ECONOMIA A 5 STELLE: i troll-giornalisti ci spiano .. (ricostruzione del dibattito su facebook)

PRIMA PARTE:

Ragazzi, vi devo informare di una cosa gravissima che sono autorizzato a riportare in anteprima.

QUESTO che vi ho linkato é il vero discorso che Laura aveva scritto con i nostri contributi.

La Lombardi ha fatto il discorso che ha voluto lei e non quello preparato da Laura con i pezzi di economia 5 stelle, andando palesemente contro a quanto deliberato dall’assemblea degli eletti di Roma. Ora le chiederanno le dimissioni. Richiesta che appoggio e rincaro. FUORI DALLE BALLE i traditori. Questo é un colpo gobbo del PUDE ma non han mica capito con chi hanno a che fare.

Dimissioni IMMEDIATE!

Allegato non disponibile
Questo allegato potrebbe essere stato rimosso o la persona che lo ha condiviso potrebbe non avere i permessi per condividerlo con te.

Mi piace ·  · Non seguire più il post · Lunedì alle 19.22

  • Elisa Pasetti allegato non disponibile
  • Guido Iodice Posso fare un piccolo appunto? “o continuare con queste politiche di crescita insostenibili e fallimentari.”

    Ma quali politiche di crescita? Magari! 

    Baci.
  • Michele Savignano dove si vede il discorso della Lombardi, Mattia? Link? grazie!
  • Giovanni Albin ah mi sembrava un po’ moscetta …..boh ….dove è il discorso cassato?
  • Elisa Pasetti Mattia cambia i permessi a quel file, altrimenti non tutti lo vedono
  • Giovanni Gallo Ma soprattutto, perchè!!!!!!!!!???????? Che dimissioni, malmenazione pubblica!
  • Arlette Zat Caspita Mattia… quello che dici è grave.
  • Mattia Corsini Presidente Monti la situazione è a dir poco grottesca.

    Cipro è solo l’ultimo esempio di un sistema economico internazionale corrotto, perverso e avido, che le istituzioni economiche internazionali non elette democraticamente dai popoli,

    come questo governo, cercano di tenere in piedi a tutti i costi per garantire l’interesse di pochi.

    La finanza gongola alle spalle del lavoro.

    Mentre gli utili e i bonus delle operazioni finanziarie sono privati; tutto il debito risulta essere pubblico.



    L’esempio di Cipro è dunque il chiaro fallimento della politica monetaria europea, basata su principi di austerity e rigore completamente lontani dal principio di unione e di salvaguardia dei cittadini europei.

    Non c’è senso di cittadinanza europea, i cittadini non partecipano più democraticamente nelle scelte, ma rimangono spettatori di un teatro del quale gli attori sono i banchieri, la finanza, i mercati.

    Governi succubi che ci costringono ad attuare misure di austerità in una situazione economica di recessione ed accettare misure depressive quali il fiscal compact e il fondo salva stati che ci costeranno circa 75 miliardi di euro quest’anno.

    Soldi che dovremmo raschiare dalle tasche dei cittadini italiani deprimendo ancora di più la nostra economia.

    Noi cittadini eletti abbiamo il dovere di tutelare interessi del popolo che ci ha eletto come rappresentanti e quindi riteniamo, presidente Monti, che sia ora di calare la maschera e cominciare a servire il popolo italiano, realmente, facendo sentire la voce politica democratica ai tavoli delle istituzioni internazionali al posto di continuare a giocare con le vite di tantissime persone per tutelare l’interesse di pochi.

    Non pensare ad una politica di lungo termine ed alle ricadute sui cittadini e`come dimostrato disastroso.

    Pur essendo appurata l’illegittimità dei capitali attratti, specialmente Russi, con la conseguente ipertrofia del sistema bancario con passività pari ad 8 volte il PIL e rischi elevatissimi, noi siamo preoccupati per il piano di salvataggio proposto in quanto in totale controtendenza con il principio di tutela di tutti i depositi, indipendente dall’importo.

    Se pur vero che la somma necessaria per il salvataggio di Cipro sembra essere irrisoria questa rappresenta di fatto la conquista economica di una nazione, non più attraverso armi ma attraverso politiche bancarie europee.

    Il problema di fondo non è quello di inseguire le crisi, ma di decidere se si vuole cambiare radicalmente le politiche economiche europee, seguendo basilari principi di logica economica e di benessere sociale, o continuare con queste politiche di crescita insostenibili e fallimentari.

    Certo e`che in questo stato di non decisione, i popoli di molti paesi europei pagano un prezzo altissimo.
  • Omar Carnevali Pensavo peggio
  • Mattia Corsini Appena qualcuno trova il discorso della lombardi lo posti qui per favore… la differenza fra i due é ABISSALE…
  • Giovanni Gallo si ma non è concepibile… dannazione che non l’ho sentito, da come ne parli Mattia sembra che abbia lustrato le scarpe di Monti…
  • Giovanni Albin no mattia dai non è abissale ….c’e’ una differenza ovviamente ma non tale da farne una questione di stato…. capisco che se avessi posto la questione dell’uscita dall’euro allora si che era abissale , ma cosi’ non è per cui trovo una maggior incisività del interventi cassato ma nulla +..
  • Valentino De Santi TRASPARENZA !!!! TRASPARENZA !!!! A me non sembrava male il discorso Lombardi ma se c’era un testo “più forte” ed è stato cassato, dobbiamo chiederne i motivi !!! Ed in ogni caso i prossimi testi che produciamo li vediamo prima noi. Io NON conoscevo nè l’uno nè l’altro. Per altro un testo più forte di quello della Lombardi allora mi sarebbe piaciuto più documentao e preciso in genere sull’Europa e sulle poltiiche complessive (tipo discorso di Brunetta) rispetto a quello che ha postato Laura. Comunque, un conto è dare contributi ed i Parlamentari assemblano democraticamente, un conto è avere testi diversi che si scontrano ….. facciamo una riflessione approfondita di come ci si struttura …..
  • Michele Savignano Mattia mi puoi dire gentilmente dove hai sentito o letto il discorso “stravolto” della Lombardi?? Grazie!!
  • Giovanni Albin anche a me sarebbe piaciuto un intervento nostro fotocopia di quello di brunetta .
  • Davide Gionco Concordo che il testo della Lombardi non sia disastroso, ma certo si poteva fare molto di meglio.

    Ad esempio sarebbe stato altisonante dire finalmente agli italiani che il denaro, oggi, lo creano le banche scrivendo numeri sui computer. Perché mai dovrebbbe mancarci il denaro per dare i servizi pubblici e assicurare il lavoro a tutti?
  • Giovanni Gallo Se qualcuno riesce magari posti anche il discorso di Brunetta… in ogni caso, farsi sverniciare da lui è un bell’affronto…
  • Guido Iodice “Ad esempio sarebbe stato altisonante dire finalmente agli italiani che il denaro, oggi, lo creano le banche scrivendo numeri sui computer.”

    Secoli fa lo facevano scrivendo su dei libri contabili cartacei. Mica è una novità dell’informatica eh!
  • Mattia Corsini Michele Savignano, il discorso della lombardi é stato visto qui:

    http://webtv.camera.it/portal/portal/default/default

    manca per ora la trascrizione. comunque la notizia é certa, ho sentito or ora laura castelli. Si riuniranno e chiederanno le dimissioni immediate.

    webtv.camera.it

    Giovedì 21 marzo 2013 – L’Assemblea ha eletto il nuovo Ufficio di Presidenza com…Visualizza altro
  • Giovanni Albin ma su che basi chiedono le dimissioni? il discorso cassato era stato approvato dall’assemblea?…andiamoci piano con ste polemiche sterili che alimentano il gossip anti M5S
  • Jacum Dai Geishttp://webtv.camera.it/portal/portal/default/Assemblea qui si possono scaricare tutti gli interventi (lato destro della pagina)

    webtv.camera.it

    Prelievo di contenuti videoPer la seduta in corso, cliccando sulla freccia verso…Visualizza altro
  • Mattia Corsini Esatto Giovanni Albin . il discorso di laura era quello approvato. invece il discorso pronunciato realmente é stato improvvisato.
  • Michele Savignano ma per quale motivo?? cavolo non capisco, è fuori di testa o c’è un motivo??
  • Mattia Corsini non si sa. ora si riuniranno e chiederanno le dimissioni
  • Marco Belforti Allora premesso che il discorso della Lombardi non l’ho letto. Il discorso alternativo è in politichese, ci sono 2 numeri sputati, io ti avevo postato la cronistoria da giugno di Cipro. 3/4 di discorso è critica all’eurozona 1/4 riguarda Cipro, discorso palesemente in gran parte off-topic dove si denota solo avversione all’eurozona non certo profonda conoscenza del problema Cipro. Inoltre la tutela dei depositi sotto i 100k è stata mantenuta e colpite solo le banche che hanno creato il problema. E cmq tutelati in parte da proprietà di titoli pari al denaro tolto. Quando si è accecati da qualcosa difficilmente si fanno discorsi professionali. Inoltre aggiungo che la Lombardi è portavoce del gruppo e per 3 mesi è giusto decida lei cosa dire a meno che da tutto il gruppo non fosse stato deciso diversamente
  • Mattia Corsini Appunto. era stato VOTATO il discorso di laura. la lombardi ha fatto di testa sua, senza autorizzazione alcuna.
  • Michele Savignano se è davvero così, fa bene il gruppo a chiederne le dimissioni…certo è che dev’essere proprio di senso diverso da quello che ha detto, altrimenti se è soltanto diversa la forma io eviterei la richiesta di dimissioni…
  • Mattia Corsini io le chiederei comunque, anche avesse detto cose sacrosante, é un’azione abietta.
  • Giovanni Albin esiste anche la critica ed eventualmente la diffida … senza passare subito alla richiesta di dimissioni
  • Maurizio Gustinicchi te l’ho detto io che era troppo leggero….una vera vaccata…
  • Omar Carnevali io l’ ho letto… Lombardi a casa subito
  • Omar Carnevali Se la linea condivisa dal M5S è questa farò la guerra
  • Mattia Corsini Omar, ce lo posteresti?
  • Davide Gionco Il fatto è che avremmo avuto MESI per scegliere i migliori candidati ed elaborare i migliori programmi.

