Mons. Viganò: testo del discorso tenuto il 30 maggio 2021 al primo festival di filosofia organizzato dal prof. Francesco Lamendola a Venezia.

Desta stupore la censura applicata dai mass media al discorso attuale. Tuttavia daremo qui di seguito i link dove sia ancora presente alla data del 1 giugno 2021 il discorso di notevole altezza e ricostruzione storica di Mons. Viganò. Daremo inoltre il testo per evitare altre censure fidando sulla piattaforma wordpress che ospita il blog 6 viola.

link1: (su numero6.org grazie a rumble.com)
https://numero6.org/video-utenti/mons-vigano-chi-presiede-la-chiesa-e-marionetta-nelle-mani-del-burattinaio/

link2: su detoxed.info
https://www.detoxed.info/lappello-censurato-del-mons-vigano-al-simposio-internazionale-di-venezia-il-grande-reset-e-un-attacco-al-genere-umano/

link3: su rumble.com:
https://rumble.com/embed/vf7i7p/?pub=m9nhv

link4: su youtube a cura di VISIONE TV

Il testo (parla Mons. Carlo Maria Viganò, arcivescovo):

introduzione:
[…]

dal minuto 1,41 secondi:

“LA CRISI IN CUI SI TROVA IL MONDO E LA CHIESA”

la mancanza di “senso comune” nei singoli ha reso in gran parte possibile questo assalto contro Dio, contro la Chiesa, e contro il genere umano, rappresentato dal “great reset” (ndr: grande reset) e dalla ideologia che esso esprime.

la irrazionalità, la applicazione della ragione (ndr: in modo distorto), l’annichilimento del giudizio critico, e la negazione della evidenza sono il vero virus pandemico del nostro tempo .. che nella ribellione a Dio manifesta un delirio di onnipotenza e nella follia collettiva la giusta nemisi (*1)
(*1)(ndr: dicesi nemesi “L’origine della locuzione è da ricollegarsi alla Nemesi della mitologia greca, delegata dagli dei a ristabilire il giusto equilibrio punendo la hýbris, l’arroganza dell’uomo che crede di poter travalicare certi limiti.” fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Nemesi_storica
E’ il concetto che la apparente dominanza di ciò che è ingiusto porta inevitabilmente alle conseguenze del male che “servo stupido di Dio” soccombe comunque alla giustizia.

la giusta nemesi (prosegue Viganò) .. di questa sfida sciagurata.

San Paolo ci esorta ad una fede razionale al “razionalem obsequium” (ndr: ossequio alla razionalità). In cui fede e ragione come 2 ali ci fanno ascendere alla contemplazione della verità, ossia a Dio stesso.

Così, il monito dell’apostolo, comporta anche una salutare distanza dalla mentalità mondana (ndr: ordinaria nel mondo, se sul profilo puramente della materia, lontano dalle cose dello spirito: citazione latina di Viganò che dice: “non vogliate confomarVi alla mentalità del secolo attuale).

Un monito che -oggi- sentiamo di condividere dinanzi alla follia del mondo.

Ringrazio, pertanto, tutti voi ed in modo particolare il caro professor Francesco Lamendola, l’organizzatore del simposio Andrea Cometti, gli illustri relatori, tra i quali scorgo non pochi volti amici e i moderatori.

Se avete già avuto modo di ascoltare il mio intervento dello scorso 15 maggio 2021 alla confederazione dei triarii(*2)
(*2)
15 maggio 2021 alla confederazione dei triadi:
https://www.marcotosatti.com/2021/05/18/vigano-unora-funesta-della-storia-contro-la-menzogna-e-il-great-reset-combattere/

.. noterete (prosegue Viganò) che esso costituiva -in forma breve- di quanto mi appresto a dire (ora) più diffusamente ..

Spero che il video di oggi sia oggetto della medesima furia censoria da parte di youtube perché il precedente dopo la sua rimozione è stato diffuso e visto da ancor più persone, anche al giusto clamore suscitato dal bavaglio del main stream (ndr: bavaglio dei maggiori mezzi di informazione asserviti alla elite del potere mondano).

Vi è un precedente storico significativo alla situazione attuale:

Quando Stalin decise nel 1932 di eliminare milioni di Ucraini (*3) ..
(*3)(ndr: abitanti della Ucrania)
https://it.wikipedia.org/wiki/Ucraina

.. in quel genocidio che fu Holodomor(*4)
(*4)
https://it.wikipedia.org/wiki/Holodomor

.. egli (ndr: Stalin) pianificò la carestia come strumento di ingegneria sociale tramite il quale nazionalizzare le terre agricole per poi destinarne i profitti alla industria.

Scriveva Stalin: “per liminare i Kulaki, come classe (*5) ..
(*5)
 I piccoli imprenditori agricoli (kulaki) costituivano la componente più indipendente del tessuto sociale ed economico locale.
https://it.wikipedia.org/wiki/Holodomor

.. non è sufficiente la politica di limitazione, o limitazione dei singoli gruppi di Kulaki. E’ necessario spezzare con una lotta aperta la resistenza di questa classe e privarla delle fonti economiche della sua esistenza e del suo sviluppo.

