Metodi Tavistok

  • Paolo Ferraro

    Diretta video CDD Giovedì 17 aprile 2014 ore 21. Paolo FErraro, MArco Attard,
  • Paolo Ferraro SE potete e volete diffondete a manetta e fate diffondere : entro domani uscirà una conferenza video NUOVA e COMPLETA che spiega il progetto in ogni elemento teorico, pratico concreto ed altro, sino ai giorni nostri, e costituisce la prima analisi globale del golpe scientifico in tutte le sue componenti e la prova strutturata della realtà tattica e strategica del governo ombra gestito da elites militari, psichiatri e magistrati arruolati e qualche politico di vertice .
    Nei nostri intendimenti è un cambio di marcia nella analisi e nella concezione e proposta storico politica . Ancora un abbraccio. Paolo
  • Ilfrigothefridge La Babs Theodoro Adorno, guardi bene, lì troverà tante risposte.
  • Federica Francesconi Caro Dr. Ferraro, lei è troppo avanti per questo secolo. La sua lucidità, la sua profondità di vedute, la sua onestà intellettuale è un insulto alla cecità imperante. Lo dico con cognizione di causa: so che cosa significa sentirli “soli” in un mondo dominato dalla cecità e dalla vigliaccheria
  • Ilfrigothefridge La Babs Adesso la lascierò perchè è giusto così. Lei deve andare avanti per il suo e proprio percorso, despite the real truth that you are a walking dead man, and look to it and expand before you have a single thought. Spero che mi abbia capito.
  • Armando Spedicato II Apri il link e leggi bene… e poi divulga…. molti non sanno le cose che da troppo tempo stavano preparando Paolo Ferraro grazie … continuiamo con le giuste info….
  • Emanuele Nusca Paolo Ferraro IL M-IO PRIMO MINISTRO attende ascolto… è in lista dal 2011…. 
  • Paolo Ferraro Non mi sento affatto solo , Federica FRancesconi .. ma in buona compagnia ..
  • Barbara Bassani …come è possibile espugnare una roccaforte come questa??? Mi domando quali strumenti abbiamo a disposizione per abbattere questo sporco sistema …Paolo una domanda se posso, come procede la vicenda giudiziaria della quale sei vittima?? Nn si sente più nulla! Maledetti mass media,solo disinformazione !
  • Claudia Bonacossa Grazie Paolo per questi links, mi serviranno per approfondire un argomento del quale già conosco qualcosa 
  • Silvio Perroni Come sono uniti e organizzati su un progetto loro, solo un’altra forza unita ed organizzata può controbatterli.
  • Luigi Iovino Premesso che i dati oggettivi non sono discutibili, e che i riscontri maturati negli anni devono portarci ad avvalorare come “vere” le conclusioni del Dr Paolo Ferraro, e premesso che una “Quinta Colonna ” esiste, ma facciamo finta di non conoscerla, (in ultimo metterò il link) rispondo prima alla domanda principale che questo articolo induce: Come si può combattere contro una organizzazione del genere? – Secondo me semplicemente svegliandoci da questa vita apparente, che non ci consente più di discernere il vero dal falso, il buono dal cattivo e il giusto dall’ingiusto, pur nelle migliaia di sfaccettature che ogni questione impone, semplicemente cominciando da dove cominciano i bambini quando nascono, ponendoci e ponendo domande ed esigendo risposte con la candida ostinazione dei bambini… forse cominceremmo a rivedere le cose per quello che sono nella realtà oggettiva…, sarebbe difficile allora prenderci per i fondellli con risposte politiche anche quando si impongono azioni improcrastinabili… – Per quanto alla quinta colonna qualcuno ricorderà che prima ancora della strage di Capaci stavano ventilandosi indagini a carico di un’ordine parallelo dei Cavalieri di Malta, all’epoca guidato dall’ora fu Cardinale Michele Giordano, al contempo alla guida dell’Arciconfraternita dei Pellegrini…, il cui potere potenziale di pervasività nella vita democratica del paese fa impallidire anche la P2 come si era prospettata e che potrebbe averne assorbito gli elementi più ostinati, poi sfociati in P3 e P4, e veniamo ai tempi attuali… – Perché si consente a una organizzazione di questo tipo di avere elenchi segreti??? – Qualcuno si è accorto che prima della caduta del Governo Monti, sia lui che Napolitano sono stati a cena, in sere diverse e consecutive dal Magistrato emerito della Corte di Cassazione Francesco Casavola. – Spulciando questi elenchi troverete Casavola, con altre decine di magistrati e un’altro migliaio di uomini delle professioni e dello Stato iscritti a un’associazione che ho denunciato agire da almeno un vennticinquennio contro lo Stato, carta canta, perchè non ci domandiamo candidamente come questo è possibile in totale conflitto di interessi di questi uomini dello Stato e in presenza di una legge che vieta le associazioni segrete? – Perchè i Prefetti (ma sono davvero Prefetti) non impongono alla Curia di Napoli di depositare e pubblicizzare gli elenchi dell’Arciconfraternita, soprattutto quelli ancora occulti. – Intanto questa organizzazione riesce ad agire contro lo Stato e a non essere mai indagata per i reati che compie e sta compiendo…http://www.luigiiovino.it/default.asp?idSettore=205…

