Quando un parere scientifico è scientifico?

In questa audizione al senato USA il tema è proprio quello che è come si riconosce se un parere utilizza la scienza. Chi non ha una formazione di studio universitario su ciò potrebbe essere messo in difficoltà a rispondere cosa rende una verità detta “verità OGGETTIVA” nella scienza.

A beneficio di TUTTI, bastano -allora- dire poche parole:

Una verità oggettiva è anche detta scientifica. Infatti tale misura del reale si basa su un metodo ripetibile e tutti trovano gli stessi risultati di MISURA se si attengono allo stesso PROTOCOLLO DI MISURA.

NON quindi un parere autorevole crea una verità oggettiva.

Bensì una verifica tra una tesi e la verifica SPERIMENTALE.

Tutte le volte che la verifica sperimentale non sia eseguita la teoria non è scienza, ma solo uno studio di modello che deve ancora superare la attestazione di una verità OGGETTIVA.

I sieri genici sperimentali attualmente somministrati in regime emergenziale -CONTRO IL COVID19- e con autorizzazioni date da una sperimentazione in stato di emergenza devono -quindi- ancora dimostrare che siano farmaci i cui effetti benefici superino i danni di eventuali REAZIONI AVVERSE, infatti la sperimentazione non è stata dichiarata che si sia conclusa.

In tali condizioni la sperimentazione NON PUO’ ESSERE COATTA, cioé NON PUO’ ESSERE OBBLIGATORIA.

Purtroppo la politica -e nello specifico i governi- oggi si fanno scudo di “comitati di scienziati” spesso pagati dalle case farmaceutiche per dire che “sotto consiglio medico” la scelta appropriata -indicata dai GOVERNI- è la cosiddetta pseudo-VACCINAZIONE, che però indica a prescrivere farmaci non ancora sperimentati in modo completo e quindi sperimentali.

Forse non tutti sanno le conclusioni del Tribunale di Norimberga su imporre farmaci sperimentali a persone in modo coatto. Tali comportamenti sono stati sanzionati dal Tribunale come crimini contro il genere umano.

La Costituzione Italiana -nella libertà di cura- spiega che solo perdendo la capacità di intendere e di volere si può subire un trattamento sanitario obbligatorio. Eppure -già OGGI- il personale medico è obbligato agli pseudo-vaccini per esercitare la professione medica e/o infermieristica.

Con la tecnica detta della “RANA BOLLITA” anche tutti i lavoratori pubblici e privati –oggi– devono possedere un “green pass” (certificato verde) che è ottenibile solo con pseudo-vaccinazioni oppure tamponi che però danno falsi positivi e possono anche creare danni alla salute per come sono realizzati, oltre che il danno economico di doversi sottoporre -a poche ore di distanza- alla ripetizione di un test inaffidabile.

E’ -allora- evidente agli intellettuali che sono la maggior parte delle persone NON pseudo-vaccinate che il certificato verde è un gioco delle scatole cinesi che impone una pseudo-vaccinazione come obbligo in violazione dell’art. 1 della Costituzione Italiana POICHE’ il diritto al lavoro è comprimibile solo dalla dimostrazione che la persona che la persona sia MALATA.

INFATTI ogni persona che inizia un periodo di lavoro deve essere sottoposto a visita medica di controllo -periodica- che attesti il suo “stato di sana e robusta costituzione” ed di essere quindi “idoneo” a svolgere il proprio LAVORO (sotto valutazione medica).

Il concetto di ASINTOMATICO, COME STATUS associabile ad una persona, va RESPINTO:

Ogni fenomeno della fisica appartiene alla scienza se si manifesta e quini se ha dei “sintomi”.

Per questo si misura la temperatura corporea, oppure si eseguono esami come le analisi del sangue e tutte le indagini specifiche disponibili.

Il metodo dei “tamponi” è -nella scienza- consigliato solo per analisi statistiche e non diagnostiche: quindi è ILLEGITTIMO utilizzarlo per la idoneità a stare in società come persone sane, essendo un test che da falsi positivi e a fortiori per i cicli di amplificazione che possono essere aumentati a fare risultare positivi ad un dato virus con più probabilità quanto più si amplificano le sensibilità di positività a patogeni che non sono solo il virus specifico sotto indagine.

Siamo quindi in presenza di una MACCHINA INFERNALE che stravolge i CANONI DI COSA SIA SCIENZA.

Siamo convinti che molti -ignoranti dei fondamenti della scienza- si fidano dei governi e nei governi di ciò che dicono coloro che si spacciano per scienziati senza operare -i finti scienziati- in scienza e coscienza. Ma chi sta resistendo a questo tentativo di controllo e sottomissione di tutto il genere umano sono -guarda caso- le persone di maggiore CULTURA che non si sono lasciati corrompere o ricattare.

Tuttavia non basterà che solo la CULTURA SI OPPONGA.

Gli pseudo-vaccinati, proprio a seguito della propria infelice esperienza, potranno spiegare a tutti e a ciascuno che bisogna fare RESISTENZA.

Ci dovremo guadagnare che i diritti COSTITUZIONALI  non siano una mera serie di parole su un pezzo di carta.

Se NON opereremo uno SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA non saranno le tristi avventure di PUZZER a salvarci.

IL PROF. PAOLO MADDALENA, EX MAGISTRATO E GIUDICE COSTITUZIONALE CI ELENCA LE RAGIONI DI INCOSTITUZIONALITA’ DEL PROGETTO ITA (SVENDITA ALITALIA)
DRAGHI E’ UN “PRESIDENTE” ABUSIVO E NON POTRA’ MAI DIVENTARE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA POICHE’ IL SUO GIURAMENTO NON SARA’ MAI VALIDO
CHI VUOLE SVENDERE IL PATRIMONIO DEL POPOLO E’ SOLO UN VILE TRADITORE DELLA NAZIONE
il video del professor Maddalena su Rumble:
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...