La tecnica della false flag in Ukraina?

Già il giorno 16 febbraio 2022, un articolo del giornalista Maurizio Blondet ci segnalava la tecnica con cui è stata destabilizzata la Syria:

16 febbraio, indizi di false flag. I servizi russi segnalano “jihadisti” sulla linea del Donbass

fonte:

16 febbraio, indizi di false flag. I servizi russi segnalano “jihadisti” sulla linea del Donbass

link: https://www.maurizioblondet.it/16-febbraio-indizi-di-false-flag-i-servizi-russi-segnalano-jihadisti-sulla-linea-del-donbass/

Come nella celebre novella in cui “il lupo dice all’agnello che gli sporca l’acqua del fiume in cui il lupo beve” .. c’è il problema logico che l’agnello è a valle ed il lupo a monte del fiume!

Così se sono jihadisti inviati appositamente per attivare provocazioni sulla frontiera dell’Ukraina è difficile pensare che gli attacchi sono della Russia o della parte filo russa.

Il 17 febbraio 2022, arrivano le conferme dell’aumento delle provocazioni e sembra lapalissiano che gli attacchi si faranno sempre più cruenti finché non innescheranno una risposta sulla linea di frontiera:

 

Donbass, esercito ucraino intensifica i bombardamenti nel complice silenzio dell’UE

Marinella Mondaini

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-donbass_esercito_ucraino_intensifica_i_bombardamenti_nel_complice_silenzio_dellue/40832_45191/

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...