neutrino: Why is only one neutrino visible in beta decay ?

Nei nostri ultimi 2 articoli, in particolare, ci siamo voluti interessare del decadimento beta, ed abbiamo già formulato un probabile scenario.

Ora ci accingiamo a fare alcune verifiche del perché emerge un solo neutrino .. in un decadimento beta ..

@   @   @

Antefatto:

cit on

MODELLO N.2 DEL 20.07.2018

nuovo metodo di calcolo del r_n

(20.07.2018, ore 10.39)

prima pubblicazione:
https://6viola.wordpress.com/2018/07/18/neutrino-radius-and-electric-charge/

ip1:

poiché ipotizziamo che il neutrino, con dz, abbia la stessa densità di materia dell’elettrone, dy:

sia mz=massa del neutrino:

ne segue:

mz=massa_neutrino=dz.(volume_neutrino)=dz.(4/3)pi.(r_n_z)^3

ip2:

sia my=massa dell’elettrone, if dz=dy, e cioé la densità di materia del neutrino è la stessa della densità di massa dell’elettrone ..

ne segue che possiamo calcolare dz=dy così:

dy=(massa_elettrone)/(volume_elettrone)=dz

(1) raggio elettrone=2,8179403227 E-015 metri

(2) massa_elettrone=8,913313479732 E-31 kg (avendo posto massa_ele=0.5 MeV/c^2)

Nella ip2, l’elettrone può avere due configurazioni di calcolo:

  • elettrone una sfera che ruota con raggio 2.8E-15 metri attorno al protone
    (quando è singola particella che ruota).
  • elettrone come calotta statica ancora con raggio circa 2.8E-15 (che però, come raggio, andrà maggiorato, affinché sia additivo del volume della zona protone) attorno al protone
    (quando è pensato come calotta che NON ruota; la calotta ha uno spessore, poiché è privata della zona dove è il protone, nel seguito spiegheremo altre ipotesi di modello, per maggiori dettagli)

In entrambe le situazioni il volume elettrone sarà lo stesso.

ip3:

poiché conosciamo la stima del raggio dell’elettrone:

(1) r_e=2,8179403227E-015 metri

allora possiamo calcolare il volume dell’elettrone:

(3) volume_elettrone=(4/3).pi.(r_e)^3=9,37311582992834 E-044 m^3

ip4:

calcoliamo la densità di massa dell’elettrone:

dy=massa_elettrone/volume_elettrone=

dy=8,913313479732e-31 kg/9,37311582992834E-044 m^3

(4) dy=densità di massa dell’elettrone=9,51E+012=9509445569073 kg/m^3

ip5:

calcoliamo il raggio del neutrino in ipotesi che dy=dz

dz=massa_neutrino/volume_neutrino=massa_elettrone/volume_elettrone

ip6:

posto massa neutrini 1/1000 della massa elettrone:

massa elettrone=0.5E6 eV/c^2

massa neutrino=0.5E3 eV/c^2

(6) dz=9509445569073 kg/m^3=massa_neutrino/volume_neutrino

(6) dz=9509445569073 kg/m^3=8.913313479732e-34/[(4/3)(pi)(r_n)^3]

(7) [(4/3)(pi)(r_n)^3]=8.913313479732e-34/(9509445569073)

(7) r_n^3=8,913313479732E-34/[(9509445569073).(4/3)(pi)]

(7) r_n^3=2,23766657475898E-047

(7) r_n=(2,23766657475898E-047)^(1/3)=2,81794032270001 E-016 metri

dunque

r_n=(1/10).r_e=0,281E-15 metri.

Nel modello che calcolava r_n introducendo la carica elettrica avevamo trovato:

r_n’= 0,70476094618705E-015 metri

La prima riflessione da fare è che

  • il modello 1 si muove su una equidensità di carica in volume.
  • il modello 2 si muove su una equiponderalità di massa come m_n=(1/1000).m_e

Quale modello è quello verosimile?

A nostro avviso è più attendibile il modello 2 che ha giustificazioni sia cosmologiche che di rapporto 1/1000 tra massa protone ed elettrone e -in logica frattale- potrebbe ripetersi anche nel rapporto elettrone/neutrino.

Quindi propendiamo per il modello 2, sia per quanto detto, e anche perché la densità di carica sul neutrino, come parte dell’elettrone (neutrino elettronico), potrebbe essere una densità diversa, poiché si dovrebbe sapere se il neutrino si è originato secondo quale modalità dal neutrone.

Secondo noi, la ezidinamica generazione del neutrino, proposta oggi, 20.07.2018, ore 11.52 per la prima volta on line sul web è la seguente:

t0:

un neutrone è in un atomo, ed è stabile perché esiste una “calotta elettronica ordinaria”che fornisce una compressione tra protone ed elettrone (che sono in un neutrone), e ciò diminuisce il raggio ordinario dalle dimensioni rs=2.8E-15 versus 0.4E-15

t1 > t0:

quando un neutrone esce da un atomo, (oppure rimane in un atomo ma decade, e cioé si trasforma in protone) ed inizia il decadimento beta, ciò equivale a togliere la “calotta elettronica ordinaria” di compressione alle dimensioni di un neutrone che è stabile in un atomo.(ovvero ipotizzare fortissime oscillazioni del protone dentro un neutrone per un raggio maggiore a quello che rende il neutrone delle dimensioni di un protone)

t2 > t1:

tolta che sia “la calotta elettronica ordinaria” (ovvero a causa di una fluttuazione nella compressione versus il neutrone) la coppia protone & elettrone che era nel neutrone tenderanno ad aumentare di volume.

t3 > t2:

l’aumento di volume vedrà l’elettrone stabilizzarsi attorno alla dimensione ordinaria del suo raggio a r_e=2.8E-15 metri, ma il protone tenderà a non stare fermo per la espansione di volume, e si comporterà come un “proiettile di una pistola” che colpisce la “nuvola di materia dell’elettrone” e produrrà un *foro* sulla “nuvola di materia dell’elettrone”. Tale *foro* sarà la espulsione del quantum_neutrino: e sia il protone che il neutrino prenderanno la stessa direzione. La calotta elettronica per l’urto del protone tenderà ad essere concorde con la direzione delle altre due particelle.