    Invece “qualcuno” ha deciso che vi fossero dei candidati mediamente mediocri (chiaramente ci saranno delle eccezioni) e un programma inesistente.
  • Omar Carnevali da metà pagina 20 in poi di quel link
  • Mattia Corsini “Concludo – concludiamo – ricordando che la letteratura accademica e politica ha ampiamente inneggiato all’Europa come ad un’unione di successo, paragonandola ad un’orchestra. Ed è vero che essa può vincere, come affermato da Ginsborg, sul piano della solidarietà sociale, il confronto con gli Stati Uniti imperialisti e aggressivi e la disciplina repressiva e monolitica, ma se leggiamo la cronaca e guardiamo agli eventi reali, vedremo come l’orchestra non suoni all’unisono, praticando in forma insoddisfacente e fortemente limitata la democrazia rappresentativa e ignorando i principi della democrazia partecipativa.
    Proponiamo, allora, che l’Europa, che molti hanno paragonato ad un gigante addormentato, possa svegliarsi dal suo Pag. 24torpore, facendosi promotrice di un progetto nuovo ed originale, che sappia combinare e intrecciare i principi della rappresentanza e della partecipazione, andando oltre quello della sussidiarietà.
    Cambiamenti che potranno essere compiuti non in laboratorio, ricorrendo a strumenti di ingegneria istituzionale, ma partendo dal singolo cittadino, che noi immaginiamo ed incarniamo come attivo, e quindi pronto a sorvegliare i propri rappresentanti, non solo controllandoli, ma contribuendo alle loro decisioni.
    Vogliamo, allora, che l’Europa non aspetti un altro caso Cipro suonando la solita musica, ma si renda conto che anche le democrazie cosiddette mature, nelle quali, quindi, sono ben radicati i diritti politici dei cittadini, possano essere profondamente logorate dell’acuirsi delle disparità di ricchezza. Sarebbe, quindi, importante che l’Europa riflettesse anche sull’opportunità dell’adozione di misure in grado di far ripartire rapidamente la crescita, pur senza grandi investimenti, con meccanismi che tutelino effettivamente la trasparenza dei mercati attraverso l’istituzione di autorità di controllo sovranazionali con poteri e governance tali da dissuadere chiunque dal violare le regole”

    ORCAPALETTA! voglio la sua testa.
  • Gabriele Mosconi Strippoli le braccia e le palle a terra!!!!
  • Davide Gionco Il bello di nominare una portavoce che non capisce NULLA di economia… 

    Come? Senza grandi investimenti?

    Per risollevare l’Italia dovremmo spendere non meno di 200-300 miliardi l’anno per almeno 5 anni.

    A livello europeo non meno di 1500 miliardi di euro l’anno, oltre alle necessarie DRASTICHE riforme del sistema
  • Mattia Corsini qua non é semplice incompetenza, qua parlerei di tradimento. se avesse seguito il piano, avremmo avuto il discorso di laura che non era perfetto ma era già meglio di questa cioffeca
  • Gabriele Mosconi Strippoli infatti…..ma si saprà qualcosa mattia?
  • Mattia Corsini credo a brevissimo… appena so qualcosa vi dico, ma credo che lo saprete dalle fonti ufficiali
  • Dario Tranchitella è stato un discorso a mio parere fin troppo pacato rispetto a quello scritto da Laura: ergo dimissioni (e in caso di richiesta da parte del gruppo M5S mi sa che avremo il rischio del primo “trombato” che verrà accolto a braccia aperte dal PD)
  • Giovanni Albin “Sarebbe, quindi, importante che l’Europa riflettesse anche sull’opportunità dell’adozione di misure in grado di far ripartire rapidamente la crescita, pur senza grandi investimenti, con meccanismi che tutelino effettivamente la trasparenza dei mercati attraverso l’istituzione di autorità di controllo sovranazionali con poteri e governance tali da dissuadere chiunque dal violare le regole ” questo lo capisce solo lei…..forse..
  • Giovanni Gallo scusatemi, è evidente che la lombardi aveva un discorso preparato anch’essa, da che fonte lo ha ricevuto? non vorrei ci fossero correnti interne atte a direzionare inderogabilmente il movimento… i discorsi sono molto diversi, quello di Laura non è perfetto ma quello della Lombardi è europeista, cioè dal senato alla camera c’è il Mississipi…
  • Gabriele Mosconi Strippoli Dario Tranchitella,infatti basta vedere gli applausi di SEL e PD,al termine del suo discorso
  • Mattia Corsini Folle. In pratica dice: 

    -si può crescere anche senza spendere o investire (e vai di austerità espansiva)
    -ci vuole più europa (più controlli sovranazionali, noi porci corrotti da soli non ce la facciamo)
    -l’europa é un successo, ma siccome non é abbastanza coordinata non funziona bene. più europa

    A CASA!
  • Giovanni Gallo Ed inoltre, la lombardi è stata applaudita dal M5S nonostante un discorso quasi ridicolo, quindi un altro problema da risolvere sono i pecoroni che si tira dietro…
  • Omar Carnevali Fermi tutti l’ intervento i Laura l’ ha fatto Crimi al Senato
  • Gabriele Mosconi Strippoli trascrizione del discorso di crimi?
  • Giovanni Gallo no crimi ha fatto un discorso per certi versi ancora migliore di quello di Laura… o almeno, se è quello che è stato pubblicato prima su questo stesso gruppo…
  • Giovanni Albin allora …ho lìimpressione che i nostri siano davvero mal messi …per cui secondo me la prima cosa da fare non è espellere ma prendere atto di cosa passa il convento e insistere sugli stati generali per la linea politica e sulla formazione dei gruppi parlamentari..
  • Gabriele Mosconi Strippoli come la camera dei deputati,anche quella del senato avrà la stessa cronologia d’interventi!
  • Mattia Corsini Stando a Laura, la formazione dei parlamentari inizierà a brevissimo con la collaborazione tra gli altri del prof. Rinaldi.
  • Omar Carnevali Non so se posso postarlo
  • Giovanni Albin ma occorrono anche gli stati generali per la linea politica….se non vogliamo chiamarlo congresso…
  • Davide Gionco Let’s hope…

    Ma non era meglio scegliere anche i candidati sulla base di un CV, con almeno un po’ di competenze?
  • Dario Tranchitella …e che magari abbiano fatto anche un corso di dizione? Esposizione penosa quella della Lombardi: sembra che non lo abbia neanche letto prima di intervenire in aula
  • Maurizio Gustinicchi COSA PASSA IL CONVENTO…COSA PASSA IL CONVENTO….DEVI FARE GLI STATI GENERALI DELL’ECONOMIA E I PARLAMENTARI DEVONO ATTENERSI A QUEL CHE SI PENSA E SI DICE….ALTRIMENTI E’ UN’ORGANIZZAZIONE A PICCHIO DI CANE!
  • Paride Della Ventura praticamente il discorso della lombardi è un discorso fotocopia del piddino-sellino-fognatore-medio
  • Omar Carnevalihttp://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=hotresaula&id=1&mod=1364240695000&part=doc_dc-ressten_rs&parse=no&stampa=si&toc=no

