La teoria del Big-Bang [studio delle aporie et altro]

LA BUFALA DEL BIG-BANG
Altra castroneria della scienza la teoria del big-bang.Partendo dal presupposto che viola la seconda legge della termodinamica-la legge dell’ entropia e cioè che tutto dende al caos-mi dovete spiegare come cazzo fa la materia esplodendo da un punto e nel caos piu’ totale ordinare l’ universo come lo vediamo,ivi compreso la perfezione che è riscontrabile nel DNA umano.Secondo non ne verremo mai fuori con questa teoria,se si è creato tutto dal nulla in un punto di densità infinita per puro caso,cosa c’ era prima di quel punto?chi ha creato quel punto?inoltre come mai l’ universo è così disomogeneo,e la gravità non è sufficiente a spiegare come facciano a restare legate le galassie.La radiazione di fondo che avvalora la TEORIA del big-bang, altro non sarebbe che la vibrazione dell’ etere perturbato.

LA BUFALA DEL BIG-BANG Altra castroneria della scienza la teoria del big-bang.Partendo dal presupposto che viola la seconda legge della termodinamica-la legge dell' entropia e cioè che tutto dende al caos-mi dovete spiegare come cazzo fa la materia esplodendo da un punto e nel caos piu' totale ordinare l' universo come lo vediamo,ivi compreso la perfezione che è riscontrabile nel DNA umano.Secondo non ne verremo mai fuori con questa teoria,se si è creato tutto dal nulla in un punto di densità infinita per puro caso,cosa c' era prima di quel punto?chi ha creato quel punto?inoltre come mai l' universo è così disomogeneo,e la gravità non è sufficiente a spiegare come facciano a restare legate le galassie.La radiazione di fondo che avvalora la TEORIA del big-bang, altro non sarebbe che la vibrazione dell' etere perturbato.
  •  
    Piace a 8 persone.
  •  
    Giuseppe Scianna Sei un frustrato,
  •  
    Erik Bussolari e tu hai studiato per l’ anima del cazzo
     
    ***
     
  •  

    Erik Bussolari http://www.edizionidedalo.it/…/collane-scheda-libro.php…

    www.edizionidedalo.it

    La Edizioni Dedalo è una casa editrice indipendente nata a Bari nel 1965. Pubblica volumi di saggistica in: scienza e divulgazione scientifica, storia, filosofia, antropologia, architettura, politica. Pubblica anche riviste di scienza, politica, mediazione familiare, storia, problemi sociali. Si riv…
  •  
    Giuseppe Scianna Tu sei quello che deve rompere i maroni; probabilmente non hai passato un esame di Fisica; e ora rompi i maroni. Ma dai…
  •  
    Erik Bussolari io ho la terza media figurati
  •  
    Giuseppe Scianna Posso dire, Bussolo, che si vede? Senza essere ARROGANTE. Bussolo: Studia dai.,
  •  
    Mariano Tumminelli Ci mancava pure questa !
  •  
    Marco Modigliani Da quello che ne posso sapere, la teoria del Big Bang è ancora una teoria, non di meno sempre più ricercatori ed in relazione proprio alla meccanica quantistica, prospettano scenari differenti, comunque pure ipotizzando il presunto B.B. come è possibile che si sia creato ordine e sistema dal caos? Teoria del buco biano? Sia pure; però come è possibile che “l’informazione” superi il punto centrale della singolarità dell’universo che darebbe origine al nostro?
  •  
    Giulio Donato Broccoli Studia un bel po’ e troverai risposte interessanti!
  •  
    Andrea Asberto Scusa ma mi sembra di leggere parecchie inesattezze scientifiche ed epistemologiche nella tua osservazione. Prima di tutto da un punto di densità ed energia infinta ad un universo con una radiazione di fondo di.3k mi sembra che il grado di disordine sia aumentato parecchio. Infatti l’energia si è cristallizzata in materia alzando in tal modo il livello di entropia. Che poi a te sembri che si stia andando verso una direzione di maggior ordine a causa della nascita di . sistemi complessi, questo è dovuto al tuo antropocentrismo ontologico che ti fa sembrare più complesso di un plasma di quark. Inoltre chiedersi cosa succedesse prima del Big Bang cioè prima della nascita del tempo è una domanda quantomeno mal posta. Sant’Agostino a chi chiedeva cosa facesse Dio prima di creare l’universo rispondeva che preparava l’inferno per chi faceva certe domande.
  •  
    Erik Bussolari invece sai io cosa ho capito,vedo che la scienza e’ come la merdosa religione appena uno vi critica siete pronti a insultare senza argomentazioni,vi riempite la bocca dicendo di studiare agli altri perche non avete risposte e cosi vi salvate
  •  
    Giulio Donato Broccoli Ma perché ti devono dare le risposte le persone quando non centri il problema dice cose senza senso? Immagino che se io faccio un danno o se non capisco qualcosa debba tenere tutt’altro atteggiamento e magari investire tempo e denaro per avere o trovare risposte. Dovresti studiare un bel po’ di più.
  •  
    Andrea Asberto È normale che ti si dica di studiare. ..se vuoi criticare con argomentazioni sensate devi quantomeno sapere di cosa parli. E per poter parlare a proposito devi impegnarti non poco per acquisire le competenze in alcuni campi del sapere così specialistici.
  •  
    Erik Bussolari quindi come la mettiamo che il big.bang viola la seconda legge della termodinamica,non e una contraddizione della scienza stessa?c e da studiare x capire questo? e’ logica o ti devo fare una domanda con equazione?
  •  
    Visioni Blu gli scenziati veri sono da tempo già andati oltre questa teoria cosmologica
  •  

