DIRITTO alla AUTODIFESA: il punto della situazione [il caso MAHAT (Matteo Cerasuolo)]

Cronaca della scarcerazione di “Mahat” Cerasuolo.
Vabbè ragazzi, getto la spugna ed ammetto i miei limiti: non sono assolutamente in grado di capire questa storia della sovranità individuale, e siccome mi dà l’imbarazzante sensazione di stare giocando a Second Life (con i rischi però connessi alla vita reale), io mi chiamo fuori da tutta questa faccenda e la lascio per intero a voi.
Alla fine, non sarò mica costretta a condividere una cosa che non capisco ed in cui non credo, eh.
http://salvo5puntozero.tv/cronache-sovrane-aggiornamenti-s…/

Dopo gli eventi di venerdì 26 settembre 2014, abbiamo fatto un aggiornamento per sentire dalla viva voce dei protagonisti (Mahat e i testimoni Nicola, Andrea, Saida…
SALVO5PUNTOZERO.TV
  • Arlette Zat Oh, a proposito: da stasera mi chiamo Gahat.
  • Arlette Zat Scherzi a parte, possiamo provare ad avviare una riflessione seria su questo tema? Mi pare importante.
    ///////////***///////////

  • Marco Muggia Lo è. C’è un forum apposta, lo trovate in internet.
  • Luca Russi Io intuisco che qualcosa di buono c’è, forse perché più invecchio e più divento anarcoide
    Scherzi a parte, mi riprometto di capirci di più, perché, lo confesso, anche quando mi sn messo in contatto con lui, non c’ho capito molto..
  • Arlette Zat Mi conforta, Luca Russi. Per lo meno mi sento meno ottusa…
  • Angela Caliendo Idem…comunque mi sembra,a naso, calzi meglio in America forse per la loro costituzione..
  • Matteo Volpe Che diavolo è la sovranità individuale?
  • Arlette Zat Sì, Angela. Tuttavia, come vedi, la stanno applicando alla grande anche in Italia, a loro rischio e pericolo.
  • Arlette Zat Matteo, ma come? Ignori cos’è la sovranità individuale?
    Ma se non si parla d’altro, in certi ambienti… E non solo in quelli, come vedi!
  • Arlette Zat Se tuttavia mi chiedi che cosa sia, non so risponderti e sono la persona meno indicata a farlo: come ho già detto, mi sembra di giocare ai SIMS o a Second Life.
  • Matteo Volpe Un po’ come dire “silenzio assordante” o “ghiaccio bollente”… è un ossimoro
  • Matteo Volpe Tra l’altro, non è per ridicolizzare, ma il messaggio pubblicitario è il massimo
  • Angela Caliendo Li stavo seguendo per curiosità , vi sono dei principi affascinanti, ho seguito qualche storia ma come te penso che stanno rischiando come nel caso di un tizio sottoposto ad un TSO…. In Abruzzo abbiamo avuto la neonata sovrana iscritta in registro apposito…..a tal proposito avrei da dire qualcosa ma non posso farlo pubblicamente…
  • Luca Russi http://www.sovranitaindividuale.it/…/ingiustamente…/
    Al di là dei toni che usa (“per diritto divino acquisito” eccetera), diciamo che non si può non essere d’ accordo con lui riguardo alla vicenda della denuncia a Monti e Napolitano, e non solo..
    Sul termine di “sovranità individuale”, poi, chi non pensa che la Persona sia più importante delle leggi, nel senso che ci sono diritti irrinunciabili che (alcune) leggi calpestano sotto gli occhi di tutti noi?

  • Pasquale Tufano il tso c’entra con la sovranità individuale .. ma dovete avere la pazienza di studiare https://6viola.wordpress.com/…/sovranisti-di-tipo-oppt…/

    Sovranisti di tipo OPPT .. [strani casi: TSO a sovranisti e sequestro delle auto]
    6VIOLA.WORDPRESS.COM
  • Arlette Zat E certo che c’entra! Non ne dubitavo: agli occhi della gente comune sembrano matti.
  • Pasquale Tufano la evoluzione della storia del trust in generale e di oppt in particolare:
    https://6viola.wordpress.com/trust_info/