    molto bene

    www.senato.it

    PRESIDENTE. L’elenco dei senatori in congedo e assenti per incarico ricevuto dal Senato, nonché ulteriori comunicazioni all’Assemblea saranno pubblicati nell’allegato B al Resoconto della seduta odierna.
  • Mattia Corsini crimi é stato assolutamente all’altezza per fortuna.
  • Gabriele Mosconi Strippoli sì ma non vedo assonanze del discorso di Crimi con quello di Laura,o sbaglio?
  • Maurizio Gustinicchi Questo è il segno del fallimento dell’Europa, questo è il segno del fallimento del suo Governo. E i risultati si vedono: il nostro sistema produttivo, il nostro sistema sociale, i nostri giovani. Non è mettere in contrapposizione rigore di bilancio e crescita. Non è questo il punto. Abbiamo dovuto aspettare il Fondo monetario internazionale ad ottobre perché ci spiegasse che le medicine adottate dall’Europa erano sbagliate
    Pag. 28
    anche alla luce della più recente letteratura e che non si poteva andare avanti così. E adesso ci si vorrebbero fare passare le risultanze dell’ultimo Consiglio europeo come un grande successo? Ma di che cosa? Dov’è quel patto per la crescita, che sarebbe stato approvato in quel mitico giugno del 2012 assieme allo scudo antispread? Dov’è? In cosa si è concretizzato? Forse in quelle banalità o in quei balbettamenti di Olli Rehn, nella sua lettera, in cui in una riga e mezzo dice: sì, forse si potrebbe adottare una qualche flessibilità in più, dopo avere lo stesso Olli Rehn, in maniera improvvida e scorretta, oltreché scientificamente sbagliata, imposto sangue, sudore e lacrime?
  • Maurizio Gustinicchi CAZZAROLA….QUELLO SOPRA E’ L’INTERVENTO DI BRUNETTA….QUESTO ASSUME UN CERTO SIGNIFICATO…NO LE CAZZATE DELLA LOMBARDI!!!!….
  • Mattia Corsini Erano diversi. Il discorso di laura doveva riguardare la crisi cipriota. non quelle puttanate rigoriste della lombardi.
  • Gabriele Mosconi Strippoli quindi Omar Carnevali,è andata così…..HA TRADITO….e spero che il M5S le faccia prendere atto!!!
  • Giuseppe Mattoni ma una telefonatina aBeppin, no? Ma lui he cazzo i posizione c’ha?
  • Maurizio Gustinicchi io dico….MA UN GRUPPO CHE DI ECONOMIA LA PENSA COME LA PENSIAMO NOI QUI….piu’ o meno moneta a seconda di MMT o Bagnai….MA DOVE MISERIACCIA LO TROVI????? E QUELLI MANCO CE ASCOLTANO????? MA ANNASSERO A CAGHER!
  • Giovanni Albin “Lei al Senato ha detto ancora una volta una cosa non vera, ovvero che eravamo sull’orlo del baratro. Qui non ha avuto il coraggio di dirlo. Al Senato l’ho sentita: «Eravamo sull’orlo del baratro». Falso! In quel novembre non eravamo sull’orlo del baratro, i fondamentali della nostra economia erano migliori di quelli di oggi (Commenti dei deputati del gruppo Partito Democratico). Avevamo un tasso di crescita dello 0,2 per cento e il fatto di non pagare gli stipendi e le pensioni è semplicemente una falsità. ” brunetta
  • Mattia Corsini dobbiamo rosicare per 4 banalità di brunetta, porcogiuda!

    cmq per me il discorso migliore é stato quello di crimi, davvero bravo.
  • Maurizio Gustinicchi EH!…VISTO CHI HA LE PALLE???? BRUNETTA!!!:…E’ MIGNO MA FATTO TUTTO DI (anzi solo…visto quanto è altro) DI CERVELLO E PALLE!
  • Giuseppe Mattoni ripeto il pesce puzza dlla testa
  • Gabriele Mosconi Strippoli giovanni,rileggendo l’intervento di Brunetta,a maggior ragione mi fa’ incazzare di come la Lombardi si sia potuta permettere di stravolgere il discorso di Laura cassato a maggioranza dai parlamentari del M5S
  • Mattia Corsini Maurizio, brunetta era quello che fino all’anno scorso diceva che la crisi era causata dagli italiani fannulloni e dai bamboccioni. lo applauderei anch’io se non fosse che la sua crediblità é ZERO…
  • Giovanni Albin brunetta razzola male , ma predica bene
  • Arlette Zat Tienici informati, Mattia: non si può perdere la faccia in questo modo fin dall’inizio. Ma Grillo che ne dice??
  • Mattia Corsini Arlette, io voglio sperare per il bene del mov che la verità la sappiate dagli organi del movimento ufficiali con la massima trasparenza e non da me. Grillo per ora tace.
  • Arlette Zat Be’, certo. Ma se tu la sai in anteprima, per favore, diccela.
  • Mattia Corsini certamente. se verrò autorizzato. in questo caso ero autorizzato a parlare, considera che io non sono il portavoce di nessuno nel mov.
  • Giovanni Albin propongo di nominare Mattia Corsini portavoce di “economia 5S )
  • Giuseppe Mattoni Ma possiamo cacettare ancor il silenzio di Grillo?!
  • Giuseppe Mattoni sono d’accordo
  • Arlette Zat Accettato!
  • Mattia Corsini vi ringrazio ragazzi, ma infatti io faccio già il possibile per far arrivare la vostra voce a roma. quello che non posso fare é il contrario, salvo che qualche deputato non mi autorizzi. non vorrei mai che il gruppo ne soffrisse o venisse cancellato per roba simile.
  • Giuseppe Mattoni cancellato da chi? non ci cancella nessuno!
  • Giuseppe Mattoni sarà il caso di cominciare a dire a loro signori che la base CONTA!!!!
  • Weach Illuminati Si la base conta quanto il vertice anche perché se fossero vere le enunciazioni di intenti :uno vale una, stiamo dimenticando come si sviluppa questo concetto , si coniuga con una sola parola :vera democrazia . E non sono un infiltrato ho votato M5S sono stato a piazza San Giovanni sperando in un cambiamento. Che fine ha fatto la piattaforma ?Vogliamo costruire un nuovo paese insieme ?Io non mi sottometto partecipo, rispetto, condivido . amo gli altri . qui il linguaggi che spesso non son condivisibile , si lasciano passare
  • Mattia Corsini Per ora il portale manca Weach. Ci accontentiamo di lavorare qui e sui meetup e contattando direttamente gli eletti. c’é molto da fare e la strada é lunga. e poi qualcuno si perde per strada come stasera…
  • Weach Illuminati Così va bene sei un corretto moderatore
  • Dario Tranchitella penso che questo gruppo su FB sia numericamente abbastanza nutrito e consapevole sul pensiero economico: probabilmente dovremmo premere come forza compatta sul forum del M5S votando in massa le “nostre” proposte economiche, sempre che gli eletti controllino regolarmente il forum. In caso contrario “spam” assassino sugli eletti con tanto di documentazione!
  • Ale Iacovino ma porca troia, possibile che basti un po’ di potere per far andare in pappa il cervello alla gente? se ha fatto una cosa del genere (e se lo dice Laura non è che mi fido, mi STRAfido) allora deve dare sì le dimissioni. Questo porterà una bella dimostrazione di democrazia ma allo stesso tempo un’altra valangata di merda da sti giornalai del cazzo, televisivi e non. Che palle.
  • Mattia Corsini Il portale attuale serve a poco dario. Se servisse, avremmo già la MMT in parlamento, che é la più votata di sempre. Ma come dici tu bisogna insistere sugli eletti con ogni mezzo. e favorire la divulgazione capillare in sotto gruppi come fate tu e Maurizio Gustinicchi
  • Omar Carnevali Ma mica pitevano pirtare 2 discorsi identici a Camra e Senato
  • Sergio Tancredi Brunetta ha fatto il discorso che avremmo dovuto fare noi , che se avessimo anche messo un pò di numeri reali avremmo fatto VERAMENTE NERO Monti ….. delusione
  • Ale Iacovino no? e perchè, discutevano di due cose diverse?
  • Omar Carnevali Ma no dai i giornalai i sarebbero andati a nozze
  • Weach Illuminati Non siamo un esercito ci vuole intelligenza;è il presupposto per tutto………ci vogliono regole nette ma umane non stiamo costituendo una nuova Gestapo
  • Ale Iacovino ci vuole fiato sul collo specialmente coi nostri e fare di testa propria contro la decisione della maggioranza avendo firmato un codice di comportamento E’ SBAGLIATO
  • Vittorio At A me non sembrava troppo male il discorso. Era sicuramente soft ma si parlava di cipro. Certo è che se si concorda una cosa e se ne fa un’ altra puzza…
  • Weach Illuminati Ale , scusami, diciamo semplicemente che ci ha ha messo del suo; che ha osato dire, aggiungere qualcosa che proveniva dai suoi convincimenti. Ebbene non è perfetto ma non va fustigata…. o lapidata……addirittura parlare di espulsione è un esagerazione. Parliamo di una cittadina , onesta , credibile che si sacrifica per il Movimento.Ma ritoriniamo al tema ..l’economia ..fatemi partecipare con piacere
  • Weach Illuminati Il Programma Mosler Economics MMT è rivoluzionario e può salvare le nostre vite economiche come nulla prima. 
    Deve diventare politica economica nazionale, la scelta politica dell’Italia.
  • Weach Illuminati “L’essenza della Me-MMT è uno Stato sovrano che emettendo la propria moneta è vincolato solo da limiti reali e l’attuale moneta può essere gestita con la flessibilità necessaria per evitare sia la deflazione sia l’inflazione. Il trucco lo ha in mano il governo a cui spetta spendere abbastanza per assicurare la piena occupazione” Bello quanto!!!!!!!!!Elemento di dibattito, confronto , scontro..creazione ed implementazione di idee
  • Maurizio Gustinicchi Vittorio At non era SOFT…era semplicemente mischiare I VIOLINI CON L’ORGANO GENITALE MASCHILE!!!!!…NON C’AZZECCAVA NIENTE!….il 1300…ma che cazzarola dice!
  • Maurizio Gustinicchi TANTO PER DARVI UN’IDEA…GUARDATE IL POST ULTIMO CHE HO FATTO….TAGLIO DI CONTI BANCATI = CRISI DI AZIENDE E NEGOZI CIPRIOTI….= CALO DEL PIL = SALTO DI 50 PUNTI PERCENTUALI DEL RAPPORTO DEBITO / PIL DAL 90 AL 140%…..E NON DEVO ESSERE GUASTO CON LA LOMBARDI????? PORCA BESTIA….QUI SI GIOCA CON LA VITA DI ESSERI UMANI!!!!!!!!!!!!!
  • Marco Lezzeri La Lombardi ha detto tutto e nulla, non c’erano elementi concreti di analisi.
  • Marco Belforti siccome ci sono stati gli applausi, siccome il discorso non era senza senso, siccome il m5s non ha una linea netta di uscita dall’ europa, se qualcuno lo pensa sbaglia, o comunque mi posti il punto del programma sull’uscita euro, non mi pare abbia fatto chissà che, se no visto che ha deluso il gruppo potevano non applaudire no!?. Detto questo anche il discorso della lombardi è stata la solita pappa politichese senza entrare nel merito della questione cipro andando a fondo sui numeri e la storia della crisi cipriota. Infine visto che dall’europa stante le condizioni politiche attuali non si esce infervorarsi su qualcosa al momento irrisolvibile mi sembra idiota, ma è un mio pensiero.
  • Maurizio Gustinicchi infatti…è un tuo pensiero….ma grazie per avermi dato dell’Idiota Marco Belforti….ricordati di una cosa….SE SI E’ LA SOMMA DELLE PROPRIE IDEE….O CI SI LOTTA….O LE STESSE NON VALGONO NIENTE …. O TERZA ALTERNATIVA COLUI CHE HA TALI IDEE NON VALE NIENTE….ecco perchè ci si infervora…forse perchè si hanno dei figli che non vivranno la nazione felice che abbiam vissuto noi….caro Marco…sottovaluti errori strategici per il futuro dei tuoi concittadini
  • Giovanni Albin era senza senso!!!! ed in politichese …spiegami il periodo finale cosa significa…
  • Marco Belforti ci sono altri problemi in italia sempre che riguardano l’economia che potrebbero essere risolti anche con le condizioni attuali politiche, per cui io impegnerei le mie energie su quelli, poi ognuno è libero di incazzarsi per niente e non risolvere nulla.
  • Maurizio Gustinicchi vai in Piemonte….per decenni il motore industriale d’Italia…NON C’E’ PIU’ UNA FABBRICA GRAZIE ALL’ARBITRAGGIO GARANTITO DALL’EURO…E NON DEVO ESSERE INCAZZATO CON DEI COGLIONI?….AH!….IO SAREI L’IDIOTA SOLO PERCHE’ M’INFERVORO????? MA TU LO SAI COSA SIGNIFICA AVVIARE UNA FAMIGLIA E PRENDERE IMPEGNI PER DEI FIGLI….AVVIARE UNA DITTA E PRENDERE IMPEGNI PER DELLE PERSONE….E POI TUTTO D’UN TRATTO UN INCOMPETENTE INCAPACE E TRADITORE DELLA PATRIA TI CAMBIA LE REGOLE DURANTE IL CAMPIONATO IN CORSO????? E NON DEVO ESSERE INFERVORATO?? E SAREI IO L’IDIOTA????? EH? MA RIFLETTI O GIOCHI?????
  • Giovanni Albin no marco manca liquidità …puoi fare tagli o ristrutturare o abbattere la corruzione ma se resti nell’euro DEVI impegnare tutte le poche risorse per far fronte ai costi finanziari che cio’ comporta e non rimane nulla per l’economia reale ….mentre se avessi sovranità monetaria potresti stampare moneta e far girare di nuovo l’economia REALE sfruttando le potenzialità della nostra capacirà produttiva ferma per il 30%
  • Marco Belforti siccome io in Piemonte ci vivo, credo che il Piemonte abbia altri problemi anche uno dei quali si chiama fiat e non penso sia l’europa che fa andar via fiat. Poi io conosco tante aziende in Piemonte che ringraziano l’europa o che non vengono affatto toccate, come anche alcune che sono in difficoltà, ma è da sempre così se c’è una crisi le cose non vanno bene, ma il discorso è più ampio dell’europa
  • Michele Morini il discorso che doveva fare il mov5 lo ha fatto brunetta, in compenso il discorso che doveva fare il PUDE l’ha fatto la lombardi!
  • Giovanni Albin certo che la fiat indirettamente è stata fregata dall’europa visto che l’euro era sopravvalutato …se avesimo avuto la lira svalutata del 30% il costo della punto sarebeb stato circa il 30% minore e concorrenziale con la wolksvagen
  • Maurizio Gustinicchi Marco Belforti…..sei una forza….sai come li chiamo quelli come te io???? AVVOCATI DELLE CAUSE PERSE!!!!
  • Maurizio Gustinicchi Giovanni Albin….lascia perdere….dalle mie parti si dice NON C’E’ PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE
  • Marco Belforti Ma visto che siamo in europa e ci rimarremo per un bel po’, in caso smentiscimi se usciamo, qua la causa persa non mi pare la mia
  • Arlette Zat Più che altro Marco ha “sbagliato” (diciamo così) gruppo e Movimento. Si troverebbe benissimo nel PD.
  • Michele Morini per chi forse non ha letto bene l’intervento della lombardi forse si è perso questa corretta sintesi di davide gionco :