    www.luigiiovino.it

    Denuncia aggressione giudiziaria ad opera di chi protegge una truffa e altri gravi reati che riguardano immobili abusivi fatti costruire a Casalnuovo di Napoli nei primi anni ’90 e mai condonati!
  • Emanuele Nusca Ottima domanda Barbara e grazie Luigi Iovino per i completamenti.
    UNIRSI IN VERITA’ E NELL’AZIONE!
    Questa è l’unica soluzione e lo schema per fare tutto questo facilmente C’E’ ed è fattibile, tuttavia LE PROPOSTE VANNO ASCOLTATE, CONOSCIUTE E VAGLIATE TUTTE altrimenti si rischia di scartare proprio la migliore e quella più risolutiva.
    Con amore posso dire che ci stiamo avviando verso questa singolarità risolutiva, che è già seme in terra!
    Ne vedremo delle belle e NE FAREMO delle belle, ma…… solo se saremo UNITI NELLA VERITA’! 
  • Luigi Iovino Non devi ringraziarmi, ho solo dato una testimonianza, come sto facendo da anni con la magistratura, che non ne vuole sentir parlare, mentre i reati contro me e la mia famiglia si aggravano…
    23 ore fa · Mi piace · 1
  • Lino Grillo Verde per avere il potere è semplice: 1) necessita capire che il potere è già del 99%, ma il 99% non sa di avere il potere perché non è cosciente. 2) per accedere a questo nuovo stato di conoscenza si deve capire come si può usare il dialogo e dal dialogo la intelligenza collettiva .. quindi consiglio di _studiare_ il link seguente e poi farsi parte attiva a portare nel mondo ciò che sappiamo sul web, poiché non tutti possono accedere al web, o alla conoscenza ..https://6viola.wordpress.com/scuola_collective_intelligence/

    6viola.wordpress.com

    LEZIONE n°1 17 marzo 2013 ore 15:40 tema: l’armonia Stamattina ho avuto un flash, è stato un attimo. Mi sono detto: ma perché non dedicare un po’ di tempo a creare alcune lezioni sull’arte del dial…
  • Paolo Ferraro IL PROGETTO DA FERMARE, LA POLITICA DA FARE. VIDEOCONFERENZA CDD.
    La ricostruzione in video conferenza delle attività sotterranee e scientifiche delle vere caste e dei poteri forti su tutti piani: storico informativo, di analisi concreta, istituzionale e strategica. Dalla metodologia TAVISTOCK al controllo e degenerazione sociale guidata, fino agli strumenti di governo sotterraneo, alla gestione infiltrata e totalitaria del braccio politico sociale nella società e nella medicina. Il controllo delle più minute formazioni sociali come la famiglia e gestione dei minori mediante la formazione, la didattica, le scuole. Dall’accerchiamento degli individui attenzionati alle case famiglia. Dai metodi Tavistock ai modelli formativi di sociologi psicologi assistenti sociali. Controllo della politica, svuotamento delle Costituzione, scalata nelle amministrazioni e nei gangli dello Stato, finanziamento e potenziamento di organizzazioni ed associazioni riconducibili (od orientate ed in parte eterodirette) dai centri nevralgici del progetto. Elites militari, psichiatria ed annessi arruolati, ruolo controllo e disancoramento dalla legalità costituzionale della magistratura: un processo in itinere che va fermato con precise scelte politiche e di pubblica denuncia, con normative calibrate su tutti gli snodi del progetto.
    Il nodo dei poteri forti e del progetto da fermare altrimenti ogni tentativo di trasformazione democratica e le scelte fondamentali sulla sovranità, l’economia e le strategie storico economiche non si potranno mai applicare.
    Il caso Ferraro come prova integrale delle modalità di intervento degli apparati deviati: una vicenda discriminante fornita di prove insuperabili, che se non studiata ed analizzata non potrà dare il contributo necessario alla svolta delle forze realmente democratiche e della politica.
    Lo Stato sociale sta evolvendo secondo una prospettiva di controllo integrale e totalitario: le questioni del mondo militare e della psichiatria civil-militare arruolata, della magistratura infiltrata, delle irretite sub-caste politiche, delle criminalità collegate al basamento dei poteri forti, possono e debbono essere analizzate e risolte insieme. Progetto sotterraneo, P2, P3, P4, SUPERGLADIO e criminalità.
    Un appello critico FORTE ai movimenti, al movimento Cinque stelle ed alle forze che sostengono di voler far uscire dallo stallo pluridecennale il paese. Per una politica consapevole su tutti i piani e livelli necessari.
    La clamorosa vicenda del boicottaggio di dubbia legalità delle attività per la partecipazione alle elezioni di Forza Nuova.
    Dove andiamo se non riadeguiamo strumenti, analisi e proposte e se non proteggiamo chi ha dato strumenti e chiavi documentate e provate che servono a liberare le energie umane e democratiche del paese e ad impostare una politica a tutto campo necessaria ?! Volontà, conoscenza individuale e collettiva per scongiurare una sconfitta fatta di supponenza ed arretratezza politico culturale. I LUOGHI VERI del POTERE e la gestione INGENUA della politica: una responsabilità politica grave di chi non si attrezza veramente ed usando le reali forze a disposizione per fare il salto di qualità necessario e nei fatti contribuisce ad isolare chi è realmente temuto dai medesimi poteri forti per averne scoperchiato l’intero arco delle modalità operative, metodologie e soggetti e snodi organizzativi nascosti e meno coperti .
    AVVERTENZA: l’analisi non è “totalizzante” e perciò non si riferisce mai alle componenti statuali e attività pubbliche e private che conservano il loro fine lecito ed il loro deontologico orientamento. Essa svela un ordito articolato e gestito e la direzione globale di questo. Non è un giudizio sulla psichiatria, psicologia e servizi sociali in sè, non è un giudizio sulla magistratura in sè, non è un giudizio unico sui corpi militari e sulla politica istituzionale. Con la analisi che ci apprestiamo fare si vogliono svelare attività, dinamiche e realtà che hanno un grave peso qualitativo ed un fine opposto ai leciti fini istituzionali e sociali: di tali attività illustreremo le matrici, la loro storia, il loro divenire, lo stadio cui sono giunte, gli strumenti, gli spazi e finanziamenti utilizzati, i fini perseguiti a breve, medio e lungo termine. Una dettagliata analisi che ricostruisce metodica, organizzazione, mappa concreta e prospettive di uno degli strumenti principali utilizzati massicciamente nel “laboratorio Italia”.
    UNA ROCCAFORTE efficiente e pericolosa da espugnare, pena la totale impossibilità di ri-acquisire controllo democratico e sovranità reale.

