“Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia.” William Shakespeare [studio teo UNIVERSI ADIACENTI]

Com’è possibile che dal vuoto quantistico si generino spontaneamente particelle? La conservazione dell’energia non è garantita? Mi spiegate per favore?

  • Piace a 2 persone.
  • Commenti
    • Massimo Salvioni

      Massimo Salvioni il concetto di “vuoto” in MQ non esiste.
      immagina la superfice di un liquido in ebollizione, particelle ed antiparticelle si annichilano a vicenda nel turbolento mondo del “vuoto” quantistico, non è che si “creano” particelle dal nulla.

    • Walter Nuccio

      Walter Nuccio Si ma Capra fa un esempio in cui un protone, un antiprotone e un pione (se ricordo bene) nascono spontaneamente dal nulla per poi tornare a fondersi, ritornando nel nulla.

    • Massimo Salvioni

      Massimo Salvioni non è poi tanto strano, se ci pensi bene da un fenomeno di “falso vuoto” è nato l’universo.

    • Walter Nuccio

      Walter Nuccio Quello che non riesco a capire è: in un urto tra particelle, l’energia cinetica persa dalle particelle che deviano è quella che occorre per generare le nuove particelle; nell’esempio sopra indicato, invece, da dove viene l’energia necessaria?

    • Massimo Salvioni

      Massimo Salvioni sono particelle “virtuali”.
      la cosa strana – ai nostri occhi, è che in MQ spesso e volentieri dal “virtuale” si passa al “reale” (un po’ come accade a noi in Rete Emoticon grin eheheh).

    • Paolo Perini

      Paolo Perini Infatti il nulla c’è sempre stato ……..non ha un inizio ….e ne una fine .o no? Miao

    • Massimo Salvioni

      Massimo Salvioni la domanda dovrebbe essere: ma una particella “virtuale”, esiste o non esiste? e dalla MQ si passa all’ontologia, e le cose si fanno… interessanti Emoticon grin

    • Walter Nuccio

      Walter Nuccio Vabbè.. aspetto la risposta di un fisico

    • Massimo Salvioni

      Massimo Salvioni ok, no problem. fino a quando si fanno quattro chiacchere da bar, disponibile.

    • Walter Nuccio

      Walter Nuccio La mia è una domanda sulla legge di conservazione dell’energia, non sull’ontologia.

    • Massimo Salvioni

      Massimo Salvioni eh… mr. Feynman ti dovrebbe rispondere, ma ahimé… ci può parlare solo attraverso i suoi libri.

    • Paolo Perini

      Paolo Perini Ed il nulla è pure nell antimateria …dopo la morte ..es……ma è ancora impercettibile x l uomo
      Il nulla c’è c’è

    • Maria Miglietti

      Maria Miglietti Il Principio di Indeterminazione di Heisenberg può essere espresso anche nella forma

      Delta E * Delta t > hbar/2

      dove E è l’ energia, t il tempo, hbar la costante di Planck tagliata e > significa ” maggiore o uguale “.

      Questa relazione significa è possibile che si creino dal vuoto ( non dal nulla ) coppie di particelle e antiparticelle la cui massa totale denominata in unità di energia è E, alla condizione che tanto maggiore sarà la massa della coppia di particelle e antiparticelle, tanto minore sarà la durata della loro esistenza prima della loro annichilazione.

    • Govoni Simona

      Govoni Simona Queste si che sono cose interessanti…che fanno pensare e invogliare a scoprire cose nuove 😀

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano secondo la teoria indeterministica ha già esposto Maria Miglietti e trovi anche una trattazione al link seguente:
      http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=8352

      dove, E è l`energia della particella, p il suo momento e c la velocità della luce. Questa equazione è una delle…
      VIALATTEA.NET
    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano secondo la teoria deterministica (o delle variabili nascoste, secondo la teoria di Einstein) il vuoto non esiste, anche se è vero che da ciò che noi misuriamo come vuoto può emergere energia che corrisponde materia ed antimateria .. come del resto è indicato al link appena sopra mostrato ..

