Se Ivermectina cura anche il Marburg. Per questo la demonizzano… (Maurizio Blondet 27 gennaio 2022)


fonte:
https://www.maurizioblondet.it/se-ivermectina-cura-anche-il-marburg-per-questo-la-demonizzano/

Parto da un titolo del  dr. Mercola (notissimo sito medico  USA)

Reduces COVID Deaths 62% to 91%, Why Is It Demonized?

 

Ossia: Riduce la mortalità Covid dal 62 al 91%, perché è demonizzato

 

Il soggetto è evidentemente l’Ivermectina.   Più sotto posterò l’articolo, che  illustra  un (altro) caso di analisi scientifica  contro l’Ivermectina, dopo la quale si è scoperto che lo scienziato di Liverpool che aveva condotto lo studio   s’era fatto  scrivere le conclusioni “dagli sponsor”,   ossia dalle case farmaceutiche  Il dr.Mercola dice  che anche in Usa il farmaco – di uso comunissimo anche veterinario prima del Covid – resta difficile da trovare.

Lo stesso è avvenuto anche in Italia.  Prima che cominciasse la pandemia,  la Sanità aveva provveduto a rendere difficile il  reperimento del  vecchissimo medicinale  –  schernito dai media come “vermifugo per cavalli” (che è una delle sue indicazioni)  facendolo letteralmente   sparire per uso umano; e   persino  per uso zootecnico ,  obbligando alla presentazione di ricetta medica del veterinario.

Il fatto che   la sparizione sia stata organizzata “prima”, anche da Fauci in USA, dimostra che  lorsignori  conoscevano perfettamente  le ineguagliabili qualità antivirali del medicinale, e la sua disponibilità di massa avrebbe reso impossibile il terrorismo mediatico per Coronavirus, e gli altri sporchi giochi.

Quali? Non vi sarà sfuggito che Big Pharma, cavalcando il terrore pandemico, ha provato a mettere a punto degli antivirali  brevettati, ossia vendibili  a carissimo prezzo.

Ufficialmente infatti non esistono medicinali capaci dibattere i virus,  equivalenti agli antibiotici contro i batteri:  la scoperta  di uno prometterebbe gli stessi successi (e lucri) che ha portato  la messa a punto degli anti-microbici.

I media hanno scritto articoli in cui hanno  inneggiato brevemente  a queste nuove scoperte come miracolose; nomi come   Lopinavir, Molnupravir, e soprattutto Redemsivir sono apparsi:   brevettato, quest’ultimo, daalla ebraica  Gilead Sciences come   – attenzione  – “trattamento per la malattia da virus Ebola e le infezioni da virus Marburg”.

Il professor DIdier Raoult ha provato il Redemsivir sui suoi pazienti a Marsiglia,   scoprendo –e non tacendo – che “non funziona e provoca  insufficienze renali”. 

(continua)
https://www.maurizioblondet.it/se-ivermectina-cura-anche-il-marburg-per-questo-la-demonizzano/

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...