Antefatto:

cit off

Calcolo della cupola elettronica come spessore

volume della cupola elettronica come sfera =

(3) volume_elettrone=(4/3).pi.(r_e)^3=9,37311582992834 E-044 m^3

volume della cupola elettronica come calotta :

va sottratta la sfera di raggio circa 0.8E-15

va aggiunta la calotta di prolunga da circa r=2.8E-15+ξ

la situazione è tale che

volume [(4/3)pi.(r=2.8E-15+ξ)^3]-[(4/3)pi.(r=0.8E-15)^3]=
circa 9,37311582992834 E-044 m^3

poiché

[(4/3)pi.(r=0.8E-15)^3]= 2,14466058485063E-045 m^3

si varierà ξ affinché dia il valore 9.3E-44 m^3

Si trova che ξ=2,84E-015 metri affinché togliere il nucleo centrale corrisponda ad una maggiorazione della “calotta”.

Da cui lo spessore della cupola è 2.84E-15 metri -0.8E-15 metri=2.04E-15 metri

se ne ottiene un “cilindro” di base circolare di superficie

r.r*pi=(0.4E-15)(0.4E-15)(3.14)=0.5024E-30 m^2

ed il volume del cilindro

cilindro=(0.5024E-30)(2.04E-15)=1.02E-45 m^3

moltiplicando la densità media di un elettrone per questo volume otteniamo:

massa del neutrino=densità.volume=

m_n=(9509445569073 kg/m^3)(1.02E-45 m^3)=

m_n=(9.51E12)(1.02E-45)=9,7E(12-45)=9.7E-33 kg

laddove la massa ufficiale del neutrino è

massa_uff_neutrino=790 keV (if v=circa 0)
fonte: vedi cit on seguente. (v = circa 0)

massa_stima_Tufano=0.8E-33 kg (if v->c)
m_n=500 eV=8.913313479732e-34 kg=0.8E-33kg (v = circa c)
https://www.translatorscafe.com/unit-converter/it/energy/9-60/megaelettronvolt-chilogrammo/

Quindi siamo perfettamente nell’ordine di grandezza in cui nelle prime fasi di espulsione

m_n=circa 1E-30 kg (quando v=circa 0) versus m_n=circa 1E-33 kg .. poiché la v -> c .. diminuirà la massa secondo le formule di De Briglie/Tufano riprese qui di seguito dal precedente articolo sull’argomento attuale:

https://6viola.wordpress.com/2018/07/18/neutrino-radius-and-electric-charge/
++
cit on
++

Vogliamo stimare la velocità (per ora incognita, ma esplicitata nel seguito) del neutrino che riduce la massa di 790 keV fino al valore 500 eV=:

https://it.wikipedia.org/wiki/Decadimento_beta

cioé

massa neutrone=936,6 MeV/c^2

massa protone=938,3 MeV/c^2

massa elettrone=0,510 MeV/c^2

936,6 – (938,3+0,510)=0,790 MeV/c^2=massa del neutrino quando v=0

converto 790 KeV in kg grazie al link seguente:

https://www.translatorscafe.com/unit-converter/it/energy/9-60/megaelettronvolt-chilogrammo/

790 KeV (neutrino con v=0)=1.408303529798 E-30 Kg

è un valore molto maggiore della simulazione già eseguita che vedeva

500 eV (neutrino con v=/=0)

Si può anche calcolare quanto vale la v=/=0 che ha ridotto la massa del neutrino ..
poiché v > 0 riduce la massa che aumenta di velocità.

necessita risolvere la seguente equazione:

m_p=m0[sqrt(1-v^2/c^2)];

dove m_p è la massa “potenziale” quando v =/=0
dove m0 è la massa “potenzale” quado v=0

calcolo massa del neutrino con v=/=0

m0=1.4E-30 Kg=m_νi(v=0);

v è tale che

m_νi(di v=/=0)=500 eV=8.913313479732 E-34 kg=circa 10E-34 kg=1E-33Kg

da cui la massa del neutrino è diminuita di 1000 volte rispetto alla massa iniziale se si è spostata da 1E-30 kg versus 1E-33 kg.

m_νi(v=/=0)=1E-33 kg=m0[sqrt(1-v^2/c^2)]=(1E-30)[sqrt(1-v^2/c^2)]

in questa equazione, qui sopra, solo v è incognita e quindi dobbiamo esplicitarla:

(1E-33)/(1E-30)=sqrt(1-v^2/c^2)

(1E-66)/(1E-60)=1-v^2/c^2

0,000001=1-v^2/c^2

v^2/c^2=1-0,000001=0,999999

v^2=(c^2)(0,999999)

v=sqrt[(c^2)(0,999999)]=sqrt[(3E8)^2.(0,999999)]

v=299999849,999962 metri/sec.

Dunque la massa del neutrino con v=2.9E8 < c è quasi la velocità dlela luce che qui è stata normalizzata c=3E8 m/sec.

++
cit off
++

ultimo aggiornamento:

22 luglio 2018, ore 18.23

Questa voce è stata pubblicata in SCIENZA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...