    http://youtu.be/yDD-hQf8uUs

    http://youtu.be/Oz4dLjZ7VfU

    http://youtu.be/qA-8cv4KKfE

    http://youtu.be/EERcZtgNyUc

    http://youtu.be/2FPALzWFrVo

    IL PROGETTO DA FERMARE, LA POLITICA DA FARE. La più completa ricostruzione del golpe scientifico delle vere caste e dei poteri forti su tutti piani: storico …
  • Lino Grillo Verde solo dopo avere capito cosa è la intelligenza collettiva .. allora.. e solo dopo .. studiate cosa è l’esoterismo nascosto dietro la moneta che è il max dell’esoterismo sul pianeta .. trovate una chiave di ciò al link seguente (da leggere con calma e attenzione) ..https://6viola.wordpress.com/eureka-2014/

    6viola.wordpress.com

    Premio_Eureka!_2014 Il Blog , istituisce un premio in denaro di 200,00€ (duecento euro), denominato Premio_Eureka!_2014, al ricercatore che dimostrerà: (1)<​<​_quando_ la BCE immette moneta ex …
  • Paolo Ferraro Occhio ai Complottavistockiani, ai concetti del Risveglio della Cosscienza ( Francesco Bruniani ) ai protocolli linguistico degli apparati infiltrati, alle metodologie Tavistock nella reta . Nel video si spiegano le priorità e logiche di inteevento anche normative ……. Non date retta a chiacchiere coscienzial individualiste … !!!!
  • Paolo Ferraro IL PROGETTO DA FERMARE, LA POLITICA DA FARE. VIDEOCONFERENZA CDD.
    La ricostruzione in video conferenza delle attività sotterranee e scientifiche delle vere caste e dei poteri forti su tutti piani: storico informativo, di analisi concreta, istituzionale e strategica. Dalla metodologia TAVISTOCK al controllo e degenerazione sociale guidata, fino agli strumenti di governo sotterraneo, alla gestione infiltrata e totalitaria del braccio politico sociale nella società e nella medicina. Il controllo delle più minute formazioni sociali come la famiglia e gestione dei minori mediante la formazione, la didattica, le scuole. Dall’accerchiamento degli individui attenzionati alle case famiglia. Dai metodi Tavistock ai modelli formativi di sociologi psicologi assistenti sociali. Controllo della politica, svuotamento delle Costituzione, scalata nelle amministrazioni e nei gangli dello Stato, finanziamento e potenziamento di organizzazioni ed associazioni riconducibili (od orientate ed in parte eterodirette) dai centri nevralgici del progetto. Elites militari, psichiatria ed annessi arruolati, ruolo controllo e disancoramento dalla legalità costituzionale della magistratura: un processo in itinere che va fermato con precise scelte politiche e di pubblica denuncia, con normative calibrate su tutti gli snodi del progetto.
    Il nodo dei poteri forti e del progetto da fermare altrimenti ogni tentativo di trasformazione democratica e le scelte fondamentali sulla sovranità, l’economia e le strategie storico economiche non si potranno mai applicare.
    Il caso Ferraro come prova integrale delle modalità di intervento degli apparati deviati: una vicenda discriminante fornita di prove insuperabili, che se non studiata ed analizzata non potrà dare il contributo necessario alla svolta delle forze realmente democratiche e della politica.
    Lo Stato sociale sta evolvendo secondo una prospettiva di controllo integrale e totalitario: le questioni del mondo militare e della psichiatria civil-militare arruolata, della magistratura infiltrata, delle irretite sub-caste politiche, delle criminalità collegate al basamento dei poteri forti, possono e debbono essere analizzate e risolte insieme. Progetto sotterraneo, P2, P3, P4, SUPERGLADIO e criminalità.
    Un appello critico FORTE ai movimenti, al movimento Cinque stelle ed alle forze che sostengono di voler far uscire dallo stallo pluridecennale il paese. Per una politica consapevole su tutti i piani e livelli necessari.
    La clamorosa vicenda del boicottaggio di dubbia legalità delle attività per la partecipazione alle elezioni di Forza Nuova.
    Dove andiamo se non riadeguiamo strumenti, analisi e proposte e se non proteggiamo chi ha dato strumenti e chiavi documentate e provate che servono a liberare le energie umane e democratiche del paese e ad impostare una politica a tutto campo necessaria ?! Volontà, conoscenza individuale e collettiva per scongiurare una sconfitta fatta di supponenza ed arretratezza politico culturale. I LUOGHI VERI del POTERE e la gestione INGENUA della politica: una responsabilità politica grave di chi non si attrezza veramente ed usando le reali forze a disposizione per fare il salto di qualità necessario e nei fatti contribuisce ad isolare chi è realmente temuto dai medesimi poteri forti per averne scoperchiato l’intero arco delle modalità operative, metodologie e soggetti e snodi organizzativi nascosti e meno coperti .
    AVVERTENZA: l’analisi non è “totalizzante” e perciò non si riferisce mai alle componenti statuali e attività pubbliche e private che conservano il loro fine lecito ed il loro deontologico orientamento. Essa svela un ordito articolato e gestito e la direzione globale di questo. Non è un giudizio sulla psichiatria, psicologia e servizi sociali in sè, non è un giudizio sulla magistratura in sè, non è un giudizio unico sui corpi militari e sulla politica istituzionale. Con la analisi che ci apprestiamo fare si vogliono svelare attività, dinamiche e realtà che hanno un grave peso qualitativo ed un fine opposto ai leciti fini istituzionali e sociali: di tali attività illustreremo le matrici, la loro storia, il loro divenire, lo stadio cui sono giunte, gli strumenti, gli spazi e finanziamenti utilizzati, i fini perseguiti a breve, medio e lungo termine. Una dettagliata analisi che ricostruisce metodica, organizzazione, mappa concreta e prospettive di uno degli strumenti principali utilizzati massicciamente nel “laboratorio Italia”.
    UNA ROCCAFORTE efficiente e pericolosa da espugnare, pena la totale impossibilità di ri-acquisire controllo democratico e sovranità reale.