    Pasquale Tufano dunque .. la scienza non è una religione .. pertanto 1) necessita partire da che affermazioni si ragiona 2) si possono esprimere critiche motivate .. http://it.wikipedia.org/wiki/Big_Bang

    it.wikipedia.org

    Il Big Bang è il modello cosmologico riguardante lo sviluppo e l’espansione dellAltro…
  •  
    Pasquale Tufano la teoria -come si legge- è originata dal fatto che le galassie tendono ad allontanarsi tra loro .. nonostante ciò vi sono alcune incoerenze di cui si può discutere ..
  •  
    Visioni Blu anzi loro non l’hanno mai presa in considerazione perchè reputata una conzezione popolare per dare un’immagine semplificata dell’origine che in realta non esiste
  •  
    Pasquale Tufano la incoerenza più discussa è il fatto che il moto delle galassie non vede una decelerazione ma una accelerazione: ed è per questo fatto che si è immaginata una materia e/o energia oscura che dovrebbe completare il modello
  •  
    Erik Bussolari ma cosa vi fa dedurre con il red.shift le galassie si allontanino puo’ semplicemente essere che a grandissime distanze la luce si affievolisce
  •  

    Pasquale Tufano http://it.wikipedia.org/wiki/Universo_in_accelerazione

    it.wikipedia.org

    L’universo in accelerazione descrive l’osservazione che il nostro Universo è in una fase di espansione accelerata, ovvero che la velocità con cui esso si sta espandendo sta aumentando.
  •  
    Giacomo Perin erik ma vuoi stare zitto per cortesia? non vedi che ti stanno asfaltando con le piu logiche spiegazioni possibili sostenute da persone che la sanno bel piu lunga di te sull’argomento? e poi per favore sembri un bambino di quattro anni imboscandoti con frasi del tipo” dite agli altri di studiare perche non avete risposte cosi vi salvate” é patetico qui nessuno vuole salvarti sei tu che te ne sei uscito con congetture di svariati generi, parolaccie sgradite e affermazioni, scusami la notifica, completamente prive di un filo logico. sei venuto qui mettendo giú due cose che hai letto su un giornalino di focus pensando di riscrivere la fisica, e ribatti insultando se ti appellano arrogante. e se sei qui per giustificare un qualche credo religioso ti dico che lo stai facendo nelamodo sbagliato, io per primo ho il mio ma il rispetto verso gli altri viene prima di tutto
  •  
    Giuseppe Scianna Ma hai visto cosa ha scritto Erik?
  •  

    Pasquale Tufano http://it.wikipedia.org/wiki/Velocit%C3%A0_della_luce

    it.wikipedia.org

    In fisica, la velocità della luce è la velocità di propagazione di un’onda elettromagnetica. Nel vuoto S05854un valore pari a c0=299 792,458 km/s (299 792 458 m/s utilizzando le unità di misura del Sistema Internazionale,[1] ovvero circa 3 × 108  m/s).
  •  
    Giuseppe Scianna Uno che scrive sittali c… secondo te puote stare in un sittale gruppo?
  •  
    Pasquale Tufano una delle cose più sconvolgenti (che però sono state misurate sperimentalmente) è che la luce assume una velocità costante a prescindere se la sorgente che la emette sia a qualunque velocità .. e da ciò si costruiscono le trasformate di Lorentz .. e si genera il paradosso dei gemelli, però anche questo ultimo verificato sperimentalmente ..
  •  
    Pasquale Tufano infatti normalmente una palla da tennis che è lanciata a 10 km/h da una sorgente che viaggia a 5 km/h viaggerà a 15 km/h .. ma viceversa i fotoni non si comportano come oggetti ordinari e viaggiano a velocità costante di circa 300 mila km/sec a prescindere dalla velocità della sorgente ..
  •  

