Evidentemente del massacro non gliene frega niente [sul massacro in Palestina]

Newsgroups: it.politica.internazionale
Date: Mon, 21 Jul 2014 02:13:34 -0700 (PDT)

Subject: Re: Evidentemente del massacro non gliene frega niente
From: L_Cyb

Il giorno lunedì 21 luglio 2014 09:01:38 UTC+2, amalric ha scritto:
“del massacro non gliene *frega niente*”

1) del massacro gliene frega: è il modo di chi non crede che ci sia un Dio che ci chiederà conto di ciò che abbiamo fatto per esercitare il loro (degli adoratori della materia) max bene: il potere sulla materia.

2) attenzione al principio di “contaminazione” dei poteri forti: i poteri forti controllano i mass media e si indignano (loro dalla tv, e il popolo bue che ha il lavaggio del cervello) per l’aereo abbattuto in Ukraina in cui non ci sono prove di chi lo abbia abbattuto (290 morti). Ma non si indignano sul massacro di donne e bambini (500 morti ad ora vedi link finale), persino se si bombardano gli orfanotrofi di bambini disabili e disonorano l’antica alleanza che diceva “non colpire l’orfano e la vedova”, anche se si sa chi sta massacrando i PALESTINESI, lasciando le vittime pressoché solo da una parte (io respingo qualsiasi diritto a risolvere la questione con la violenza anche per chi abbia avuto angherie).

***

Ma nel principio di “contaminazione” è il termine “frega”, che discende da quello “fregare o sfregare su una superficie”. E’ tipicamente la percezione basale, l’adorazione della materia laddove non vi è nulla da considerare se non ciò che ci colpisce alla superficie di sfregamento della nostra pelle. Sia sessualmente, sia nel salvare la nostra pelle (nel senso di salvare la nostra vita materiale).

Del massacro (a coloro che si sono venduti per un piatto di lenticchie la loro primogenitura) gli frega, gli frega delle lenticchie, dell’adorazione del vitello d’oro, del potere sulla materia.

Come Mosé li rinnegò come idolatri, nella seconda venuta del Cristos, del Messia, dell’unto di YHWH, nella seconda venuta -dicevo- egli (Cristo) li rinnegherà per avere tradito il patto di alleanza in cui erano POPOLO ELETTO, lasciandogli misurare che del loro edificio di BABELE non rimarrà pietra su pietra ..

Io mi considero appartenente a Y’sarah’El(!), ma essi conoscono cosa significa dirsi di Y’sarah’El(?) .. e dare ospitalità a chi ce lo chiede in nome di YHWH? .. Hanno confuso l’idolatria, l’adorazione della materia tramite gli idoli, cose fatte da mani d’uomo, con un diritto di genia. Dio è per tutti, e in particolare *lo percepiscono gli eletti*, ma non per il diritto di chi erano figli. Un bastardo lo può essere anche se era figlio legittimo, quando e se tradisce il patto che aveva detto di onorare nel cercare solo verità e giustizia, anzitutto nel non disonorare la memoria di chi era figlio, e in definitiva nel lasciare di se di essere considerato adoratore del maligno. Ritornate a quello che vi ha insegnato YHWH nei dieci comandamenti .. “5 NON UCCIDERE”.

E’ giusto massacrare i confinanti?

E’ giusto che Caino uccida Abele?

Se è giusto non vi preoccupate .. “non ve ne <frega> niente”(*)..

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-07-21/gaza-altri-corpi-sotto-macerie-oltre-500-morti-onu-cessate-fuoco-071048.shtml

ps.
Il termine esatto è “non gli <interessa>” .. inter esse, non è parte di loro, dell’essere, perché escono da ciò che è -> verso le tenebre di *ciò che non è*, solo “<ciò che NON è> sarà fuori di Dio, che è *tutto ciò che è*, ecco perché -e in che senso- è UNO, non vi è altro che non sia Dio. Solo il nulla non aggiunge e non toglie al TUTTO. Solo il nulla sarà la punizione di questi che si sono posti fuori di Dio, diseredati dal Padre con cui non vollero condividere l’amore alla verità e alla giustizia. Da popolo eletto a BASTARDI indegni di avere posto nella casa del Padre di tutti i Cieli.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia, FILOSOFIA, linguistica, Massmediologia, POLITICA, psicologia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Evidentemente del massacro non gliene frega niente [sul massacro in Palestina]

  1. franco ha detto:

    E’ cosi’.
    I conquistatori cacciano gli indigeni.
    Gli Inglesi, Francesi e Spagnoli hanno confinato gli Indiani d’America nelle riserve.
    Gli Iberi hanno spinto i Baschi sulle montagne dove si sono rifugiati da 2000 anni.
    I Latini hanno vinto gli Etruschi anche se erano piu’ evoluti.
    I perdenti devono comunque lasciare libero il campo ma anche i nuovi arrivati perdono le loro caratteristiche: per esempio i Goti non ci sono piu’, cosi’ I Fenici, gli Egizi fino ai piu’ recenti Franchi, Longobardi ecc.
    C’e’ via via una integrazione e un amalgama delle popolazioni nel meltingpot, nel crogiolo, ma sono personalmente diffidente, pessimista.
    Mi sembra che di volta in volta prevalga la schiuma.
    La colpa e’ della massa che, contro i mali minori, sbraita e si indigna, mentre contro i mali maggiori china la testa (citazione dai Promessi Sposi capitolo XXVIII)

    • Lino ha detto:

      .. io sono invece OTTIMISTA .. la intelligenza collettiva è molto maggiore dell’intelligenza dei *poteri (considerati) forti* 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...