

cito:
Sospendere il personale sanitario non vaccinato dalla propria professione è in contrasto con la Costistuzione italiana. Un passaggio sostenuto già, in questi mesi, da tanti giuristi, mentre il governo continuava il suo accanimento contro chi ancora rifiuta la somministrazione dei farmaci anti-Covid. E che è stato ribadito, ora, anche dal Consiglio di giustizia amministrativa siciliano, che ha sospeso il giudizio sul ricorso presentato da un tirocinante dell’ospedale Policlinico di Palermo.

L’uomo, difeso dagli avvocati Vincenzo Sparti e Roberto De Petro, continuava a rifiutare di sottoporsi alla somministrazione del vaccino in quanto aveva già contratto in passato il Covid. Per questo motivo, era così scattata nei suoi confronti la sospensione dalle attività universitarie. Poi però, come spiegato dal Fatto Quotidiano, il Consiglio siciliano ha sollevato un questione di legittimità costituzionale, sostenendo che alcuni dei parametri costituzionali “per valutare la legittimità dell’obbligo vaccinale” non sembrano rispettati.

Secondo i giudici “non si può dubitare della serietà e gravità del Covid”, “sul dato ufficiale della mortalità” o ritenere “i vaccini preparati sperimentali”. Ma allo stesso tempo “non vi è prova di vantaggio certo per la salute individuale e collettiva superiore al danno per i singoli, di totale assenza di rischio o di rischio entro un normale margine di tollerabilità”.

Sempre stando a quanto si legge nella sentenza, inoltre, secondo i giudici non esistono neanche prove “del fatto che un numero indeterminato di dosi, peraltro ravvicinate nel tempo, non amplifichi gli effetti collaterali dei farmaci danneggiando la salute”.

(continua)

Su altre questioni di rilievo in merito alle violazione di legge nella somministrazione coatta dei vax:

Vittorio Sgarbi: tutte le violazione di legge di dare vax in modo coatto – Deidda (Scuola Magistratura): “Green Pass – Illegittimità Costituzionale e Procedurale”

https://6viola.wordpress.com/2022/03/24/vittorio-sgarbi-tutte-le-violazione-di-legge-di-dare-vax-in-modo-coatto-deidda-scuola-magistratura-green-pass-illegittimita-costituzionale-e-procedurale/

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...