    Nella pagina attuale aggiorneremo articoli, ricerche, segnalazioni, sullo strumento giuridico adottato anche in…
    6VIOLA.WORDPRESS.COM
  • Arlette Zat No no, non ci siamo: abbiamo bisogno di POCHE informazioni chiare e sintetiche. Non possiamo né vogliamo passare ore ad ascoltare video. Non io, per lo meno (sono allergica all’argomento, dopo 3 minuti clicco).
  • Pasquale Tufano il concetto di trust è il perno di ciò che c’è da sapere se si vuole capire cosa succede nel mondo .. per il resto fate vobis ..
  • Luca Russi bah…Diciamo che ora che ho visto i video di Pasquale – che ringrazio -“capisco”, trovo abominevole il fatto che qualcuno sia stato sottoposto a TSO dopo aver reso di fronte ad un pubblico ufficiale dichiarazioni del genere, ma fondamentalmente non condivido, se questa è l’ impostazione anche di Mahat.
    Cioè rispetto la posizione individuale, la trovo anche in parte condivisibile perfino, ma non trovo utile fare questo tipo di dichiarazioni in un tribunale. Non lo trovo utile da un punto di vista politico, ma è evidente che io ragiono in modo diverso da loro.
    Massimo rispetto ed ammirazione per il coraggio, comunque
  • Pasquale Tufano Luca Russi tu ragioni cum grano salis .. ma devi pensare al senso di “compressione” che subiscono i giovani che al 50% non trovano lavoro e chi lo trova .. è perché è dequalificato, sfruttato, spesso ottenuto con raccomandazioni .. quindi scoprire il concetto di sovranità individuale aiuta un giovane a non andare -più che in altre persone con maggiore esperienza- in depressione psicologica .. quindi necessita
    1) studiare il fenomeno
    2) capire cosa ci sia che possa essere usato proficuamente
  • Arlette Zat http://it.wikipedia.org/wiki/Trust