    Davide Gionco ha scritto :

    ” In pratica (l’intervento della lombardi) dice: 

    -si può crescere anche senza spendere o investire (e vai di austerità espansiva)
    -ci vuole più europa (più controlli sovranazionali, noi porci corrotti da soli non ce la facciamo)
    -l’europa é un successo, ma siccome non é abbastanza coordinata non funziona bene. più europa

    A CASA!”
  • Marco Belforti No perché sul programma m5s non c’è uscita dall’europa, guarda forse il PDL come diceva poco fa michele è più allineato a voi di quanto pensiate
  • Giovanni Albin il fatto è che marco non sa che l’uscita dall0euro non è una scelta ma una fatalità….prima o poi ci arriviamo…..volenti o nilenti
  • Maurizio Gustinicchi Marco Belforti…..hai ragione…la colpa è la mia che perdo tempo!….vieni con me a fare i conti per le aziende….a vedere quante famiglie hanno perso i loro beni….costruiti in 30-40 anni di vita lavorativa….poi ne riparliamo!
  • Marco Belforti bè, vedremo giovanni io tutta questa sicurezza non ce l’avrei. Io non ce l’ho che restiamo, sono contento che Nostradamus che alberga in te lo sappia, investi in modo tale da guadarci, ti auguro di fare molti soldi.
  • Marco Belforti Si, si lo so maurizio ma limitare la colpa di tutto all’europa è veramente banalizzare
  • Maurizio Gustinicchi SI Michele Morini….tra me e te ma non far sapere in giro che è il mio pensiero….QUELLA IL CERVELLO CE L’HA SOTTO I PIEDI….ma non farlo sapere in giro che è il mio pensiero ok????
  • Maurizio Gustinicchi Marco…lascia perdere tanto finchè non ci avrai svbattuto i denti non ci arrivi a capire….torna quando avrai sperimentato
  • Giovanni Albin ma fatti solo 2 conti …..allora 100 miliardi di interessi , 50 di restituzione debito , 50 miliardi di contributo salva stati… fanno 200 miliardi all’anno che la finanza ci ciuccia……come cavolo la fai la crescita senza risorse?
  • Arlette Zat Già solo il fatto che concluda incitando ad un “più Europa” le vale l’espulsione: perché è un’infiltrata, NON rappresenta chi l’ha eletta.
  • Arlette Zat La diagnosi di Giovanni è perfetta. Euro strumento di distruzione di massa.
  • Valentino De Santi Ragazzi mi dispiae vedervi discutere così. Siamo un bel gruppo e non scazziamo ….. sono stato fuori quasi tutto il giorno vorrei raccogliere le idee mentre le scrivo:
  • Maurizio Gustinicchi Sorry….uno dei due non è in grado di ragionare con i numeri seriamente….e quello non sono io …..decidi te chi è!!!!…quando sarai in grado d ragionare freddamente sui numeri senza astruse teorie allora ne riparleremo….quando sarai in grado di sapere prezzi e costi di pane, camicie, mobili, macchine agricole, macchine alta tecnologia, salumi ,gomme auto stufe pellet, …. ecco…allora sarà sufficentemente umile da accettare un dialogo con te!
  • Giovanni Albin vero bisogna moderare i toni …siamo su candid cam
  • Marco Belforti e come la fai con le risorse è questo che ti chiedo. C’hai due soldi (che ti costano perché stampare moneta non è gratis) che ci fai? Dimmelo dai, come tiri fuori le aziende che non vendono perché non hanno compratori, fai lo stato compratore? E poi quando rifiniscono i soldi, lo stato ricompra? Tutto gratis diventiamo i primi creatori di soldi della storia, non pensi che i soldi uno stato li faccia con il commercio estero? Dove vai non vendi niente all’estero, e o vende chi già sta vendendo e della crisi se ne sbatte.
  • Valentino De Santi 1) Che necessiti uscireda questo Euro penso che lo sostengano TUTTI in questo gruppo. Così come penso che noi sappiamo che non è riformabile. Più Europa per salvare l’Europa è una utopia da Vendola, lasciamola a lui. penso che anche marco sappia chequesto Euro non funziona.
  • Michele Morini il problema è che essere in parlamento senza gli strumenti di attuazione del metodo mov5 è foriero di queste e peggiori situazioni. il gruppo a parlamento che dice “pero” e il gruppo senato che dice “pomo”! SI dice che il programma lo debbano scrivere gli utenti della rete ma dopo un mese dalle elezioni tale strumento ancora non si vede. E’ chiaro che gli eletti siano allo sbando, dovevano ricevere le direttive da un apposito spazio in rete ma non stanno ricevendo sostanzialmente nulla nonostante in gruppi come questo si provi a mettere una pezza ma non è possibile che ne attivisti ne eletti sappiano ancora quale sia il luogo deputato alla formazione delle direttive
  • Arlette Zat Marco, ti è mai passato per il cervello il seguente dubbio: se TUTTI devono esportare (vendere) per poter avere liquidità al netto, CHI importa (compra)?
  • Valentino De Santi 2) E’ vero anche però che si sono stati imprenditori, tanto neoliberisti e ciechi quanto i banchieri, in Italia. Imprenditori che hanon fatto finanza e non Azienda. Gl iAgnelli di cui l’attuale AD è un chiaro esempio, non credo che essere contro Marchionne sia alternativo ad essere contro la Mrkel, per cui se MArco cita la FIAT a me va bene
  • Marco Belforti Cara Arlette ma da dove vieni dal mondo delle favole, è dall’inizio della storia che gli stati si contendono le risorse, e a meno di un controllo delle nascite globale parametrizzato sulle risorse disponibili, così continuerà ad essere. Sei sei stata finora bene perché qualche poraccio moriva per te? non ti lamentare ora se quel poraccio non vuole più morire e ti leva i soldi.
  • Giovanni Albin Marco : è l’uovo di colombo …se hai sovranità monetaria le RISORSE pubbliche le spampi AGGRATIS e le impieghi con grandi piani di lavoro che danno occupazione … hai mai sentito parlare di NEW DEAL’ ?
  • Arlette Zat Ora levalo TU a me un dubbio, Marco: ma tu che cacchio vuoi qui dentro? Se sei convinto che tutto vada come DEVE andare, si può sapere che cavolo ci fai qui?!
  • Giovanni Albin dove le ha prese roosvelt le risorse? STAMpANDO DOLLARI A VOLONTAà…
  • Valentino De Santi 3) Il tema non era questo però. Quando si litiga si perde la ragione  Diversi di voi citano la MMT io li ho visti litigare dividersi etcc .etc… a che serve ? I ltema in questipoen era il discorso della Lombardi VS il discorso di Laura che ho visto postato qui. Posso dire che non mi piacevano del tutto entrambi?
  • Arlette Zat Certo, Giovanni, ma occorre porsi un limite, che è quello della piena occupazione. Altrimenti sì che i soldi sono carta straccia.
  • Giovanni Albin senti arlette non usare questo tono erch’ io mi riconosco in Marco : 6 mesi fa la poensavo come lui , ma poi ho studiato anche grazie a questo gruppo che mi ha svegliato
  • Marco Belforti Il New Deal ha fatto debito che non può essere infinito, ogni stato se ne può permettere un tot. in base a vari parametri anche geopolitici che ovviamente tu conosci, se gli stati uniti si possono permettere di fare debito non è ovio che anche l’italia o un altro paese può, anche a sovranità monetaria
  • Valentino De Santi 4) Possodire che il tema era Cipro (per noi) ma solo per noi perchè l’intervento di Monti era sugl iesit idel consiglio di Europa del 14 e 15 Marzo ? Poss odire che si organizzavamo meglio e sapevamo che il tema era quello si poteva preparare un discorso come quello di Brunetta ? magari citando anceh la questione Cipro ma facendo u ndiscorso complessivo e soprattutto mirato ai pochissimi 40 milardi di “liberatoria” per pagare i debiti PA ……
  • Marco Belforti Valentino il discorso della lombardi per me è semplice, quel discorso non serve a nulla quindi chiedere dimissioni, torture e impiccagione è assurdo, quando si dovrebbe lavorare uniti e serenamente per ottenere le cose attualmente ottenibili, che sono importanti.
  • Arlette Zat Valentino (qualcuno deve pur degnarti  ), io credo che il punto non sia quale dei due discorsi fosse “migliore”: il punto è che ne era stato deciso uno, e lei ne ha fatto un altro.
  • Giovanni Albin marco se po’ fa….certo se si mettono le corazzate del PUDE contro diventerà difficile ma non impossibile…
  • Giovanni Albin prima dell’euro la liretta stava benissimo , fece il boom e vinse anche l’oscar della moneta …
  • Valentino De Santi A me piace in genere vedere cosa sbaglio io rispetto a puntare il dito sugli altri. La prossima volta prepariamoci ed organizziamoci meglio e produciamo uin discorso corretto ed a tema preciso . Figuratevi che avevamo anche la disponibilità di Galloni di sentire Monti in senato e poi aiutarci per alcuni passaggi del discorso alla Camera ed in diretta e su quello che aveva detto Monti in preciso e NON la abbiamo usata ….. abbiamo fatto anche degli errori noi dai ……