    Pasquale Tufano un’altra caratteristica strana dei fotoni è l’effetto entanglement: se infatti si emettono due fotoni entangled e si produce una modificazione su un fotone non vi è tempo di attesa perché la modificazione avvenga anche sul secondo fotone chiamiamolo gemello http://www.lescienze.it/…/entanglement_fotoni_momento…/

    www.lescienze.it

    La misteriosa azione a distanza tra le particelle, prevista dalla meccanica quantistica che faceva perdere il sonno ad Einstein è una realtà sperimentale da alcuni anni. Ora il gruppo di ricerca di Anton Zeilinger, uno dei pionieri degli studi sperimentali in questo campo, ha messo a punto una metod…
  •  
    Pasquale Tufano secondo alcune teorie ciò non contraddice la teoria della relatività, ma io sono di un diverso avviso .. e qui vengo ad un accenno a quello che avevo promesso questa mattina .. cioé la mia teoria di dove sarebbe da collocarsi la materia detta oscura, in quanto se ne vedono gli effetti ma non si riesce a trovare con le osservazioni del cosmos .. facciamo un ragionamento semplice: ma se le galassie accelerano che succede alle galassie che dovessero approssimarsi alla velocità della luce ? .. la supereranno? .. le esperienze di laboratorio dicono che è impossibile accelerare particelle sub atomiche a velocità maggiori di quelle della luce .. se ci si prova si trova che serve sempre energia maggiore ma non si riesce a farle superare la velocità della luce perché man mano che si da energia ne serve sempre di più con un effetto che potremmo dire di saturazione ..
  •  
    Mariano Tumminelli Ragazzi e’ inutile spiegare le cose a chi non vuol capire, fa solo perdere tempo
    9 h · Mi piace · 1
  •  
    Pasquale Tufano condivido che è impossibile fare superare la velocità della luce con i metodi finora utilizzati, poiché la posizione del sistema inerziale è dirimente .. tanto è vero che il paradosso dei gemelli si origina proprio perché non è indifferente quale sia la velocità del sistema inerziale solidale con ciascuno dei due gemelli (o orologi gemelli)
    9 h · Mi piace · 3
  •  
    Pasquale Tufano La energia che acceleri il sistema deve quindi non essere solidale con il nostro pianeta (nel laboratorio) ma solidale con l’oggetto accelerato .. se quindi un corpo viaggia a velocità costante questo corpo è nel suo stato di quiete: se la sua velocità è quella della luce meno epsilon cosa impedisce che possa essere accelerato a c+epsilon? nulla .. si perderà però la visibilità del corpo perché nel nostro universo risultano (secondo la mia teoria) visibili i corpi che viaggiano a velocità inferiori o uguali a quelle della luce ..
  •  
    Pasquale Tufano questa teoria -forse si sarà capito- dice anche dove è la materia/energia oscura (quella invisibile) .. è sulla frontiera del cosmos visibile e non è visibile perché sta viaggiando a velocità maggiore di quella della luce ..
    9 h · Mi piace · 3
  •  
    Pasquale Tufano Del resto le equazioni di Lorentz non dicono che è impossibile che un corpo possa superare la velocità della luce, ma che quando questo avviene si ha una quantità minore di zero sotto radice quadrata e ciò significa numeri immaginari e quindi non rappresentabili nella nostra dimensione se non come spazio astratto .. e -detto in altro modo- vi è stato un salto dimensionale ..
  •  
    Giuseppe Scianna Pasquale, ma la teoria è ragionevole?!?
  •  
    Pasquale Tufano quindi la teoria della relatività è valida finché le velocità sono minori o uguali a quella della luce .. ma già nell’effetto di entanglement questo non è più vero ..
    9 h · Mi piace · 2
  •  
    Pasquale Tufano la teoria di Einstein _sì_ finché v < c,
    e la mia, _sì_ per v > c
  •  
    Giuseppe Scianna Chi sostiene queste idee, a parte te? Le trovo molto interessanti; vorrei un confronto su tutto ciò.
  •  
    Manfredo Manfredi ma perché in questo gruppo, tra chi posta, non va di moda l’Italiano?
  •  
    Pasquale Tufano La discussione c’è stata anche con Maria Miglietti e mi ha detto che non ho prove di ciò che dico .. io le ho detto che le prove vi saranno accelerando per pochi mesi una astronave ad una accelerazione pari a quella terrestre, ma per ora non abbiamo sufficiente energia da potere realizzare questo .. quando potremo fare questa verifica si vedrà se io avevo ragione ..
    9 h · Mi piace · 1
  •  
    Giulio Donato Broccoli Ma cosa succede alla massa?
  •  
    Giuseppe Scianna Cazzo…estremamente interessante…questo sì che è stimolante per me. GRAZIE!
  •  
    Pasquale Tufano Maria Miglietti mi conferma che nelle ultime ricerche non si interpreta più un aumento di massa rispetto alla massa detta a riposo m0, ma che le aggiunte di velocità modificherebbero non la massa che viaggia, ma la energia associata al fenomeno (nel concetto di energia equivalente alla massa incrementata dalle trasformate di Lorentz)
  •  
    Pasquale Tufano del resto cosa sarebbe il fotone se non una massa nella forma del suo equivalente di energia?
    9 h · Mi piace · 2
  •  
    Giuseppe Scianna Soprattutto sulla materia oscura…ma anche sull’ energia oscura? La prima la comprendo meglio, ma la seconda?
  •  
    Pasquale Tufano la seconda (la energia) è quella delle stelle nella parte fotonica
    9 h · Mi piace · 1
  •  
    Giuseppe Scianna Ora ho capito anche la seconda!
  •  
    Giuseppe Scianna Ti sei già confrontato? A parte qui?
  •  
    Pasquale Tufano ho studiato all’università la fusione calda .. nel settore della teoria dei controlli .. e recentemente sto studiando se si può realizzare la fusione fredda ..
    9 h · Mi piace · 2
  •  
    Manfredo Manfredi io non ho capito il concetto di evaporazione dei buchi neri.. se non sbaglio presuppone il concetto di energia negativa…
    9 h · Mi piace · 1
  •  
    Giulio Donato Broccoli Non vi seguo correte troppo. Comunque scrivete un articolo e proponetelo come fece Einstein alla comunità scientifica e se vi è qualcosa di interessante si vedrà. Al momento per me vi è una sorta di tentativo del nulla, da parte vostra, perché troppi esperimenti confermano la relatività.
  •  