    http://youtu.be/yDD-hQf8uUs

    http://youtu.be/Oz4dLjZ7VfU

    http://youtu.be/qA-8cv4KKfE

    http://youtu.be/EERcZtgNyUc

    http://youtu.be/2FPALzWFrVo

    IL PROGETTO DA FERMARE, LA POLITICA DA FARE. La più completa ricostruzione del gAltro…
  • Luigi Iovino Forse la media degli utenti gradirebbe una comunicazione più semplice e diretta…, io tra questi!
    15 ore fa · Mi piace · 1
  • Emanuele Nusca Lino Grillo Verde, credo che c’è più di qualcuno che ha capito moltissime cose, ma si ostina a credere che “gli altri” siano tutti mancanti di spiegazioni…
    Quindi si perdono i pezzi che gli altri cercano di offrire.
    La moneta non è l’unico meccanismAltro…
  • Lino Grillo Verde io sarei contento se almeno le persone ritornassero a votare e scegliessero un qualunque partito escluso il PD. Purtroppo il PD ha tradito la sua storia ed oggi, secondo me, è il garante dei poteri forti, quelli che svenderanno l’Italia un tanto al pezzo .. e sarà troppo tardi piangere dopo .. quando misureremo quello che io dico adesso. La soluzione migliore è creare una diversa organizzazione politica, ma senza illudersi che il potere non provi ad infiltrarla. Ergo ciascuno faccia pulizia -tramite un confronto onesto basato sui fatti- già da ora in qualsiasi forza politica sia la sua militanza compreso il PD. In questi giorni Civati si accorge che le persone della sua area sono discriminate nelle candidature! .. troppo tardi caro amico Civati che ti domandavi se uscire dal PD .. ti lasciano chiacchierare per poter dire che “loro” sono democratici, ma la dinamica è di allineati e coperti al kapo branco .. quindi è inutile prendersela con i vertici, perché è la BASE che deve funzionare.. e deve funzionare in ogni forza politica, anche sostenendo linee politiche diverse, ma con la onestà di sapersi misurare sui fatti ..
    11 h · Modificato · Mi piace · 1
  • Roberto de Santis La base..il ragionamento fila…ma da chi è composta la base…da miriadi di persone che non hanno sufficiente cultura per comprendere certe dinamiche….da studi fatti si rileva che in Italia il 60% della popolazione non è in grado di comprendere un aAltro…
  • Silvio Perroni Io non sarei così pessimista. Il non riuscire a capire la situazione non dipende tanto dalla cultura generale, ci sono fior fiore di laureati e imprenditori e insegnanti ecc… che ancora credono a Renzi e amici. Dipende più dal semplice istinto di sopravvivenza. Che questa non sia una crisi passeggera e che i soliti partiti nin possono fare nulla l’hanno capito in molti. Quasi il 50% ormai non vota più. E un’altra buona % vota Grillo, dichiaratamente in netta opposizione a tutto il sistema. Storicamente mai accsduto in Italia. Il momento è quindi propizio, anche per “scalate” relativamente veloci, anche più veloci di quella di Grillo. A patto che si ritrovino e si dimostrino quei valori, e che si propongano quelle poche reali soluzioni alla crisi che ormai tutti conoscono, tali da ricevere la fiducia dei più. Tutto sta ad avviare un simile progetto. Grillo e Casaleggio hanno mostrato che è possibile. A loro manca solo un poco più di profondità e radicalità (nonostante quella già dimostrata), nonchè una migliore e più trasparente organizzazione interna e migliore comunicazione, tali da rendere anckra più veloce il processo. Manca solo che ci si decida a buttar giù un progetto e perseguirlo.
    2 h · Mi piace · 1
  • Emanuele Nusca Non sono più d’accordo con i discorsi base-vertici.
    CHI C’È C’È e si vuole unire lo faccia e porti il proprio contributo con tanta pazienza e sia disposto ad ascoltare.
    Per facilitare tutte le cose IL SISTEMA C’È’!!!
    L’importante è che SI COMPRENDA E CHE OGNUNO FACCIA LA SUA PARTE!
    Lino, i partiti sono tutte PARTI! Anche m5s lo è come tutti gli altri, inoltre sono sicuro che ci sono mele non marce in tutti i partiti o credenze.
    Per questo il vecchio modello sta implodendo su se stesso man mano che perde potere e fascino.
    Solo una nuova e pazza unione INDIVIDUALE potrà far nascere il nuovo.
    Il sistema c’è ed è facile anche se massimo!
    Lo può capire chiunque ed è aperto a tutti.
    Ovviamente solo i liberi veri inizieranno questa nuova unione che è già iniziata e può solo crescere.
    Ogni giorno i liberi aumentano e così la loro FORZA UNITA da leggi non scritte, ben al d sopra della finzione giuridica chiamata Stato Italiano, una barzelletta che non fa più ridere!
    Il cambiamento riguarda la terra intera e ben oltre….
    Con affetto e perseveranza!  
    2 h · Mi piace · 1
  • Emanuele Nusca Ottimo Silvio, sono d’accordo.
    La prossima scalata è già partita e sarà l’ultima!
