Dynamics of light: Near and far from a black hole [Physics]

Nel nostro ultimo articolo, dal titolo Logica Frattale Contestuale, Fractal Logic [versus FRACTAL Contest-sensitive LOGIC]

https://6viola.wordpress.com/2017/05/01/fractal-logic-versus-fractal-contest-sensitive-logic/

si evince che andrebbero trattati in modo diverso i segnali luminosi che ci provengono dal nostro universo, U1, e quelli che nella formula di Hubble restituiscono

v=H0*D

dove sostituendo D=Dc si ottiene v=vc > c

Infatti la luce pur viaggiando intorno alla velocità di 300 000 km/sec ..  potrebbe avere percorso una distanza che soddisfa la equazione di Hubble e raccontarci non un aumento di velocità della luce stessa, ma della galassia da cui è partito il segnale luminoso, che potrebbe provenire anche da un altro Ui.

° ° ° @@@ ° ° °

Dall’articolo Dynamics of light: Tufano’s 8th Theorem [ TEORIA DELLA ANTI GRAVITAZIONE UNIVERSALE ]

https://6viola.wordpress.com/2017/04/08/dynamics-of-light-tufanos-8th-theorem-teoria-della-anti-gravitazione-universale/

Abbiamo però visto che “la velocità di fuga” nell’emergere da una stella NON è la stessa se un fotone (per esempio grazie al fenomeno detto delle “evaporazioni” da un BH) emergesse da un Black Hole e avevamo simulato (peraltro in modo modesto come numero di iterazioni) la diversità di velocità pur partendo dalla stessa ipotetica velocità con la velocità tipica della luce.

Qui di seguito, con un range di iterazioni più ampio abbiamo voluto simulare le due condizioni seguenti:

  1. “corona” è la emersione del fotone dalla corona del Sole
  2. “near Black Hole” è la emersione del fotone nella ipotesi che la massa del sole sia un buco nero e quindi di 2.95*10^3 metri=rg & la partenza del fotone che fugge sia alla distanza di 3*rg.

fig.1

fig.2

fig.3

L’analisi ci conferma un fatto che sapevamo già ..

  • un ente tende a permanere nel suo moto inerziale a velocità costante una volta che non è influenzato dall’azione di forze esterne -l’ente sia anche la luce- che emerge e si lascia alle spalle un campo gravitazionale potente come quello generato da un black hole).
  • la velocità che la simulazione con le geodesic_eq ci restituisce -nel caso di un BH- è una velocità tanto maggiore quanto maggiore era la prossimità ad un BH, e tale velocità tende a saturarsi ad un valore molto maggiore di quello della velocità standard della luce che sia considerata emergere da una stella ordinaria.

Come faremo allora dalla formula di Hubble

v=H0*D

a distinguere se un un superamento della velocità della luce dipenda dalle caratteristiche della sorgente oppure dalle caratteristiche acquisite dai fotoni per campi gravitazionali?..

Poiché v=H0*D può “vedere” D (da un punto di vista “matematico”) .. comunque ampio e quindi v > c .. come si può distinguere -allora- se v>c per cause di distanza, D, oppure per l’attraversamento di campi gravitazionali?

  • v>c a causa di D?
  • v>c a causa dei campi gravitazionali?

Inoltre c’è –sperimentalmente– un “effetto schermante” del vero valore della luce! .. che noi possiamo misurare in U1 .. ed è il fatto che il nostro universo, U1, realizza una sorta di filtro che taglia via le velocità maggiori della velocità della luce nella fisica che ci perviene .. (nota bene: il taglio consisterebbe nell’impedire una misura di quelle v > c).

Non ci sarebbe modo di valutare, dunque, se non esaminando la frequenza o la lunghezza d’onda associata alla luce stessa che stiamo esaminando.

Infatti poiché abbiamo anche la formula:

a(z)=1/(1+z)

ed inoltre

a(t)=Rc(t)/Rc(t0)

.. possiamo valutare ad esempio se si tratta di un fotone ordinario che sia partito da una stella ordinaria .. e la v=H0*D è causata solo dalla distanza .. oppure no ..