    Pasquale Tufano sui buchi neri anche la teoria classica della relatività ammette di non potersi pronunciare .. e del resto gli ultimi esperimenti sul produrre materia dalla luce (postata in questi giorni ora rimetto il link) fanno solo delle ipotesi di come si comporterebbero i buchi neri, visto che collassano la luce .. https://6viola.wordpress.com/…/materia-dai-fotoni…/

    6viola.wordpress.com

    fonte: come spiega l’articolo la reazione diretta vedee(-) + e(+) -> 2 fotoni (di tipo gamma)dovee(-) è un usuale elettrone negativo, come quello che gira attorno ad un atomo di idrogeno (H), ch…
  •  
    Giuseppe Scianna Ragazzi, mi spiegate quella cosa di Energia negativa di cui parlava Manfredo?
  •  

    Pasquale Tufano Comunque i fenomeni del nostro cosmos visibile vanno inquadrati nella più vasta teoria degli universi bolla ..http://www.wired.it/sci…/lab/2014/04/11/teoria-multiverso/

    www.wired.it

    Se i dati sulle onde gravitazionali e l’inflazione dell’Universo sono confermati, probabilmente sì: ma i fisici si stanno ancora accapigliando
  •  
    Pasquale Tufano se quindi si sono create più anomalie in cui si sono gonfiati più universi, ci sarà stato un flusso -secondo me- che ha trasportato energia da una parte e la ha trasferita da una diversa parte ..
  •  
    Pasquale Tufano rimane però il problema di cosa ha generato questa energia/materia? secondo la mia teoria nessuno ha generato il tempo e gli eventi .. perché il multiverso non ha avuto un inizio in quanto c’è sempre stato .. e quindi ci siamo tirati fuori dal problema della violazione del concetto di causa ed effetto .. ma rimane di capire come viaggiare nel cosmos .. se fosse vero che viaggiando si invecchia di meno di chi rimane sulla terra .. allora .. questo da una opportunità di non invecchiare man mano che ci si avvicina alla velocità della luce ..
  •  
    Manfredo Manfredi Giuseppe se ho ben capito la teoria sull’evaporazione dei buchi neri, si basa sul concetto che nel vuoto continuano a crearsi coppie particella-antiparticella virtuali.. ora.. normalmente queste si elidono subito l’un l’altra.. ma se l’anti particella è più vicina all’orizzonte degli eventi rispetto alla particella, allora la particella resta libera nel cosmo, mentre l’anti particella cade nel buco nero, diminuendone la massa (se ho ben capito). ora a me pare che qui si parli di un concetto simile a energia negativa, no?
    9 h · Mi piace · 1
  •  
    Giuseppe Scianna Sarebbe un ottimo modo per evitare i mie imminenti 50 anni,… _D M a l’ ‘energia negativa?
  •  

    Pasquale Tufano sulla questione energia negativa/buchi neri:
    cit
    http://it.wikipedia.org/…/Buco_nero_privo_di_singolarit…
    Un Buco nero privo di singolarità è un modello matematico di buco nero che evita alcuni paradossi teorici del modello standard di buco nero, quali la perdita di informazione e la natura inosservabile dell’orizzonte degli eventi.
    Nel dicembre 2004 Chapline ha presentato un modello di stella di energia oscura, che eviterebbe tali paradossi[1]. Secondo tale modello, i buchi neri non sarebbero altro che stelle, con una normale superficie che manca ai buchi neri, le quali contegono una grande quantità di energia negativa.