  • Marco Belforti Giovanni qua il problema non è pude o no, ci sono punti economici importanti su cui si può discutere e anche con l’attuale situazione politica arrivare a bersaglio, l’uscita dall’euro indifferentemente da come la pensiamo io e te non è tra questi. Perché ci sono più di 2/3 di parlamento a favore dell’euro e perché nel programma 5 stelle esiste solo la richiesta di un referendum non una posizione netta al riguardo. Quindi per me anche se mi diletta la discussione è qualcosa su cui si filosofeggia senza pretese di risolvere
  • Gabriele Grotti Mattia, aggiornaci appena puoi con Laura… Episodio veramente disdicevole, bisognerebbe che il gruppo della camera prima di tutto capisse le ragioni della gravissima scelta fatta dalla Lombardi. Al momento c’è da sapere questo, si ragioni per gradi.
    Ieri alle 0.25 tramite cellulare · Mi piace · 3
  • Arlette Zat Concordo in pieno con Gabriele.
  • Marco Belforti Giovanni se sei onesto devi ammettere che dal boom della liretta è cambiato anche altro oltre l’euro.
  • Giovanni Albin marco dobbiamo prepararci all’evento fatale …ogni giorno questa europa va + a fondo….adesso “risolto” cipro eco che già si affaccia la slovenia …poi i portoghesi si incazano davvero e finisce che si staccano lorro….intanto arrivano le elezioni in germania e il partito NO EURO prenderà il 30% di voti….allora anche il resto d’europa si caga sotto e nel 2014 le elezioni europee saranno un referendum sulleuro
  • Giovanni Albin dimenticavo l’italia….stasera ho sentito il commento di Rampini che ha detto che l’italia è pronta al declassamento….ed in bilico estremo…
  • Valentino De Santi 5) Ultimo, conosco Laura e la stimo, non conosco la Lombardi e non mi paice criticare a vanvera. Credo che bisogna usare opportunità poltica, Il discorso della lombardi era generico e senza numeri ma non era un discorso da PD. Anche Brunetta non ha detto “usciamo dall’Euro” perchè è inutile dirlo FINCHE’ non lo si può fare …. Io chiederei le dimissioni della Lombardi se avesse fatto undiscorso Pro Eurozona come quell idel PD, ma non mi sembra il caso …. dura solo tre mesi mi pare ( o sbaglio?) scazzare adesso e chiederne le dimissioni è più deleterio per il Movimento che non un vantaggio .Qeusto il mio punto di vista, magari minoritario … io mi conctrerei su dei discorsi fatti meglio in futuro. Ripeto. Se arrivava l’input giusto sulla riunione del 14 e 15 lo avremmo preparat oe per me non c’era motivo di tensione ….
  • Marco Belforti Giovanni c’è chi sull’uscita dell’italia dall’euro farebbe tanti di quei soldi che non immagini. Uno per tutti, che succede ad un industriale bello ricco con patrimonio quasi tutto estero, che della crisi se n’è sbattuto, dopo che l’italia torna alla lira? Te lo sei chiesto?
  • Arlette Zat E questa è una buona ragione per far sì che tutti gli altri crepino?
  • Giovanni Albin dopo gli ani 70 è cambiato in peggio ma non per colpa della liraq bensi’ delle scelte di politica finanziaria-monetaria mondiale ed europea : il divorzio tra tesoro e BDI e poi è subentrato il sistema monetario eurropeo….ecc….fusione dei 2 tipi di banche …
  • Marco Belforti rispondi Giovanni diglielo che i grossi industriali rifanno rientrare i capitali ti si comprano a te a me e mezza italia e la disparità sociale cresce a dismisura e ci vendiamo a tali individui per un pezzo di pane. Lo voglio vedere poi il controllo di flussi di capitale che manco la frontiera italia svizzera riusciamo a controllare.
  • Giovanni Albin marco , quel tipo che dici tu fara quello che faqceva anche prima …se ne fotte tanto c’ha i soldi…
  • Alessandra MA ..se l’Italia avesse sovranita’ monetaria il fatto che la Fiat se ne vada o chiuda stabilimenti non sarebbe stato un problema..perche’ lo stato avrebbe creato posti di lavoro per i licenziati..e tenete presente che certi settori, come appunto quello delle auto, non hanno futuro, perche’ saranno sempre piu’ automatizzati e spostati in zone, come in Corea, dove costa poco produrre in quanto vengono messe a disposizione di queste aziende aree super attrezzate e tecnologicamente avanzate.Marco, lo stato che si fa datore di lavoro di ultima istanza creando piena occupazione e’ il motore per la ripresa dei consumi quindi anche degli investimenti privati..ed i consumi interni soprattutto ripartiranno..non puo’ridurre essere solo l’export che ci salva, primo perche’ non si può essere tutti esportatori, secondo perche’ l’estero non e’ garantito in quanto non affidabile..ci sono troppi fattori che in poco tempo potrebbero far calare le esportazioni..terzo vivere solo di export significa che si mortificano i consumi interni..
  • Marco Belforti e no Giovanni perché con la moneta forte fuori deve restare perchè se torna ci rimette, e ti assicuro che fare impresa fuori non è così facile come tutti vogliono far credere, stabilità politica, finanziamenti ecc.. che qua anche se piangono gli industriali beccano eccome (fiat inclusa che per la ricerca ha preso bei soldi e poi si è comprata Chrysler con i brevetti fatti grazie ai soldi italiani).
  • Gabriele Grotti Valentino, non è questione di discorsi fatti meglio o peggio. Non è prioritaria la questione di merito, non rispetto all’ingerenza della Lombardi rispetto al documento condiviso in assemblea. Se è andata com’è andata, come si è permessa di superare e mettersi davanti all’assemblea? Mettici anche il preciso indirizzo conservator/rigorista ma mettiamolo dopo.
    Ieri alle 0.44 tramite cellulare · Mi piace · 1
  • Marco Belforti Alessandra 1) l’export non deprime il mercato interno, anche perché noi siamo stati sempre buoni esportatori e quindi questo era solo che positivo 2) Lo stato in italia è già troppo datore di lavoro, alla fine se non produci e vendi và tutto a debito, autarchia non funziona, mi spiace. 3) E no Alessandra in Korea produci ma vai a vedere dove li fanno i brevetti, una tra tutte Abbott produceva in italia perché conveniva, ma col cavolo che faceva ricerca e sviluppo in italia la sede se la teneva bella, bella negli usa. Infine lo stato non può essere datore di lavoro di ultima istanza per sempre, tutto qui, stampare moneta non è generare ricchezza, questo spero sia chiaro.
  • Paride Della Ventura marco mi sembra che ci sia modo e modo per uscire dall’ euro. come sostiene brancaccio ad esempio. se ne può uscire mantenedo il paradigma attuale ( che ci ha portato alla crisi), ossia quello liberoscambista o metterlo in discussione. Se vogliamo invece sostenere che sia impossibile mettere in discussione il paradigma odierno allora di vogliamo parlare? chiudiamo il gruppo no  ?
  • Gabriele Grotti L’ho detto “rispetto” ? Scusate la ripetizione. Spero arrivino presto aggiornamenti, come minimo deve saltare fuori che il discorso non rappresenta alcunché, né tantomeno qualcuno. È comunque una questione delicata, i media hanno i denti già affilati ad hoc….
  • Marco Belforti Giusto Paride, ma voglio sapere come vogliono fare, perché come tu dici uscire dall’euro così no risolve nulla. Allora parliamo di come uscire dal paradigma liberoscambista, perché secondo me è impossibile per la natura stessa delle risorse (ma se ne può parlare), e non dire che uscire dall’euro e stampare moneta risolve tutto e tutti contenti perché non è così.
  • Marco Valli L’unica è sperare che lo Zio Sam a breve debba fare i conti con l’austerity e son convinto che non manchi molto visto il loro deficit alle stelle, che se sommato al debito privato va oltre il 400% http://www.usdebtclock.org/ Una cosa è sicura l’unico modo per uscire dalla crisi in Italia è riprenderci una moneta e far sacrifici enormi… Rimanere nell’euro a queste condizioni non paga e arriveremo a tensioni sociali notevoli. Alternativa molto difficile sarebbe fare una tobin tax seria INTERNAZIONALE per rendere meno appetibili i mercati, rifocillare le casse degli stati e abbassare un po’ le tasse sul lavoro rendendo più attraente investire su un impresa che su un titolo. Il problema è che dobbiamo sperare nella volontà delle istituzioni internazionali di tutelare i popoli e non le banche… è come chiedere a dei leoni di mangiare verdura… ma ora siamo su dei tavoli in politica potremmo anche provarci…

