### L’ IPOCRISIA E’ IL MALE DI QUESTO PAESE ### (di Alessandro Gallo)

..diceva così Alessandro Di Battista, una persona alla quale sono affezionato e che ho sostenuto da sempre. Io sono sempre stato d’ accordo su questa e altre riflessioni, e credo sia molto IPOCRITA restare all’ interno di un Parlamento completamente esautorato delle funzioni per cui esiste, legittimato da un organo giurisdizionale che è frutto del medesimo atto incostituzionale: un Parlamento formatosi per conseguenza di una legge elettorale NON RISPETTOSA dei criteri democratici che ha confermato la Presidenza della Repubblica con cui ha concorso alla formazione della Corte Costituzionale stessa NON PUO’ essere ritenuto un Parlamento legittimo! Solo l’ IPOCRISIA tipica di questo Paese fornisce l’ alibi anche ai miei amici del Movimento 5 Stelle per rimanere in quelle Istituzioni ! Io detesto l’ ipocrisia, e sono in procinto di lasciare il Movimento 5 Stelle, perché è sempre più funzionale al sistema contro cui doveva combattere. Lo dissi a febbraio..ed ai diretti interessati, che si chiamassero Carlo Sibilia Fabio Massimo Castaldo. La risposta fu:” se noi ci dimettessimo verremo sostituiti dai non eletti”. E io dissi: “se così fosse, significa che avevamo un problema già prima ma, comunque, di fronte all’ uscita dal Parlamento di 160 eletti, sono certo che la gente saprebbe trarne le conclusioni”. Fui messo in minoranza…come sempre avviene quando proponi la soluzione più coraggiosa, difficile e scomoda. Il risultato è che dopo 4 mesi Fabio Massimo è meritoriamente approdato al Parlamento Europeo. Ok….mi fa piacere…sei in gamba, ma voi non porrete mai la parola “FINE” alla strage in atto. Voi non avete abbastanza CORAGGIO! Voi non siete abbastanza COERENTI. Non per me ! Oggi andrò al MU della mia città, e probabilmente mi dimetterò da attivista del Movimento. A dopo…a sempre. Alessandro Gallo
### L' IPOCRISIA E' IL MALE DI QUESTO PAESE ### ..diceva così Alessandro Di Battista, una persona alla quale sono affezionato e che ho sostenuto da sempre. Io sono sempre stato d' accordo su questa e altre riflessioni, e credo sia molto IPOCRITA restare all' interno di un Parlamento completamente esautorato delle funzioni per cui esiste, legittimato da un organo giurisdizionale che è frutto del medesimo atto incostituzionale: un Parlamento formatosi per conseguenza di una legge elettorale NON RISPETTOSA dei criteri democratici che ha confermato la Presidenza della Repubblica con cui ha concorso alla formazione della Corte Costituzionale stessa NON PUO' essere ritenuto un Parlamento legittimo! Solo l' IPOCRISIA tipica di questo Paese fornisce l' alibi anche ai miei amici del Movimento 5 Stelle per rimanere in quelle Istituzioni ! Io detesto l' ipocrisia, e sono in procinto di lasciare il Movimento 5 Stelle, perché è sempre più funzionale al sistema contro cui doveva combattere. Lo dissi a febbraio..ed ai diretti interessati, che si chiamassero Carlo Sibilia Fabio Massimo Castaldo. La risposta fu:" se noi ci dimettessimo verremo sostituiti dai non eletti". E io dissi: "se così fosse, significa che avevamo un problema già prima ma, comunque, di fronte all' uscita dal Parlamento di 160 eletti, sono certo che la gente saprebbe trarne le conclusioni". Fui messo in minoranza...come sempre avviene quando proponi la soluzione più coraggiosa, difficile e scomoda. Il risultato è che dopo 4 mesi Fabio Massimo è meritoriamente approdato al Parlamento Europeo. Ok....mi fa piacere...sei in gamba, ma voi non porrete mai la parola "FINE" alla strage in atto. Voi non avete abbastanza CORAGGIO! Voi non siete abbastanza COERENTI. Non per me ! Oggi andrò al MU della mia città, e probabilmente mi dimetterò da attivista del Movimento. A dopo...a sempre. Alessandro Gallo
***
  • Piace a 6 persone.
  • Anna Granito fai bene vattennn

     

  • Carlo Sibilia Alessandro capisco il tuo stato d’animo. La situazione qui è molto complessa. Ho tante volte fatto il pensiero che qui descrivi e, come testimonia questa foto, lo abbiamo anche condiviso insieme. Il punto è che anche essendo portavoce e non onorevoli, abbiamo una responsabilità nei confronti del paese. Abbiamo lavorato tanto per costruire questa esperienza. Credimi, siamo più motivati che mai, ma ogni giorno camminiamo sul filo del rasoio. Non mi piace fare la vittima. Ma abbiamo tutti contro. E’ vero. Tenete duro come facciamo noi. Voi avete a che fare con mafia e camorra fuori dal palazzo e noi dentro. O ci aiutiamo o ci danneggiamo.
    2 h · Mi piace · 4
  • Cosimo Buzzanca quale soluzione pensi sia corretta , anch’io mi sono fatto lo stesso identico ragionamento,ma l’altra soluzione quale sarebbe??? la colpa è la nostra..dei cittadini è di nessun altro.
  • Lino Grillo Verde la mia idea è 1) Ha ragione Alessandro Gallo sul fatto che un parlamento nominato con legge illegittima non può legiferare su riforme Costituzionali. 2) Ha ragione Sibilia sul fatto che non possiamo ritirarci dalla lotta. 3) vediamo come? .. io penso che i parlamentari debbano porre una questione sulla democrazia interna al m5s .. considero il m5s -sul piano teorico- una ottima organizzazione politica, tanto è vero che sono iscritto e partecipo alle votazioni. Ma si deve capire che manca ancora di democrazia interna. Infatti a) tutti i portavoce devono essere eletti tali o come parlamentari b) oppure eletti dalla BASE degli iscritti. c) Beppe Grillo e/o Casaleggio non possono rappresentare una eccezione perché sono garanti del marchio e anche questa funzione deve essere spostata ad un organismo eletto dalla BASE, se è vero che “OGNUNO VALE UNO”. Perché queste modifiche? perché se la forma democratica interna richiede una votazione della LINEA POLITICA questa viene decisa dalla base non su una bozza che compare prefabbricata, ma su un confronto tra LINEE POLITICHE che si confrontano con voto della BASE. Gli stessi organismi di controllo del voto su piattaforma del m5s va delegato a organismo insediatosi temporaneamente come garante del processo elettorale, e nominato dalla BASE. Finché questo non sarà la spinta del m5s rischia di esaurirsi per mancanza di democrazia interna. Il vero problema -quindi- io lo vedo dentro e non solo fuori del m5s. Non possiamo essere un contenitore di sterilizzazione della protesta, ma dobbiamo divenire una officina della proposta.. io continuerò a dirlo e provare .. sperando che risulti anche a voi .. altrimenti come potremo mai essere prima il 51% e poi il 99%?
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia, FILOSOFIA, linguistica, Massmediologia, POLITICA, psicologia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...