    it.wikipedia.org

    Un Buco nero privo di singolarità è un modello matematico di buco nero che evitaAltro…
  •  
    Giuseppe Scianna Capperi…Grazie Manfredo.
  •  
    Giuseppe Scianna E Grazie Pasquale…Mi piace parlare con voi. Mi insegnate tantissimo!
  •  
    Pasquale Tufano a domani
    9 h · Mi piace · 1
  •  

    Giuseppe Scianna mi piace condividerla con voi.https://www.youtube.com/watch?v=GXCwLPkctB8

    Riproduci video

    SPORCA ESTATE (Ciampi – Marchetti) Figli, come mi mancate. Sporca estate. E tu cAltro…
  •  
    Enrico Marchetti complimenti a Pasquale Tufano veramente interessante!
  •  
    Vanessa Passoni Pasquale sintesi chiara e molto stimolante.
  •  
    Mariano Tumminelli Ho letto solo una parte degli interessantissimi commenti di Pasquale, domani li leggo con più attenzione. Sto imparando tantissimo da voi, grazie
  •  
    Uan Tu OGNI GALASSIA E PIU O MENO IN ESPANSIONE RISPETTO ALL’ALTRA QUINDI DIFFERENZA DI TEMPO E DIFFERENZA DI MATERIA E CONSEGUENTEMENTE DI ENERGIA HUBBLE DEFINI LA DATAZIONE DEL BIG BANG .SEMPLICEMENTE OSSERVANDO IL COSMO . E SCOPRI CHE NEGLI ANNI DI OSSERVAZIONE LE STELLE NON SOLO SI ESPANDONO MA AUMENTANO LA LORO VELOCITA DI ESPANZIONE CON QUESTA EQUAZIONE A RITROSO SI DETERMINA LA DATAZIONE DEL BIG BANG OSSIA I FAMOSI 15 MILIARDI DI ANNI IL RESTO E ANCORA OGGETTO DI STUDI OSSIA QUESTA ESPANSIONE COME SI TRASFORMERA ? PER QUESTO INTERROGATIVO NEANCHE UN ESPERTO PUO RISPONDERTI NON E COME PREVEDERE IL FUTURO DI UN INDIVIDUO MA BENSI MOLTO DI PIU.IN QUANTO LA PUNTO OSCURO DELLA FORMAZIONE DEL BIG BANG FINCHE NON RACCOGLIREMO TUTTI I COCCI POSSIAMO FARE SOLO DELLE IPOTESI.CIAO
  •  
    Bianchi Valentina il tempo non poteva esistere prima del big bang ho letto credo sia il grande enigma…
  •  
    Ruggero Stanga Fatemi scrivere due banalità, si parla tanto di scienza, di teorie e modelli, di cose vere e false. Bene, il primo requisito di una teoria in campo scientifico, è che sia falsificabile. Deve prevedere un modo di confrontarla con i dati di fatto, esperimenti, osservazioni, e deve indicare quali. Se passa il test, allora si può considerare adeguata, fino a nuovo esperimento, altrimenti, no. Gli inglesi direbbero che la prova del budino (la teoria) la fai mangiandolo (esperimento). Non c’ è nulla che assomigli ad una teoria, ad un modello assunti veri per sempre. Esperimenti più raffinati, osservazioni di fenomeni prima ignoti possono falsificare teorie ritenute inaffondabili.
    In tutte le discipline, il consenso degli esperti valida la congruenza di una teoria, di un modello con quello che già si sa e con le nuove prove sperimentali. È quello che in inglese si chiama “peer review”. Essere falsificabili e consenso degli esperti sono alla base di tutte le discipline, dal “come si fa un uovo affrittellato”, alla relatività generale, alla ricerca medica.

    Se ad esempio uno mi dice che la radiazione di fondo cosmico è la vibrazione dell’ etere (che è più o meno quello che si diceva della luce a fine ‘800) mi dovrebbe dire che cosa intende per etere, e perché mai si è messo a vibrare, quale sorgente e quale energia l’ abbia messo in agitazione.

    Questa metodologia si è affinata dai tempi di Aristotele in giù, passando per Galileo e Newton; gli strumenti di indagine; poi, la gente se la prende con Einstein, senza sapere che tutte le verifiche sperimentali hanno fino ad ora sostenuo la relatività generale, dalla precessione dell’orbita di Mercurio, alle lenti gravitazionali, all’ effetto delle onde gravitazinali, al GPS (sono curioso di saper come c’entra l’effeto Sagnac). Dalla morte di E. ad oggi la ricerca sulla gravitazione è andata avanti, ad analizzare situazioni che lui non aveva nemmeno considerato. Così come la meccanica quantistica, e qui E. non c’entra. TAC, NMR, et similia sono oggetti che funzionano per quello che si sa della meccanica q.