    Il trust (traduzione letterale “fiducia”; la traduzione concettuale sarebbe “affido” intendendo l’affido di beni mobili/immobili e simili) è un istituto del sistema giuridico anglosassone di common law, sorto nell’ambito della giurisdizione di equity, che serve a regolare una molteplicità di rapport…
    IT.WIKIPEDIA.ORG
  • Luca Russi Pasquale Tufano, potrebbe essere anche una cosa dirompente se la cosa prendesse piede e si diffondesse (non uso questo termine con nessuna connotazione né positiva né negativa), perché fondamentalmente ragionare in questo modo significa non riconoscere nessun tipo di Stato; ma non per fare rivoluzioni, ma solamente per affermare che oltre certi limiti non viene consentito al “Potere” di andare (infatti uno di loro dice testualmente “non riconosco questo Tribunale). Il termine trust (leggo) appartiene a paesi di cultura anglosassone che possiedono il concetto di common law. Mi verrebbe istintivamente da pensare alle possibili connessioni con un concetto per noi più familiare, che è quello di “beni comuni”.. tuttavia ritengo che così formulati (soprattutto in un’ aula di tribunale) questi concetti siano poco efficaci da un punto di vista della lotta politica..
  • Luca Russi Quantomeno nelle loro dichiarazioni dovrebbero informare che la loro è una sorta di “obiezione di coscienza”, altrimenti la vedo dura farsi capire dai più..
  • Marco Mori La sovranità individuale, con tutto il rispetto per il valore umano di chi la professa (fossero tutti come mahat il mondo sarebbe un posto migliore) resta una boiata pazzesca.
  • Marco Mori Non dai le generalità? ti trattengono per il tempo necessario ad appurarle. Provi a difenderti senza avvocato in giudizio? Perdi senza avere la possibilità di difenderti. Effetti della sovranità individuale? Farsi distruggere dal sistema che si vuole combattere senza nemmeno provare a reagire.
  • Marco Mori Sovranità individuale poi significa anarchia. Perché laddove ottime persone come mahat non invaderebbero mai la sfera dei diritti altrui ne troveresti mille che, appena eliminata la forza repressiva di un ordinamento, fonderebbero la loro stessa esistenza sulla prevaricazione violenta del prossimo
  • Luca Russi Ma lui per reagire ha reagito, anche quando è stato convocato per calunnia. Solo che ha reagito a modo suo, e secondo me si è complicato un po’ la vita.. Posso dire che io avrei còlto la situazione ceracndo di sfruttarla un po’ meglio? probabilmente non riuscendoci, ça va sans dire..
    Comunque, condivido fondamentalmente quello che dice Marco Mori: se tutti fossero anarchici come lo è Mahat, il mondo sarebbe un posto migliore
  • Pasquale Tufano faccio notare che la sovranità individuale di tipo oppt non è anarchia. Si può infatti coniugare il concetto di sovranità individuale e di sovranità collettiva. Per capire come ciò sia possibile si rifletta il fatto che i sovranisti di tipo oppt non predicano di violare le leggi, ma di rispettarle. Lo scontro avviene quando non sia più vero che “la legge è uguale per tutti”. E’ la soglia di Orwell. Nel momento che si teorizzano “i più uguali” il cittadino ha diritto di ribellarsi ad un ordine ingiusto, anche se la maggioranza lo volesse spingere a ciò che una minoranza o un singolo ritiene ingiusto. E del resto, come è noto, è la conclusione a cui giunge il processo di Norimberga laddove imputa a coloro che obbedirono a ordini contro i diritti umani di avere una responsabilità _personale_ nell’applicazione di un ordine di un superiore o di una legge o di un editto ingiusto. E cosa sarebbe la responsabilità personale se non la coscienticizzazione che non siamo vincolati all’ubbidienza se l’ordine lo riteniamo ingiusto? .. è la presa di conoscenza e coscienza che l’ultima parola nel tribunale della nostra mente spetta al singolo, che ha diritto di costituire una società non passiva, ma attiva. Non una sommatoria di zeri che darebbe come somma zero. Ma una sommatoria di persone libere che si da delle leggi che devono valore per tutti, oppure essere contestate e riformate perché è l’uomo che è sopra la legge ingiusta, ecco perché può proporre una riforma democraticamente, oppure ritirarsi dal partecipare a ciò che ritiene un abominio.
  • Alvar Hanso Bè, che aggiungere se non che siete una fonte di costante rinfresco
    intellettuale? Benvenuti nel diciottesimo secolo, ragazzi. Dopodiché, la
    tua religione te la coltivi a casa tua, tranquillo, in piena libertà,
    però quando esci sappi che sono cazzi, e in special modo cazzi tuoi,
    rispetto alle religioni individuali degli altri milioni, ma diciamo
    anche miliardi, di individui. C’è un limite al ridicolo, detto questo.
    In italiano si chiama secolarismo, in altre lingue, ad esempio, la cosa è
    già nota, da tempo, come laïcité de l’état, che forse rende meglio
    l’idea. E voi, vi sveglierete un giorno?
  • Luigi de Giacomo Arlette ma guarda che parlare con Mahat è semplice, così almeno ti rendi conto e gli fai tutte le tue contro riflessioni, io gliene faccio da sempre, ma ci siamo utili a vicenda, fraternamente…
  • Arlette Zat Mi scuserai, Luigi, se non riesco proprio a seguirvi sulla strada della follia. Non ho tempo da perdere.
    Il perché lo ha spiegato benissimo Marco Mori.
  • Luca Russi Ripeto Pasquale..Secondo me tutto ciò è, a livello di singolo, eticamente anche condivisibile;
    politicamente molto difficilmente praticabile, e praticamente, sempre a livello di singolo, una specie di harakiri.. Ci sono parecchi modi di opporsi a quello che sta succedendo, ognuno è libero di scegliere il suo, ci mancherebbe altro.. Diciamo che io non lo consiglierei al mio peggior nemico un percorso del genere..
    6 h · Mi piace · 1
  • Arlette Zat Ecco, appunto. E tanto basta.
    Alla fine, ragazzi, non è che dobbiamo andare chissà dove a pescare gli esempi: basta ricordarsi dell’obiezione di coscienza dei primi martiri cristiani, e della fine che fecero.
    Ora, al di là di ogni possibile dubbio, voglio chiarire subito una cosa: non ho mai avuto particolare stima dei martiri.
  • Arlette Zat Lo so, è un mio limite. Ma me lo tengo.
  • Luigi de Giacomo anche io credo sia un dialogo tra sordi si continua ad attaccare delle soluzioni (sulle quali nemmeno io sono d’accordo nel merito e mahat lo sa) invece di confrontarsi sui contenuti. Lo dico anche a Marco: si puo’ e si deve dire i limiti di queste soluzioni, ma il confronto sulle intuizioni credo sia positivo x tutti.
  • Lorella Presotto Legale di che? Un legale è un giurista (laurea quinquennale) con abilitazione preofessionale e iscrizione all’ordine degli avvocati. Chi entra in aula di Tribunale pensando di poter fare il legale senza titolo viene arrestato. Punto.
  • Pasquale Tufano consiglierei di leggere quanto segue perché conferma che nel mondo è consentito di difendersi da soli e nominare -se il soggetto lo richiede- uno o più un consulenti di parte sia giuridici e sia di altra competenza. E’ tra i diritti inalienabili della persona umana la autodifesa. In Italia poiché è abnorme il numero di avvocati -con la scusa di abilitare solo per modesti importi e per tutelare il soggetto ad inquisizione- si è obbligato a usufruire un avvocato, che però può essere recusato. Il giudice in tal caso può decidere se consentire la autodifesa, oppure impedire che l’accusato non sia difeso da NESSUNO, in quanto l’accusato respinge la sua difesa delegata a terzi. Siamo specificatamente nei confini di introdurre la sovranità personale nel diritto di autotutela dei propri diritti, per persona non dichiarata incapace di intendere e di volere. Una battaglia di civiltà:
    https://it.answers.yahoo.com/question/index…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia, FILOSOFIA, Massmediologia, POLITICA, SCIENZA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...