Studiamo questo filtraggio su un esempio:

Esaminiamo ciò che sappiamo della galassia z8

https://it.wikipedia.org/wiki/Z8_GND_5296

https://en.wikipedia.org/wiki/Z8_GND_5296

In particolare nella versione inglese troviamo il seguente elenco di dati:

Come è noto, D=Dc=9.2*10^9 pc

Se H0=66.6 si può scrivere Dc in Mpc e ottenere

v=vc in Km/sec

sappiamo inoltre:

z8 GND 5296

https://it.wikipedia.org/wiki/Z8_GND_5296

redshift=7.51

distanza tempo=13.100 miliardi di anni (dalla nascita)

Dc=distanza spazio=30 miliardi di AL (comoving distance)(*)
(*)
http://www.lescienze.it/news/2013/10/23/news/galassia_distante_record_telescopio_keck-1858076/
costellazione=Orsa Maggiore

Sarà inoltre utile consultare l’approfondimento seguente:
https://6viola.wordpress.com/2016/07/03/la-velocita-dal-big-bang-alla-ua-una-rivoluzione-copernicana/

Che riassumiamo così:

premesso che stiamo per esprimere H0=66.6 [km/s]*[Mpc^-1]
premesso che v=H0*Dc=velocità espressa in Km/s se Dc è espresso in Mpc(*)
(*)
Infatti v=H0*Dc=dimensionalmente .. [Km/s]*[Mpc^-1]*[Mpc]=Km/s

  1. é proprio la figura seguente che da la interpretazione di Hubble; posto 1 billion=1*10^9; ciò significa 30 billion=30*10^9; conversione tra light years & pc moltiplicando per 0.3(**); da cui 30*10^9*0.3=9*10^9 pc=9*(10^3)*(10^6) pc=
    9*10^3 Mpc
  2. se in z=7.5; D=dh=30 Gyrs=Dc; allora v=vc=H0*Dc=66.6*9*10^3 km/s= 599400 km/s = circa 2*c.

(**) fonte fattore di conversione:
http://www.metric-conversions.org/it/lunghezza/anni-luce-a-parsecs.htm

In particolare al seguente link:
“Il valore risultante della costante di Hubble è attualmente calcolato in 71.9±2,7 km/s/Mpc, in ottimo accordo con altre misure basate sull’osservazione dell’universo locale, ma distinto dai valori suggeriti dall’osservazione della radiazione cosmica di fondo.[16]

Secondo altre fonti 70-3=67 da noi approssimato a 66.6;

Ma la cosa interessante è che con un valore prossimo a 70 si ottiene v=vc in Km/s se si sostituisce il valore in Mpc.

Dunque la distanza D=Dc=30 miliardi di Anni Luce (ovvero Light Years) può essere interpretata come la comoving distance, già dal link di wiki-eng, e la Dc= “comoving distance” vedere:

Dtot=D=Dproper=a(t)*X(t)=Dp
d/dt[D]= d/dt[a(t)]*X(t) + a(t)*d/dt[X(t)] = Dc + Dpec

Dc=comoving distance
Dpec=peculiar distance

vpec=H0*Dpec
vc=H0*Dc

more info su altri tipi di interpretazione al link seguente:
https://6viola.wordpress.com/2016/07/03/la-velocita-dal-big-bang-alla-ua-una-rivoluzione-copernicana/

E’ “La Ns interpretazione”, dunque, di considerare H0 una costante (nota bene: finché è in un intorno in cui si possa applicare la linearizzazione associata alle deformazioni introdotte solo dalla distanza della sorgente) .. che “restituisce” una velocità localista (detta “pec distance”) se la distanza è localista, e una velocità cosmologica (vc=vrec) se la distanza è cosmologica. Come del resto è confermato dal professore in cosmologia Alessandro Marconi ed esaminato sul suo testo universitario in cosmologia, come riportato al link seguente:

https://6viola.wordpress.com/2017/04/08/dynamics-of-light-tufanos-8th-theorem-teoria-della-anti-gravitazione-universale/

La seguente è la foto del testo:

CONCLUSIONI:

Ecco, allora, che se le Ns congetture sono vere ..

.. noi misuriamo un max dei segnali, in U1, che è un sottoinsieme di tutti i segnali presenti in U1,
di cui alcuni segnali non sono nella nostra disponibilità di essere misurati!(°°)

La causa di ciò dovrebbe essere _fisica_ e associata al sistema armonico con cui pulsa la materia/energia in U1, che introduce un “limite superiore” dipendente –tale “limite superiore” alla velocità misurabile– dalle caratteristiche di U1 nel suo complesso(°)
(°)
[in particolare avendo “caratteristiche globaliste” (come lo spin di U1) associate alla velocità della luce come velocità max].

(°°)
Nella misura di un sottoinsieme di ciò che è misurabile, però, possiamo apprezzare che vi è stato un aumento di velocità, a causa di una misura INDIRETTA, sulla deformazione della lunghezza d’onda con cui ci perviene la luce!

ultima versione 10:02, del 15 settembre 2017

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...