    Bene, e allora? La gente vive bene anche senza sapere della binaria di Hulse e Taylor, o degli ammassi di galassie. Einstein non era ubriaco, né chi lo dice lo fa diventare: poco danno.

    Il danno vero è molto più subdolo e devastante. Ignorare la metodologia annega tutta la discussione: viene soppresso un qualunque criterio di verità. Il ragionamento “siccome Einstein ha sbagliato, allora Tizio ha ragione”, non è un ragionamento, è una idiozia sesquipedale. Con questo sistema non si trasmette più nessuna informazione, non si distingue più quello che si considera (provvisoriamente!) vero, e su cui si può costruire per migliorare, approfondire, risolvere le contraddizioni che emergono. Le frasi potranno anche essere sintatticamente corrette, ma il significato sarà zero, puro rumore.

    3 h · Mi piace · 1
  •  

    Riccardo Viola http://www.ovaltech.ca/…/Cosmic_Background_Radiation…

    www.ovaltech.ca

    Revealing an Advanced Science Capable of Allowing Humans to Travel to Other Stars, Harness Unlimited Energy, and Prolong Life
  •  
    Christian Corda Erik Bussolari, continui a mostrare la tua straordinaria ignoranza. Che il Big Bang NON sia materia che esplode da un punto a me lo hanno spiegato in quinta liceo ed è spiegato in tutti i libri divulgativi, anche nei peggiori. Quindi sei pregato di metterti a studiare sul serio prima di continuare ad annoiare i membri di questo gruppo con ulteriori buffonate
  •  
    Achille Di Rosa STRAORDINARIO, semplice e geniale. Grazie a Paquale Tufano per aver condiviso questa sua idea che trovo non solo geniale ma molto plausibile.[ .. si perderà però la visibilità del corpo perché nel nostro universo risultano (secondo la mia teoria) visibili i corpi che viaggiano a velocità inferiori o uguali a quelle della luce…] Ci si dimentica sempre che noi umani ci siamo evoluti come ogni forma di vita del pianeta con il solo scopo di sopravvivere. I nostri sensi hanno solo questo scopo, l’idea di visibile deve ricondursi a questo, ogni essere vivente che sia animale o vegetale vede e sente quello che serve per sopravivvere eliminando dalla proria esperienza tutto quello che sarebbe solo rumore di fondo per questo scopo. Siamo fatti per sopravivvere sulla terra ma stiamo cominciando a comprendere anche qualcosa che va al di là.
  •  
    Pasquale Tufano Christian Corda .. io invece inviterei Erik Bussolari a continuare a scrivere su questa pagina .. poiché se è vero che i suoi interventi sono un po’ fuori dall’ordinario .. io li trovo molto stimolanti nel senso che ci danno la occasione di ripartire dai fondamenti della scienza, della fisica, della matematica .. etc .. inoltre mentre nella religione è usito strapparsi le vesti a chi dice cose contro il dogma .. nella scienza -> si può fare! .. ricordo che storicamente la comunità scientifica respinse la teoria della relatività finché non fu dimostrata sperimentalmente .. e questo succede _sempre_ per le nuove teorie .. ma la differenza con la religione è proprio che il diritto di parola non spetta al corpo sacerdotale, che nella scienza sono gli scienziati .. c’è però il rischio che se gli scienziati ci dicono solo le cose ritenute valide -> la scienza si ferma! .. e penso che la spinta di creare una pagina come quella attuale è proprio 1) di fare divulgazione di massa 2) di fare riflettere chi si occupa di scienza con contributi non ortodossi .. Del resto la scienza ufficiale si occupa solo dei fenomeni detti “ripetibili” e questo ha creato molta difficoltà nella ricerca scientifica da quando con la fisica quantistica ci si esprime su fenomeno genesi che teorizza la non ripetibilità intrinseca, che è una conseguenza dei modelli aleatori, difatti si è dimostrato che si sbilanciano i valori attesi se si eseguono medie di insieme rispetto a quelle sul tempo, a meno dei sistemi detti ergodici. Ma allora cosa sarebbero i sistemi ergodici? .. sappiamo noi separare la aleatorietà introdotta involontariamente da variabili nascoste introdotte dalla nostra ignoranza nel non saper replicare le condizioni la contorno? (mi riferisco alla matematica di Cauchy) Quindi gli sforzi si stanno concentrando a una teoria della unificazione non tanto e non solo della dualità onda particella, ma se sia possibile una teoria che superi i modelli determinsitici e indeterministici .. serve molta fantasia per poterlo fare .. e magari un bambino che dica che il re è nudo .. poi vedremo se era veramente nudo oppure no ..
     
