“Io Apro”: Cassazione dà ragione a ristoratori che aprono nonostante il divieto (non applicabilità dell’articolo 650 del codice penale)

(Nella foto: Momi e Yuri a Sanremo per #IoFestival)

LA CASSAZIONE HA STABILITO CHE NON SI PUO’ CONTESTARE IL REATO DELL’ART. 650 CP, QUINDI LE IMPRESE POSSONO APRIRE LE SARACINESCHE SENZA RISCHIARE IL PENALE.
La battaglia per le aperture delle imprese ha messo a segno un risultato rilevantissimo.
La sentenza della Cassazione, pubblicata nei giorni scorsi, ha confermato quanto sostenuto dal Collegio di Difesa del movimento #ioapro ossia che “La disposizione del D.L. 23 febbraio 2020, n. 6, art. 3, comma 4, – che qualificava “reato” punibile ai sensi dell’art. 650 c.p., il mancato rispetto delle misure di contenimento emanate per fronteggiare lo stato di emergenza dovuto alla diffusione del Covid-19 – è stata sostituita dal D.L. 25 marzo 2020, n. 19, art. 4, comma 1, che ha depenalizzato, trasformandola in illecito amministrativo, la condotta di mancato rispetto delle citate misure di contenimento”.
La Cassazione ha scelto di aderire al contenuto delle difese svolte dal Collegio di Difesa del movimento #ioapro che aveva rilevato come “il legislatore avesse volutamente sottratto le violazioni della normativa antiCOVID al campo del diritto penale, in particolare sancendo espressamente la non applicabilità dell’art. 650 c.p. il che, se da un lato appare giustificabile per verosimili ragioni di “pace sociale” o comunque per evitare una “esplosione incontrollata” di notizie di reato, dall’altro inibisce all’Autorità Pubblica la possibilità di reprimere il protrarsi di condotte illecite con strumenti più incisivi (quali appunto il sequestro preventivo)”.
In sintesi, nessun titolare di azienda può essere punito PENALMENTE se apre il proprio locale.
Nella foto: Momi e Yuri a Sanremo per #IoFestival
L’articolo di Imola Oggi: “Cassazione dà ragione a ristoratori che aprono nonostante il divieto”:
https://www.imolaoggi.it/2021/03/13/cassazione-da-ragione-a-ristoratori/
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...