    Tuttavia io direi di prendere tutti i progetti e metterli in un frullatore e farne uscire uno che li comprenda tutti e dove in ogni caso sia sempre il popolo a partecipare alle scelte che lo riguardano.
    È proprio la chiusura in progetti blindati che secondo me non ha mai funzionato perché LA VITA È FRATTALE, non piramidale o geometrica! … Work in progress… 
    2 h · Mi piace · 1
  • Luigi Iovino Silvio, consentimi, non e che i partiti non possono fare nulla, ma che stanno seguendo esattamente il disegno a loro affidato: tenere occupati presidi istituzionalmente assegnati alla Politica con il duplice risultato a) di impedire l’accesso a forze realmente democratiche, b) fare che gli interessi delle caste siano tutelati a prescindere, mentre con l’uso sapiente dei media ci fanno credere di essere ancora in democrazia…
  • Roberto de Santis Non ti voglio soffermare sulla questione laureati l’analisi è un’altra condivido che molti laureati non sanno distinguere perché la politica è molto complessa è difficile capire meccanismi e analisi ma l’importante è di restituire al cittadino il controllo degli eletti oggi non siamo in democrazia ma in una monarchia dei partiti……
    1 h · Mi piace · 1
  • Lino Grillo Verde Secondo me c’è un equivoco che rischia di farci andare a sbattere: se da un lato è vero che la dinamica attuale porta che il 50% non vota più questo può essere indicato come segnale di “sensibilità e disgusto alla classe politica” e quindi un segnale positivo. In realtà questo è un brutto segnale di disperazione e sfiducia e disprezzo e quindi di sconfitta attraverso le vie della democrazia. La democrazia non è un totem con una liturgia. La democrazia è un metodo che porta che se io come è vero sono iscritto al m5s ciò non significa che perdo la mia autonomia di pensiero .. e <<rivendico a essere contrario!!!>>.. come dovrebbe fare “OGNUNO VALE UNO” a il diritto di Beppe Grillo di auto-incoronarsi “capo politico” nel comunicato n.54. Perché posso farlo? .. a che serve? .. a una cosa semplice: dire che le parole significano. Se le parole significano -allora- cambiano la realtà. E io sull’altare della democrazia non metto chiacchiere, ma il rischio di essere isolato nel manifestare il mio pensiero perché non sono allineato a un pensiero dominante e di conseguenza rischio di essere emarginato. Ma la democrazia mica significa allinearsi con la maggioranza. Una vera democrazia è manifestazione del pensiero e di ciò che lo sostiene. Ecco perché le minoranze -in democrazia- non vanno ghigliottinate come sostiene il presidente della camera Laura Boldrini, ma ascoltate. Vanno ascoltate perché la diversità -potenzialmente- è ricchezza di punti di vista e ciò che dice un altro potrebbe essere vero. In merito -infine- al fatto che tutti sappiano tutto, oppure che almeno una elite di intellettuali ne sappia abbastanza io sono molto scettico. Lo testimonia lo stesso Paolo Ferraro che dice che sebbene da magistrato egli (se non da pochi anni) neanche sospettava di quale fosse la entità del marcio che covava sotto il tappeto della apparenza delle istituzioni ufficiali. Vi dico una cosa estrema, la stessa Solange Manfredi, secondo me, sebbene denunci -ella stessa- la segretazione degli atti in materia di economia citando su quali gazzette ufficiali ciò è avvenuto .. non si è resa conto di essere stata isolata e portata a pensare che la democrazia è un trucco attraverso cui si estrinseca la max dittatura. La tesi della Manfredi, infatti, è che colonizzando i partiti, tutti i partiti, il vero potere riesce a dare la illusione che il sistema sia sano ed invece è perfettamente colonizzato ad usum delfini, ossia a favore dei poteri forti senza che la massa se ne possa rendere conto e senza che vi siano speranze che qualunque forza politica anche nuova che emergesse non sia a sua volta colonizzata. Io sono profondamente contrario a questa interpretazione sulle strategie di sintesi (e la mia tesi di laurea era sulle strategie di sintesi su come si progetta affinché un sistema sia affidabile e tollerante il guasto). Sono infatti dell’idea 1) che bisogna bucare il fondale di cinecittà che ci nasconde i fatti oltre lo schermo di comodo con cui sono deformati dai mass media per nasconderci la realtà, perché il max potere discende dalla conoscenza dei fatti, è quello che ci fa liberi 2) non vi è un ambito solo della azione politica nel pensare un nuovo partito o modalità purissima o incontaminata di azione, ma l’azione deve essere multicentrica e diffusa, ciascuno con i suoi mezzi e disponibilità, senza aspettare Godot.. ecco il video in cui Solange Manfredi mostra la segretazione degli atti attinenti alla nuova organizzazione del cartello monetario dei poteri forti e di cui lei stessa non si rende conto a cosa porti.http://youtu.be/RdTntSMctwM