     
    Complementi sullo studio del FOTONE:

    Ho un dubbio: come fa la luce ad avere sempre la stessa velocità in ogni sistema di riferimento? Se io viaggiassi parallelamente a 50 000 km/s non dovrei vederla andare a 250 km/s? E se io potessi andare quasi alla sua velocità non dovrei vederla quasi ferma? Grazie, scusate l’ignoranza!

     
    •  
      DjVale Bassdisco Ciutti Valerio be allora cambiamo il metodo della misurazione perché l’attuale non e’ calcolato in movimento
    •  
      Nicola Petrogalli è un’ipotesi…mi chiedo che basi abbia l’affermazione di Einstein

    •  
      Silvijo Zylfi nicola, la tua supposizione è legittima e corretta con il nostro senso comune e con la meccanica classica. ma, di fatto, per quanto possa sembrare strano, non succede cosi, e la velocità della luce è stata misurata con diversi esperimenti. non fu einstein a determinare questa cosa, era una cosa gia provata da qualche esperimento, anche se all’epoca non si era certi di volerci credere

    •  
      Nicola Petrogalli quindi si tratta di un dato di fatto, non è dimostrabile in qualche modo?
    •  
      Luca Destro la velocità della luce è una costante e non è influenzata dal sistema di riferimento. però nel 1999 un gruppo dell’università di harvard aveva raggiunto una velocità di solo 17 metri al secondo, facendo passare la luce attraverso un gas di atomi di sodio raffreddato a meno di un milionesimo di grado sopra lo zero assoluto. a temperatura ambiente sembra invece che recentemente siano riusciti a rallentare a 57 metri al secondo la luce di un laser facendola passare attraverso un rubino a temperatura ambiente.

    •  
      Uan Tu anche il tuo senso visivo viagia a quella velocita ma supponiamolo pure non so come vedresti i paesaggi che attraversi e tanto meno come vedresti un fotone o

    •  
      Nicola Petrogalli non capisco…in che modo si può dimostrare questo fatto e perchè è così? c’entra la dilatazione del tempo o altro?

    •  
      Uan Tu miliardi di fatoni perche essi non hanno massa..scusa mi e andata via la linea

    •  
      Silvijo Zylfi cerca su google “esperimenti velocità luce” e trovi di tutto
      1 h · Mi piace · 1

    •  
      Nicola Petrogalli forse è dovuto al fatto che anche il cervello “viaggia” alla velocità della luce?

    •  
      Silvijo Zylfi no, cazzo centra il cervello?

    •  
      Uan Tu è la conseguenza dovuta a una maggiore velocita in base ai moti dei corpi

    •  
      Uan Tu hehehe be anche i neuroni viaggiano
    •  
      Silvijo Zylfi nicola non ascoltare uan tu che sta dicendo cose senza senso
    •  
      Nicola Petrogalli il cervello funziona con onde elettromagnetiche, quindi non riesce ad elaborare in tempo la visione della luce, ipotizzato che si possano vedere i singoli fotoni
    •  
      Silvijo Zylfi non c’entra come la elaboriamo noi, la luce ha quel comportamento li indipendentemente dalla nostra capacita di vederla
    •  
      Nicola Petrogalli ho capito, ma non mi è ancora chiaro perchè in ogni sistema di riferimento abbia sempre la stessa velocità…è così e basta?
    •  
      Uan Tu vuol dire che in mezzo ad una tempesta eletromagnetica non capiremmo niente ad esempio una sala giochi ?

    •  
      Silvijo Zylfi esatto nicola, è cosi e basta. la domanda da porsi non credo che sia “perche questo succede” ma “cosa implica questo?”

      e ti rinnovo l’invito a ignorare uan tu

    •  
      Nicola Petrogalli l’unica cosa che ho capito è di ignorare uan tu ahahaah ok vedrò di rifletteci! grazie comunque!!
    •  
      Uan Tu e fai bene a dirlo tolgo subito il disturbo
    •  
      Silvijo Zylfi intendo dire: che io sappia non c’è ancora una spiegazione al perche la velocita della luce sia costante. ma, una volta che noi sappiamo questo, possiamo dedurre tante altre informazioni (ovvero tutta l arelativita)
    •  
      Nicola Petrogalli quindi se si dimostra che non ciò non è sempre vero cadrebbe tutta la relatività?

    •  
      Silvijo Zylfi esatto, ma da 100 anni si sono fatti innumerevoli esperimenti, e tutti hanno conferamto questa cosa

    •  
      Nicola Petrogalli okok grazie mille!!
    •  
      Leonardo Giuliani per quanto riguarda il rallentamento della luce, e’ ovvio che in un mezzo materiale la velocita’ della luce e’ inferiore al valore ‘c’ ; per la costanza del valore della velocita’ della luce si deve ricordare che la luce e’ un’onda elettromagnetica ed e’ soggetta alle equazioni di Maxwell che prevedono la costanza del valore di ‘c’ nel vuoto. In definitiva la somma delle velocità eseguita classicamente, ha senso solo tra oggetti materiali.
    •  
      Pasquale Manera Perdonate la mia ignoranza…ma come si concilia la tesi della costanza della velocità della luce con l’effetto doppler?