Stalin fece quindi sequestrare grano, barbabietole, patate, ortaggi, e ogni tipo di cibo. Vietò qualsiasi commercio -vi suona famigliare?- .. e confiscò le risorse finanziarie degli Ukraini.

I bambini in fuga dalle campagne furono arrestati e deportati nei collettori (ndr: strutture di raccolta) e negli orfanotrofi dove morirono di malnutrizione. Per impedire la diffusione delle notizie sulla carestia il comitato centrale proibì gli spostamenti, una sorta di lockdown ante litteram (*6) ..
(*6)
lockdown=confinamento

.. e accusò di essere “nemico del popolo” chi denunciava la strage degli Ukraini. I negazionisti dell’Holodomor (vedi nota 4) .. infatti i cosiddetti negazionisti dell’Holodomor sostengono che il genocidio del 1932/1933 nell’Ukraina sovietica non sia mai avvenuto o che si sia verificato ma senza alcuna premeditazione. La censura del regime contribuì a nascondere una tragedia che oggi viene riconosciuta come un crimine contro l’umanità e che se analizzata nei suoi metodi e nel suo fine fu anche esso (ndr: il fine) “un great reset” (un azzeramento e riavvio del sistema grazie a uno sterminio. Nella informatica “il reset” è riportare il computer alle condizioni di fabbrica cancellando la memoria).

Se un Ukraino si fosse chiesto .. “come mai il governo russo in presenza di una carestia non aiutasse la popolazione inviando derrate alimentari ma al contrario vietasse la apertura delle attività commerciali e ogni spostamento contribuendo così ad aggravare la situazione” .. avrebbe provabilmente commesso lo stesso errore di quanti oggi in presenza di una presunta pandemia si chiedono perché in governi abbiano preventivamente ..

  • affossato la sanità pubblica
  • depotenziato i piani pandemici nazionali
  • vietato le cure efficaci
  • somministrato terapie dannose se non addirittura mortali

e stiano oggi costringendo i cittadini sotto il ricatto di perpetuare lockdown, coprifuoco, green-pass (passaporti) incostituzionali A SOTTOPORSI A VACCINI .. che non solo non garantiscono alcuna immunità .. ma anzi comportano gravi EFFETTI COLLATERALI .. a breve e a lungo termine .. oltre a diffondere ulteriormente forme più resistenti di virus ..

Cercare una LOGICA in quello che ci viene detto nei media main stream .. dai governanti .. dai virologi e dai cosiddetti ESPERTI è un arduo cimento che d’incanto scompare e rientra nella più cinica razionalità se solo abbiamo la onestà intellettuale di “ribaltare il nostro punto di vista”.

Dovremmo cioé rinunciare al confortante postulato in base al quale i nostri governanti “agiscono per il nostro bene” e più in generale che i nostri interlocutori siano “onesti, sinceri ed animati da buoni principi”.

Comprendo bene, credetemi, che sia più semplice crogiolarsi nella illusione che “ANDRA’ TUTTO BENE” .. CHE QUESTA PANDEMIA SIA UNA IMMANE SCIAGURA alla quale nessuno di noi era preparato.

E’ molto più facile pensare che i leaders di tutto il mondo devono essere giudicati con indulgente riconoscenza, perdonando i loro errori che chiunque -al loro posto- avrebbe potuto compiere nella lotta contro il cosiddetto NEMICO INVISIBILE.

E’ rincuorante credere che le multinazionali del farmaco e le istituzioni sanitarie internazionali non abbiano a cuore altro che il nostro bene .. e che MAI potrebbero distribuire per solo calcolo economico farmaci sperimentali che finiranno con il renderci tutti “malati cronici” o con lo STERMINARCI.

Ed è incredibilmente difficile e psicologicamente logorante affrontare la quotidiana lotta domestica con parenti ed amici e conoscenti e colleghi di lavoro per il solo fatto di ritenere “assurda” la narrazione (ufficiale) del covid19.

Essere considerati

  • complottisti
  • negazionisti
  • venire fatti oggetto di commiserazione
  • disprezzo
  • condanna sociale

.. è un destino ingrato .. specialmente quando le persone che credono alla menzogna globale sono “i nostri cari” ..

Ed è ancora più ingrato sentirsi discriminati e ostracizzati (ndr: da ostracismo) anche nella nostra comunità ecclesiale!

A maggior ragione vedendo quale appiattimento ideologico la narrazione main stream vi sia da parte dei vescovi e dei sommi vertici della gerarchia ..

La realtà è ben diversa .. e non volerla accettare ci fa cadere in quella “dissonanza cognitiva” che la psicologia sociale ha ampiamente studiato.

La realtà è non solo diversa ma diametralmente opposta ..

(continua)

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...