  • Emanuele Nusca Lino, convengo con buona parte di ciò che scrivi e proprio perché sono convinto del fatto che ognuno vale uno propongo uno schema di unione esclusivo che va oltre tutti gli schemi preesistenti: o uno c’è o non c’è, indipendentemente dal partito, dalle credenze o dalla sua personale idea di democrazia. La matassa è intricata e tutti i nodi ora vengono al pettine, ad un certo punto bisognerà tagliare. Ognuno di noi fa parte di questa matassa e ognuno di noi dovrà decidere come e quando tagliarsi fuori, ed iniziare ad essere uno, non parte di una parte ma parte del tutto.
    La manipolazione che abbiamo subìto (comunque frutto dell’unica CREAZIONE) ci avrà fortificato una volta usciti da essa perché a nostra volta, compreso il meccanismo, potremmo essere sia immuni, che in grado di usare la stessa arma alla bisogna, di fatto consegnandola in mano a tutti.
    Il nuovo mondo sarà deciso da chi deciderà autonomamente fuori da antichi schemi di potere e controllo.
    In soldoni: ognuno di noi è un voto, se i voti si uniscono PRIMA DEI PARTITI e quindi di ideologie settarie (partitiche, quindi M5S incluso) avranno tutta la potenza necessaria per decidere di fare qualsiasi cosa scelgano insieme.
    Per la scelta DI GRUPPO C’è a disposizione un nuovo-vecchio schema davvero infallibile e che va compreso bene prima di decidere di adottarlo!
    Ps: certo che la parola crea!
    Ogni parola e-o frase è un artefizio magico che cocrea la realtà…… 

     