    www.usdebtclock.org

    US National Debt Clock : Real Time U.S. National Debt Clock
  • Michele Morini mmh avevo sentito tempo fa che negli USA hanno secretato i dati sulla creazione di nuova liquidità, ma gira per il globo la voce insistente che stiano fondendo le stampanti!
  • Marco Belforti Grande, ecco quoto in pieno se non rivediamo le cose a livello globale, e si potrà fare solo quando anche altri paesi si cagheranno un po’ sotto, non se ne esce
  • Arlette Zat Stavo uscendo, quando ho letto questa roba. 
    Marco, qualcuno ti ha mai detto che gli USA non possono fallire?
    No sai, perché la FED è giusto un pelino diversa dalla BCE.
    Buona notte.
  • Valentino De Santi Dico un’ultima cosa. Marco se uscissimo dall’euro sei contento o no ? Semplice. La risposta è a monosillabo. E la stessa domanda va fatta ad ognuno dei 163 parlamentari ….. Però è vero anche che Marco ha detto implicitamente una cosa giusta che dovrebbe far riflettere chi si infervora per l’uscita. Se domani usciamo e se prima di domani qualcuno lo sà, fa un bel bonifico in Svizzera dei suoi Euro e dopo rientra in Italia e ricambia la liquidità in Lire guadagnando magari un 20% in più. Lo stesso dicasi per i BTP denominati in Euro che non ci si fa convertire in Lire in modo forzoso e si convertono dopo …. voglio dire: è inutile infervorarsi per l’uscita dall’Euro. Tanto quando si può fare è perchè c’è Parlamento in maggioranza favorevole e Governo che lo vuole fare …. NON ORA. E poi non è enache cosa che si fa solo perchè si dice in PArlamento , ANZI IL CONTRARIO !!! …. e sempre dipendentemente dalla exit strategy decisa…. per dirla ancora meglio non è solo questione economica ma anche politica e d istrategia di azione politica ….. quindi lasciamo l’accademia e lavoriamo perchè ci sia un Parlamento che vuole uscire, per il futuro. E nell’immediato che TUTTI i nostri 163 sappiano che sarebbe BENE uscire. Qusto SI. Se qualcuno non lo pensa così è li dove bisogna puntare il dito FACENDO FORMAZIONE perchè è ignorante …. peace and love
  • Marco Belforti Cara arlette gli usa hanno sempre puntato sull’export al contrario dell’europa che è stata sempre protezionista vatti a vedere i doha rounds và. Ci hanno costretto ad aprire e ci hanno massacrato perché a confronto loro la nostra competitività era ridicola
  • Arlette Zat GLI U.S.A. E IL GIAPPONE NON POSSONO FALLIRE!!!
    Ri-buona notte. 
    http://economiaepotere.forumfree.it/?t=62696556

