Le varianti del covid19 sono varianti o sono nuovi ceppi virali?


cito dalla fonte:
https://news.trust.org/item/20210120190612-658f8
20 gennaio (Reuters) – Quella che segue è una carrellata di alcuni degli ultimi studi scientifici sul nuovo coronavirus e sugli sforzi per trovare trattamenti e vaccini per COVID-19, la malattia causata dal virus. La variante sudafricana può resistere agli attuali trattamenti anticorpali Gli scienziati hanno scoperto che la variante del nuovo coronavirus identificato in Sud Africa può resistere, o “sfuggire”, agli anticorpi che neutralizzano le versioni precedenti del virus. “Mostra una fuga completa” da tre classi di anticorpi monoclonali prodotti per il trattamento di pazienti COVID-19 e mostra una resistenza “sostanziale o completa” agli anticorpi neutralizzanti nel sangue donati dai sopravvissuti a COVID-19, hanno riferito gli scienziati martedì su bioRxiv prima di revisione tra pari. Le somiglianze tra la variante del Sud Africa e un’altra variante identificata in Brasile suggeriscono che la variante brasiliana mostrerà una resistenza simile, hanno aggiunto. Liam Smeeth della London School of Hygiene and Tropical Medicine, che non è stato coinvolto nello studio, ha osservato che si trattava di test di laboratorio e non sarebbe saggio estrapolare i risultati agli esseri umani a questo punto. “I dati sollevano la possibilità che la protezione ottenuta dall’infezione passata con COVID-19 possa essere inferiore per la reinfezione con la variante sudafricana”, ha detto. “I dati suggeriscono anche che i vaccini esistenti potrebbero essere meno efficaci contro la variante sudafricana”. Ha richiesto ampi studi tra le popolazioni in cui la variante è comune. (https://bit.ly/3sLeIgP) Il colpo Pfizer / BioNTech protegge probabilmente dalla variante britannica Il vaccino COVID-19 di Pfizer Inc e BioNTech SE probabilmente proteggerà dalla variante più infettiva del virus scoperta in Gran Bretagna e che ora si sta diffondendo in tutto il mondo, secondo i test di laboratorio. I ricercatori hanno prelevato campioni di sangue da 16 persone che avevano ricevuto il vaccino ed hanno esposto il sangue a un virus sintetico, o pseudovirus, progettato per avere 10 mutazioni trovate nella variante britannica. Gli anticorpi che si erano sviluppati in risposta al vaccino hanno neutralizzato efficacemente lo pseudovirus, secondo un rapporto pubblicato martedì su bioRxiv prima della revisione tra pari. “Questo rende molto improbabile che la variante britannica sfugga alla protezione fornita dal vaccino”, ha detto Jonathan Stoye, uno scienziato di virus presso il Francis Crick Institute britannico che non è stato coinvolto nella ricerca. Sono necessari esperimenti simili con la variante più preoccupante trovata per la prima volta in Sud Africa, ha suggerito. AstraZeneca Plc, Moderna Inc e CureVac NV stanno anche testando se i rispettivi vaccini proteggeranno dalle varianti a rapida diffusione. (https://bit.ly/35X6Wa4; https://reut.rs/3p1TCZz)

(continua)
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...