  • Roberto de Santis Uno vale uno….questo è buonismo…..credo che ci debbano essere strumenti che garantiscono la piena partecipazione del cittadino….ma uno vale uno è demagogia…. votare è un diritto ma un conto è un voto maturo e consapevole un conto è votare Senza sufficiente consapevolezza. ..in fondo estendere il voto a tutti è stato un modo per le élite di continuare a dominare….
  • Emanuele Nusca Roberto il voto non è un problema secondo me, il problema sono LE PROPOSTE e il reale discernimento collettivo tra esse.
    Cioè: se vengono escluse alcune proposte che vengono dal tutto collettivo o semplicemente nascoste dai grandi gruppi ai quali ci si affida perché convinti che “i piccoli” non avranno mai la forza necessaria, ecco che si cade nella trappola del giudizio condizionato, poiché limitato alle proposte in esame che non sono TUTTE quelle possibili.
    La società è formata da tutti, belli e brutti, è ora che ognuno si riconosca nella propria individualità, comunque parte del tutto, e abbia modo di partecipare sia alle decisioni che alle proposte. Se non ha proposte sceglierà quelle disponibili. Se ne avrà, invece, aggiungerà la sua, seppur stupida, alla lista delle altre che tutti dovranno conoscere per poter davvero giudicare e scegliere.
    Se mancano proposte la scelta sarà obbligata alle proposte presenti. Nulla deve essere escluso e tutto può essere aggiunto.
    Solo “sbagliando” (esperienza necessaria) si impara!
    Abbiamo sempre sbagliato? Forse si, ma anche no!
    Ora è il momento di separare il grano dalla pula, quindi riconoscere gli errori del passato e trasformarli in esperienza!  
  • Emanuele Nusca Mi permetto di postare un papiro che cerca di unire un po’ di roba, scritto quasi un anno fa!
    http://www.ilmioprimoministro.it/religione-politica-ed…/

    www.ilmioprimoministro.it

    Il mio pensiero riguardo queste tre tematiche apparentemente scollegate: religione, politica ed economia nel sistema che fu, quello cioè che fino ad oggi abbiamo sostenuto.
  • Lino Grillo Verde io confermo che la realtà non è “OGNUNO VALE UNO” nei fatti .. e confermo la diversità a cui accenna TURRISI nel video che segue in cui dice che proprio perché non è vero non ci si può aspettare che sia la MASSA ma gli intellettuali a cambiare il reale!, ma non è forse compito degli intellettuali(?) il dovere svolgere un magistero per coloro che si dedicano ad attività altre (diverse dalla cosa pubblica) certi -il 99%- che abbiano delegato la gestione della cosa pubblica a personalità in grado di essere -e _dover_ essere- monitorate, sindacate, e quindi che diano conto del loro operato e della deleghe ricevute?
    https://www.youtube.com/watch?v=ArbPwdQFFAc

    DIRETTA VIDEO SUL CANALE CDD 3 Aprile 2014 alle ore 21 “POTERI FORTI E FORZE DEI Altro…
    • Roberto de Santis Ad esempio grillo ha inserito nelle sue liste non spezzone intellettualmente valide ma un misto di tutto questo non è il modo di gestire una rappresentanza così facendo temo che ci sia il bisogno di controllare per gestire mi sono iscritto x curiosità ed ho creato un gruppo di grillo e bene nessuna democrazia nessuna trasparenza Il sindaco per la lista Grillo di Viterbo era un signore che sosteneva alle scorse elezioni un certo Anelli nipote dello squalo il potente demo cristiano faccendiere a tutti noto
      41 min · Mi piace · 1
    • Roberto de Santis Alle ultime elezioni Viterbo il braccio destro di anelli è stato eletto per la lista Grillo informato i vertici del Movimento 5 Stelle che non sono mai intervenuti questo signore da quando è stato eletto cosa ha fatto se non dormire
    • Roberto de Santis Senza contare che la sua candidatura è avvenuta con criteri molto sospetti ed appena ho evidenziato tali miei sospetti sono stato bannato dal gruppo
    • Emanuele Nusca Allora specifico così: ognuno è uno nella società e ognuno decide quanto farsi valere!
      Ma è sempre l’altro a decidere davvero quanto vale, per questo serve sempre IL RICONOSCIMENTO dell’altro!
      Chi può impormi di credere o in base a cosa, che xxxxxx è un intellettuale?
      Esiste un metro oggettivo per misurare l’intellettualità mia o dei miei simili?
      Spesso coloro i quali vengono considerati intellettuali sono delle perfette nullità nella foresta…. 

       

    • Lino Grillo Verde è intellettuale chi usa l’intelletto, inter legere, sapere leggere anche ciò che non c’è scritto ossia andare oltre l’apparente, nella substaziam, in ciò che sta sotto la forma ..http://it.wikipedia.org/wiki/Intelletto