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano 1) Da dove viene questa materia ed antimateria se nella zona dove sono comparse non vi era nulla?
      2) e come mai (poiché è stato mostrato sperimentalmente) il cosiddetto annichilimento di materia ed antimateria non produce energia nel nostro universo quando la energia proviene dal cosiddetto “vuoto”? ..
      3) mentre produce energia se la creazione di materia ed antimateria proviene dal nostro universo?

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano A tutte queste domande risponde la mia “teoria degli UNIVERSI ADIACENTI”

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Quindi, accenno una spiegazione della mia teoria, se vi fossero degli universi adiacenti, che si possono pensare come scatole isolate ma con punti di comunicazione, potrebbe darsi che non sempre vi siano delle connessioni, ma quando sono abilitate le “conessioni” materia ed energia non provengano da ciò che sembra “vuoto” nel nostro universo, ma che abbiamo aperto una “porta” di collegamento da ciò che a noi sembrava vuoto e da cui estraiamo fenomeni di bilanciamento sullo sbilanciamento che abbiamo creato ..

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Per chi voglia ancora qualche dettaglio .. si rifletta su un fatto semplice .. perché il 90% della materia ed energia che deforma il percorso della luce nelle osservazioni cosmologiche non è visibile ed è detto -a causa di ciò- materia/energia oscura? .. e dove sarebbe questa materia/energia oscura?

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Nella mia teoria questa massa -che è stata calcolata come il 90% di quella totale non da me, ma dagli astrofisici- non potrebbe essere quella delle galassie che sono in accelerazione quando la accelerazione realizza v > c?

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Le persone, a volte, sono come i bambini .. poiché in laboratorio non si riesca a realizzare v > c .. deducono(!) Emoticon smile che ciò sarebbe impossibile!

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano ma non era un corpo nel suo stato di quiete quando la materia viaggia a velocità costante?

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano e non è forse vero che i muoni possono essere già portati _oggi_ da un laboratorio di fisica a v=0,998 c?

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Quindi la vera domanda non è se è impossibile o no accelerare la materia oltre c, ma perché NON ci riusciamo da un laboratorio solidale con il pianeta terra e da ogni pianeta solidale con il nostro universo ..

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano A chi avesse studiato approfonditamente la teoria della relatività non solo imparandola a memoria .. ma si fosse chiesto perché nell’esperimento detto il paradosso dei gemelli -> si osserva il paradosso .. avrebbe trovato che la “posizione del sistema inerziale è dirimente” .. dirimente ad esempio nel calcolo della durata di vita media di un gemello che viaggia a velocità maggiore di quello che rimane sulla terra ..

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano In particolare -sempre su i muoni- si trova che aumenta la vita media dei muoni se questi sono fatti aumentare di velocità fino a 0,998 c e in modo conforme alla trasformate di Lorentz! (un link che le spiega in modo semplificato: http://www.fmboschetto.it/tde/3_1.htm)

      Le scoperte di Einstein crearono un fermento mai visto da secoli. La rivoluzione da lui operata era pari a…
      FMBOSCHETTO.IT
    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Ora con il bagaglio che la posizione del sistema inerziale da cui si applicano le forze è dirimente .. non potrebbe essere che le galassie che sono state misurate in accelerazione scompaiono dall’orizzonte degli eventi che è la nostra frontiera del nostro universo perché hanno superato la velocità della luce?

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Perché dal cosmos questo può succedere e da un laboratorio .. no?

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Perché applicare una accelerazione da un sistema inerziale _solidale_ con il corpo in accelerazione vede la sorgente di accelerazione _solidale_ con il corpo in accelerazione e l’effetto di applicazione della forza *permane* anche dopo il salto dimensionale! cvd.

    • Pasquale Tufano

      Pasquale Tufano Una ultima nota: se ne ricava -come corollario- se questa mia teoria fosse vera, per ora è solo ricerca teoretica, o di modello, .. se ne ricava -dicevo- che la forza gravitazionale .. è una forza trans-universo ed è in grado di agire da masse (che sono le galassie ADIACENTI) che esercitano la forza di gravità sulla luce di cui vediamo però dal nostro universo le deformazioni di percorso ottico.

    • Pasquale Tufano
      Pasquale Tufano Quindi “Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia.” William Shakespeare Amleto: atto I, scena 
      http://digilander.libero.it/AlbyDepp/Testi%20Teatrali/Amleto.pdf
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...