    •  
      Carlo Citterio Proprio stamattina (mi sono svegliato male) mi sono inoltrato in queste riflessioni. Pensavo che la velocità della luce fosse la velocità necesaria a mantenere le orbite degli elettroni intorno ai nuclei, e che in qualche modo tale velocità rifletta la massima energia cinetica che una particella possa possedere nell’universo a noi conosciuto. Supponiamo che gli eleettroni, per qualche ragione, da un giorno all’altro possano raggiungere velocità superiori, si massacrerebbe tutto il sistema di materia basato sugli atomi. SI formerebbero altre cose, non so cosa. Non sarebbe lo stesso universo. Non c’entra niente con la misurazione viaggiando alla stessa velocità, erano riflessioni fini a sè stesse, probabilmente frutto del cattivo sonno, ma che riflettono anche le lacune scientifiche che vorrei colmare aprendo nuovi dibattiti
      1 h · Mi piace · 2
    •  
      Nicola Petrogalli non sono tue lacune, ma lacune dell’umanità
    •  
      Silvijo Zylfi al momento la teoria (e le prove in laboratorio) non concepiscono il raggiungimento e il superamneto di c. Se tu provi a mandare un oggetto a quella velocita e gli fornisci man mano sempre piu energia, anziche aumentare di velocita questa aumenta di massa
      1 h · Mi piace · 1
    •  
      Pasquale Tufano i fotoni della luce si potrebbero paragonare a chi salta in mare da una nave .. a prescindere dalla velocità della nave il naufrago viaggia con una sua velocità di nuotata .. così il fotone che si separa da una sorgente viaggia con una sua velocità di propagazione a prescindere dalla velocità relativa della sorgente che lo ha emesso ..
    •  
      Francesco De Risi mancano alcuni presupposti.
      Il primo é il mezzo la velocitá della luce è circa 300mila km/s nel vuoto. É inferiore nell’acqua ad esempio (vedi la radiazione di Cherekov). L’altro, che implica la relativitá, riguarda il tempo, se tu viaggiassi a velocitá luminale su un treno ed accendessi una torcia, vedresti comunque la luce raggiungere istantaneamente la parete di fronte. A cambiare è il tempo per un osservatore esterno che vedrebbe altro.

    •  
      Carlo Citterio Pasquale, supponiamo che la fonte del fotone stia viaggiando già a una sua velocità nella direzione in cui sparerà il fotone (per curiosità, anche che stia viaggiando alla velocità della luce), il fotone partirà comunque alla velocità della luce e nulla più?
    •  
      Carlo Citterio leggo adesso il commento di Francesco De Risi
    •  
      Pasquale Tufano sì, sperimentalmente si è avuto conferma che la velocità anche potenzialmente additiva ossia nello stesso verso e direzione dei fotoni emessi non riesce ad accelerarli o farli aumentare di velocità ..
    •  
      Pasquale Tufano Secondo quanto dicevo ieri sera ciò è perché la sorgente viene separata dai fotoni .. e non sarebbe più vero se la accelerazione fosse solidale con la massa prossima alla velocità c
    •  
      Pasquale Tufano naturalmente non ci possiamo mettere a cavallo di un fotone .. ma possiamo invece accelerare una astronave fino a c e anche oltre c se avessimo energia sufficiente per mesi, si può anche calcolare quanto tempo serva per raggiungere c per una astronave che acceleri costantemente con accelerazione g (che è la accelerazione che non danneggia il corpo umano)

    •  
      Nicola Petrogalli a me risulta che oltre c non puoi accelerare nulla, perchè aumenta la massa, e quindi l’astronave non si acelera….
    •  
      Pasquale Tufano secondo le trasformate di Lorentz se la velocità è prossima a c la massa diviene in continua espansione e quindi potenzialmente infinita .. ma le trasformate di Lorentz guardano il fenomeno dal laboratorio (solidale con la terra) e ciò è confermato dal fatto che dal laboratorio non si riesce a portare la velocità oltre c .. ma solo aggiungere sempre maggiore energia se si opera dal laboratorio .. le cose cambiano dal sistema inerziale del corpo in movimento perché aumentando la velocità non aumenti la massa ma la energia del corpo in movimento che permane -invece- nella sua massa a riposo ..
    •  
      Pasquale Tufano del resto i fotoni non viaggerebbero a velocità c se fosse impossibile per la energia viaggiare a velocità c
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...