    economiaepotere.forumfree.it

    Uno Stato a moneta sovrana ha ZERO probabilità di fare default: parola di Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia..Perché in Italia siamo
  • Marco Belforti che senso ha arlette non fallire e ridurre alla fame i propri abitanti? Perché se la metti così la vince chi ha più risorse e noi a risorse per abitante stiamo maluccio, gli states no. Per valentino a condizioni invariate, cioè se cambia solo la moneta io sono contro l’uscita dall’euro.
  • Grillo Verde Ho letto, e vi ringrazio. Ma non c’è solo crescita o decrescita. C’è anche eco-sostenibiltà. Mi sembra che il M5S sia per la ecosostenibilità da sempre. Come si ottiene? Con la sovranità monetaria (su qualunque fattore di scala nazionale, europea, o mondiale). E’ utopia su questa europa? sì, anche secondo me è utopia. Ma non per ragioni scientifiche, ma solo culturali. Nessuno vorrà pagare le stesse tasse e ottenere gli stessi servizi. Ed allora? .. allora la Germania e pochi altri sfruttano a situazione per una politica leonina in cui i capitali si spostano verso le banche tedesche e l’eccesso di moneta lo usano per prestarla e indebitare gli altri fino ad un piano di de-industrializzazione del sud-europa. E fanno anche bene a massacrarci poiché e se noi glielo permettiamo. Ma noi glielo permettiamo? : – )
  • Stefano Bartolozzi Valentino De Santi non serve a niente fare il bonifico in Svizzera perché tutti gli economisti da Mosler a Bagnai dicono che NON si devono convertire i conti correnti in nuove lire. Chi ha euro mantiene euro, finché lui stesso deciderà di cambiarli. Per lo stesso motivo, NO corse agli sportelli. Borghi nell’intervista su byoblu dice questo con particolare chiarezza.
  • Marco Belforti Grillo verde solo così giusto per informazione vatti a vedere i cip6, come sono stati pensati dall’europa e come li ha messi in atto l’italia e le varie critiche europee, così giusto per parlare di ecosostenibilità ed italia, che se ha fatto qualcosa è perché è stato finanziato/imposto dall’europa
  • Michele Morini perchè il giappone ha molte risorse ?
    il Giappone è povero di materie prime e di fonti energetiche ed è il primo importatore di petrolio al mondo
  • Paride Della Ventura Marco io capisco tutto: fuori ci sono gli usa, la cina, tutti gli squilibri mondiali che vuoi, lo sappiamo, si sa, siamo d’ accordo. Domanda: in che modo ci aiuterebbe una moneta unica senza eurobonds ( perché alcuni paesi non li vogliono), senza trasferimenti ( perché alcuni paesi non li vogliono) senza mercato del lavoro comune ( che lo si vuole solo nel senso di ” svalutazione del lavoro”). Ecco alla luce di tutto ciò per me parliamo solo di una zavorra che certamente non è l’ unica ma che anziché aiutarci rispetto ai primi problemi che ho elencato, semplicemente ce ne crea un altro.
  • Marco Belforti Stefano questo è vero se l’europa rimane in piedi
  • Marco Belforti Paride che la situazione così com’è non sia bellissima ne siam coscienti credo tutti. La soluzione ci divide, e soprattutto le priorità da affrontare, se prima viene la moneta o prima viene una ristrutturazione del sistema italia
  • Grillo Verde Per chiarezza: questo è il discorso sui cip 6:http://it.wikipedia.org/wiki/CIP6

    it.wikipedia.org

    Il CIP6 è una delibera del Comitato Interministeriale Prezzi adottata il 29 apri…Visualizza altro
  • Marco Belforti Il giappone michele il debito ce lo ha interno e non và in crisi solo perché i debitori sono i giapponesi stessi per cui siccome sono in uqesto modo schiavi del loro stato, in caso rivolessero i loro debiti e lo stato non potesse semplicemente non glieli dà. Per cui il debito del giappone son solo cazzi dei giapponesi, contenti loro, contenti tutti. Io sinceramente che lo stato possa decidere dei miei risparmi come meglio crede non la amo come cosa, ma ognuno ha le sue preferenze.
  • Marco Valli non è proprio così… il debito USA è diverso da quello del Giappone I treasury americani non sono nelle mani degli yankee… e in ogni caso L’FMI è da suo statuto obbligato a regolare anche gli USA , quindi la FED non potrà stampare all’infinito… come Il Giappone andrebbe regolato, ma non lo si fa perchè gli americani devono farsi perdonare due bombe atomiche sganciate su dei poveri civili… Sta a noi europei e ai paesi come Cina,Russia e del sud america ridimensionare il potere USA… Nell’articolo 1 dell’Accordo Istitutivo gli scopi del F.M.I. sono così definiti:
    promuovere la cooperazione monetaria internazionale;
    facilitare l’espansione del commercio internazionale;
    promuovere la stabilità e l’ordine dei rapporti di cambio evitando svalutazioni competitive;
    dare fiducia agli Stati membri rendendo disponibili con adeguate garanzie le risorse del Fondo per affrontare difficoltà della bilancia dei pagamenti;
    in relazione con i fini di cui sopra abbreviare la durata e ridurre la misura degli squilibri delle bilance dei pagamenti degli Stati membri.
    In particolare il F.M.I. dovrebbe regolare la convivenza economica e favorire i paesi in via di sviluppo.
  • Grillo Verde Viceversa con eco-sostenibilità si intende altro:http://www.youtube.com/watch?v=K75hq-ZIs_A

    www.youtube.com

    Lingua: inglese, sottotitoli in italiano Torino, 23/10/08 Discorso di apertura d…Visualizza altro
  • Marco Belforti Marco premesso che ti straquoto di nuovo, credo che il ridimensionamento USA sia inevitabile, per cui al riguardo sono ottimista.
  • Valentino De Santi Si lo so’, ma non mi convince completamente . Secondo me la lira svaluta e tutti si tengono gli Euro in tasca. Li convertono solo nel moneto in cui devono pagare tasse, basterà come domanda delle lire? …. poi i titoli denominati in Euro che famo ? l ipaghiamo e l irimborsiamo in Euro ? allora i lGoveno va comunque a comprare liquidità in Euro e stai sicuro che a quel punto ce la fanno pagare carissima. NOn rimborsa cedole e valore nominale finale i nEuro e converte in modo coatto in lire i titoli i nEuro, allora vale quello ceh dicevo prima ….. premetto non ho letto Bagnai e devo chiedere a Mosler chiarimenti, ma se li ho (e comvincenti) da questa pagina, ne sono solo contento…. per me una exit strategy non può prescidenre dalal decisione su cosa fare dello stock di debito denominato i neuro che abbiamo in giro, a maggior ragione l’Estero ……
  • Marco Belforti Grillo, solo una cosa slow food è una potente operazione commerciale che mangia non poco sui poveri porduttori, le parole son belle m i comportamenti meno
  • Marco Belforti Valentino non credo che se tutto non viene convertito in lire l’effetto sarà quello sperato, ma l’obbligo della conversione ad alcuni soggetti, i più forti (ma non lo dire a voce alta), non può essere imposto.
  • Stefano Bartolozzi Sai Marco Valli Warren Mosler afferma che avere i propri titoli di debito in mano agli stessi cittadini o in mano a soggetti esteri non cambia nulla.
  • Marco Belforti Bè se eviti di trattare i tuoi cittadini come debitori qualsiasi, ma li tratti come servi, la differenza c’è, se non lo fai il debito è sempre il debito.
  • Grillo Verde Marco Belforti: nella teoria del controllo esiste la teoria della stabilità di Lyapunov almeno dal 1945 e ci fanno i piloti automatici degli aerei di linea e ogni sistema di feedback. Nella teoria del controllo ottimo che si esegue con il calcolo funzionale (Vandana Shiva è premio nobel in fisica e io sono laureato in ingegneria nella teoria del controllo) si usa sia la crescita e sia la decrescita o l’andamento costante al fine della teoria della stabilità per aderire al funzionale di ottimo. Il concetto è semplice: hai una traiettoria della dinamica desiderata x(t). Hai una traiettoria della dinamica osservata, sia y(t). Costruisci una funzione di errore tra l’andamento desiderato e quello misurato e(t)=x(t)-y(t) e quindi usi il monitoraggio eco-sostenibile del sistema per non farlo deragliare accellerando o decelerando per non farlo uscire di strada.
  • Valentino De Santi Mosler sbaglia. Se hai titoli denominati in Euro e poi i nuovi li denomini in lire e tu generi liquidità in lire , devi rimborsare Euro allo stock in circolazione. DEVI trattare la cosa, i creditori esteri posson oconcordare solo se la nova lira non svaluta di NULLA sul vecchio Euro. MA siamo sicuri che sia questa la condizione ???????????
  • Marco Belforti che c’entra questo col fatto che slow food è un operazione commerciale che di certo non favorisce i produttori?
  • Alessandra MA Marco guarda che gli Usa importano molto di piu’ di quanto esportano..poi tornando al discorso di produrre in Corea basta che una multinazionale decida di aprire li’ uno stabilimento tutto robotizzato…magari mantenendo la ricerca nel paese d’origine..ma solo ricerca non crea molta disoccupazione..inoltre uno stato che esporta molto di piu’ di quello che importa non può’ durare molto, lo fanno Gli usa perche’ il dollaro e’ la moneta di riserva mondiale..per poter competere con tutti gli altri stati che vogliono esportare..o che si svaluta la moneta, quando possibile, o i salari quindi i consumi interni vanno a ramengo..quando avevamo la lira si svalutava e quindi i consumi interni erano piu’ convenienti..e quindi, importando meno, e’ ovvio che il saldo con l’estero fosse positivo..ma cmq non va bene avere esportare molto di piu’ di quello che si importa..
  • Michele Morini Marco Belforti il New York Times sembra vedere il bicchiere mezzo pieno rispetto a te ..

    come nota nel settembre 2011 un suo articolo:

    “Il governo giapponese è profondamente indebitato, ma li resto del giappone ha abbondantei denaro a disposizione”