      it.wikipedia.org

      L’intelletto (dal latinointellectus,-us, derivato dal participio passato del ver Altro…
    • Lino Grillo Verde In merito poi all’articolo diEmanuele Nusca in cui individurebbe la chiesa cattolica romana come il vero anticristo che detiene le ricchezze del mondo e quindi sarebbe a capo del vertice della piramide del potere.. -> *dissento*. E porto le prove: è vero che l’antico serpente è giunto fin sull’altare, ma la chiesa di Cristo, fin dalla sua fondazione ha avuto due maestri e non uno solo: Cristo ribadiva agli apostoli “voi credete di avere avuto un solo maestro? .. vi sbagliate! .. voi avrete sempre due maestri: chi vi insegnerà il bene e chi vi insegnerà il male”.. quindi è fatto notorio che Cristo dicesse: “guai a voi -sacerdoti- che siete come sepolcri imbiancati che di fuori siete lisci e dentro siete come un covo di vermi .. perché non siete entrati voi e non avete permesso che entrasse chi vi bussava in nome di Dio!” .. quindi sgombrato il campo che io supporti la classe sacerdotale o che non sia edotto che il male abbia penetrato anche le sacre stanze, e ciò sia il mysterium iniquitatis per cui il male è nel mondo .. dico una cosa breve perché chi voglia approfondire l’argomento lo possa fare: di cosa si è interessato il più grande esperto (almeno ufficialmente tale) di semejotica che oggi è nel mondo? della storia dei protocolli dei savi di sion .. (vedasi Umberto Eco: il cimitero di praga et altro) cosa riporta il capitolo 5 dei protocolli?
      ++
      cit on
      ++
      Tutte queste teorie, che i Gentili non comprendono affatto, sono basate sull’analisi e sull’osservazione
      unite ad una così sapiente argomentazione, che non trova l’uguale fra i nostri rivali, così come essi non
      possono competere con noi nella costruzione di piani di solidarietà e di azione politica. L’unica società da
      noi conosciuta che sarebbe capace di farci concorrenza in queste arti potrebbe essere quella dei Gesuiti.
      Ma siamo riusciti a screditare i Gesuiti agli occhi della plebe stupida per la ragione che questa società è
      un’organizzazione palese, mentre noi ci teniamo dietro le quinte, mantenendo il segreto della nostra. Al
      mondo, in fin dei conti, importerà poco se diventerà suo padrone il capo della Chiesa Cattolica, oppure un
      tiranno del sangue di Sionne. Ma per noi “popolo prediletto” la questione non è indifferente. Per un certo
      periodo i Gentili potrebbero forse esser capaci di tenerci testa. Ma a questo riguardo non abbiamo da
      temere perché siamo salvaguardati dall’odio profondamente radicato che nutrono gli uni verso gli altri e
      che non si può estirpare. Abbiamo messo in contrasto gli uni con gli altri tutti gli interessi personali e
      nazionali dei Gentili, fomentandone tutti i pregiudizi religiosi e nazionali per quasi venti secoli.
      A tutto questo lavorìo si deve il fatto, che nessun governo troverebbe appoggio nei suoi vicini, se si
      appellasse ad essi per opporsi a noi, perché ognuno di essi sarebbe convinto che un’azione contro di noi
      potrebbe essere disastrosa per la sua esistenza individuale. Noi siamo troppo potenti; il mondo intero
      deve fare i conti con noi. I Governi non possono fare il più piccolo trattato senza il nostro intervento
      segreto. “Per me reges regunt” – i sovrani regnano per mezzo mio -. Leggiamo nella Legge dei Profeti,
      che siamo prescelti da Dio per governare il mondo. Dio ci ha dato l’ingegno e la capacità di compiere
      questo lavoro. Se vi fosse un genio nel campo nemico, egli potrebbe forse ancora combatterci, ma un
      nuovo venuto non potrebbe competere con dei vecchi lottatori come noi, e il conflitto fra lui e noi
      assumerebbe un carattere tale, che il mondo non ne avrebbe ancora visto l’eguale. Oramai è troppo tardi
      per il loro Genio. Tutte le ruote del meccanismo statale sono messe in moto da una forza che è nelle
      nostre mani: l’oro! La scienza dell’economia politica studiata dai nostri grandi sapienti ha già dimostrato
      che la forza del capitale supera il prestigio della Corona.
      Il capitale per avere il campo libero, deve ottenere l’assoluto monopolio dell’industria e del commercio.
      Questo scopo viene già raggiunto da una mano invisibile in tutte le parti del mondo. Questo privilegio farà
      sì che tutta la forza politica sarà nelle mani dei commercianti, i quali col profitto abusivo opprimeranno la
      popolazione. Oggi giorno conviene disarmare i popoli piuttosto che condurli alla guerra. È più importante
      sapersi servire per la nostra causa delle passioni ardenti che spegnerle.
      ++
      cit off
      ++
      Quindi è ben spiegato un concetto sia vero o sia falso che i protocolli siano veri oppure falsi.. comunque sia ..alcuni fatti sono inoppugnabili: 1) che i Gesuiti sono temuti dal vero potere. 2) che i Gesuiti sono un potere ufficiale, e gestiti come capro espiatorio, o almeno nel tentativo che ciò possa reificarsi, ma il vero potere è occulto.
      Sul vero potere occulto vi do un video di Paolo Gila giornalista della rai che incredibilmente si sbilancia a dire dove sarebbe il vero potere ..https://www.youtube.com/watch?v=4R-OiC8Ln6I

      Intervista a Paolo Gila: la fine del capitalismo e l’inizio del “capitalesimo”, ovvero di come attraverso le valute si distruggono le sovranità nazionali, ac…
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia, FILOSOFIA, Massmediologia, POLITICA, psicologia, SCIENZA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...