    “The Japanese government is in deep debt, but the rest of Japan has ample money to spare.”http://www.nytimes.com/2011/09/02/business/global/japan-seeks-answers-to-debt-load-without-angering-voters.html?_r=2&pagewanted=all

    www.nytimes.com

    Yoshihiko Noda, new Japan’s prime minister, is a fiscal conservative with a tough message: raise taxes while reining in spending.
  • Gabriele Grotti ho chiesto al deputato Manlio di Stefano “Manlio, riguardo al discorso della Lombardi su Cipro e Bruxelles. Piuttosto sembrerebbe che lei abbia deciso un discorso in totale autonomia, ignorando quello votato e dunque approvato a maggioranza in assemblea , preparato da Laura Castelli su aiuto degli esperti del gruppo FB “economia 5 stelle”. Si prospetterebbe un imbarazzante scenario se fosse cosi…. Sai dirci qualcosa di piu in merito? Grazie.
  • Gabriele Grotti Laura Castelli, la risposta di Manlio “la realtà sta nel mezzo, non ci siamo capiti bene e lei non ha capito che uno dei due testi fosse quello dell’assemblea così è andata avanti col vecchio testo che aveva già “studiato”. Niente di trascendentale”
  • Giovanni Albin credo che la teoria economica dell’uscita indolore dall’euro cozzi con la realtà politico-sociale e culturale per cui non si possono fare modelli di uscita ma l’impatto con la realtà sarà totalmente diverso e avverrà caoticamente quando la maggioranza del popolo italiano si renderà conto che è il minor male …solo allora il PUDE non potrà + fare danni seminando panico , perchè il panico sarà nato spontaneamente ….la bellezza ed utilità della sovranità monetaria (bella in sé ma con risvolti brutti se riconquistata dopo esere stata conculcata) deve fare i conti con il panico dei mercati interrni ed esteri …..e non si pensi che si possa fare il golpe di nascosto chiudendo i conti bancari per evitare fughe ancorché ingiustificate….
  • Stefano Bartolozzi Giovanni Albin è chiaro che si esce dall’euro quancdo il popolo lo vuole lo chiede. Basta spiegargli coem stanno le cose e questo succederà da sé.
  • Alessandra MA Valentino io penso che uno con l’esperienza di MOSLER non parli a vanvera..cmq puoi sempre discuterne con lui..e’ molto disponibile..e’ qui su FB..puoi chi degli l’amicizia e convincerlo che sta sbagliando..o magari lui convince te..
  • Alessandra MA ..Ma quando siamo usciti dallo SME..come sono state le procedure?
  • Maurizio Gustinicchi alessandra Ma…la sera del venerdi….a mercati chiusi….poi la svalutaz e’ stata graduale in piu’ mesi
  • Davide Gionco Caro Valentino De Santi, i titoli di stato italiani sono stati emessi in larghissima parte secondo il diritto italiano, ovvero sono prezzazi nella moneta a valore legale in Italia.
    Se si ritorna alla lira, tutte le obbligazioni vengono convertite in lire.
    Mi pare, mi diceva Gennaro Zezza, che abbiamo qualche 2-3% di obbligazioni emesse in dollari secondo il diritto anglosassone, le quali resterebbero in dollari, ma è poca cosa.

    Questo fatto, purtroppo per loro, non vale per la Grecia ed altri paesi, che hanno emesso titoli in euro secondo il diritto anglosassone, per cui in caso di uscita dall’euro li dovranno rimborsare in euro. Sempre che non decidano di affrontare la cosa, politicamente, in modo diverso, come ha fatto Rafael Correa con il debito estero in dollari dell’Ecuador.
  • Davide Gionco Marco ValliStefano Bartolozzi, Mosler dice molto bene.

    Se abbiamo dei titoli di stato espressi in mometa sovrana, dove lo stato ha la facoltà di emettere senza limitazioni titoli di stato e nuovo denaro, non è importante chi detiene i titoli, ma in quale valuta sono espressi.

    Infatti uno stato sovrano non avrà mai problemi a rimborsare dei titoli in scadenza stampando del nuovo denaro, indipendentemente da chi sia il detentore di questi titoli.
    Viceversa uno stato può avere dei problemi a rimborsare i titoli di stato, chiunque ne sia il detentore, se sono espressi in una valuta di cuzi non ha la facoltà di stampare denaro.
    Ad esempio l’Argentina aveva un debito pubblico in dollari. Non potendo stampare dollari, non lo poteva pagare.
    Mentre il Giappone ha un debito pubblico in yen e lo potrà sempre pagare stampando nuovi yen, indipendentemente dal fatto che i titoli siano detenuti da giapponesi o da stranieri.

    Oggi lo Stato italiano non è in grado di pagare gli interessi sui titoli di stato in euro neppure ai detentori italiani, perché non abbiamo la facoltà di stampare euro.
  • Giovanni Albin un appunto sul’esempio del 92,che spesso si prende giustamente per dimostrare che a svalutazione non corrisponde inflazione , non funziona come esempio di golpe notturno per uscire dall’euro pechè allora non si usciva dalla lira , la si svalutava solo…
  • Dario Tranchitella proposta stupida: Marco poneva il caso del risparmiatore che utilizzava la svalutazione per arricchire il proprio patrimonio grazie a un cambio più favorevole trasferendo su un conto estero (es.: Svizzera). Non si potrebbe intervenire successivamente con una patrimoniale tramite un semplice confronto della dichiarazione dei redditi? Se c’è un aumento di reddito dovuto non al lavoro verrà applicata la patrimoniale equivalente alla svalutazione che avrebbe favorito il rimpatrio della somma di denaro… magari con una sanzione pecuniaria aggiuntiva, giusto per far capire!
    (chiedo scusa in anticipo se ho sparato stupidaggini ma non sono espertissimo come molti di voi)
  • Arlette Zat Ma torniamo a bomba: io non vedo la benché minima traccia di reazione da parte di Grillo al comportamento della Lombardi.
  • Andrea Valente MA infatti, com’è finita? Su “La Repubblica” ho letto però di una riunione ieri sera tardi, ma forse si riferiva ad un altro giorno
  • Giovanni Albin arlette leggiti il post di gabriele grotti che credo faccia testo…si è trattato di un malinteso sul testo approvato dal gruppo e quello letto dalla Lombardi
  • Mattia Corsini Marco Belforti, al di là di tutti i discorsi triti e ritriti sulle tue tendenze turboliberiste che mi sforzo di rispettare, qui il problema é procedurale di democrazia interna. Se anche la lombardi fosse andata al senato a presentare l’agenda bagnai dalla A alla Z, sarebbe stato comunque gravissimo, perché non era autorizzata a farlo dall’assemblea. 

    Ti sei spesso scagliato con dalila contro la mancanza di trasparenza e democrazia in certe procedure interne del mov e di questo ho rispetto. Ignorare il problema ora da parte tua é al minimo una grossa caduta di stile e coerenza. 

    Per ora non altre news, vi tengo informati asap…
  • Giovanni Albin mattia cosa ne dici della soiegazione data da gabriele grotti?
  • Fabio Di Lenola “Cara arlette gli usa hanno sempre puntato sull’export al contrario dell’europa che è stata sempre protezionista vatti a vedere i doha rounds và”.. questa di Marco Belforti credo sia una delle balle più grosse che ho letto!!.. gli usa che hanno sempre puntato sull’export!!.. cioè il più grande importatore netto del mondo!!!.. e lui ci viene a dire che puntano sull’export!!.. bella battuta!!..
  • Luca Mibelli Marco te continui a non ritenere importanti (o quantomeno trascurabili) i riflessi dell’evoluzione del tasso di cambio reale sia sull’economia reale che su quella finanziaria. Per cui, o ci spieghi perché secondo te l’euro non fa fatto nessun danno (o piccoli danni) e perché noi ci sbagliamo, oppure cambi disco perché questo è un po’ che lo ascoltiamo.
    Sulle esportazioni: dire che un modello fondato sulle esportazioni è sbagliato, NON VUOL DIRE che il modello giusto è non esportare, il modello giusto è riuscire a mantenere un certo equilibrio di bilancia dei pagamenti, equilibrio che non abbiamo attualmente A CAUSA dell’euro.
    Sui debiti: mi dispiace contraddirti ma funziona così, i debiti dello stato possono (o meglio potevano) essere pagati stampando moneta dal nulla, il mercato lo sapeva e i titoli di stato venivano venduti lo stesso. Dal 1981 i tassi sui titoli di stato (ovvero il titolo risk free nazionale) sono completamente sotto il controllo dei mercati, hai idea di quanta ricchezza è già stata trasferita ai grandi privati in 30 anni? Hai idea del vantaggio (quasi da signoraggio direi) che hanno i bund in quanto titolo risk free e LIQUIDO (uno dei pochissimi) dell’eurozona? Chi deve parcheggiare 10mila euro di liquidità per 6 mesi e poi investire in italia, compra bund, non btp. Per non parlare della domanda di btp distrutta dal nostro declassamento da parte delle agenzie di rating (es. fondi pensione che per statuto non possono investire in titoli BBB).
    E con questo spread che sconta già il rischio di rottura dell’euro e la conseguente svalutazione della lira, quanti soldi stanno guadagnando i ricchi speculatori in titoli di stato?
    Come fare per evitare una enorme speculazione post-ritorno alla lira? usare LA LEGGE!! Esempio: tassazione all’80% dei capital gain causati da utili su cambi, se l’investimento in valuta estera è stato fatto negli ultimi 24 mesi. Legge da mantenere in vigore per almeno 12-18 mesi. Vuoi vedere che parte dei soldi degli industriali italiani rientrerebbero? Anche perché il grosso della speculazione avverrà nei primi mesi di fluttuazione.
    Certo, se di queste cose NON NE PARLA NESSUNO, se NON SI VUOLE avere un piano d’emergenza, è chiaro che l’uscita sarà confusionaria. Grazie al ca**o, non l’hai pianificata minimamente, come vuoi che sia, ordinata!?
    Per quanto riguarda la doppia circolazione lira-euro, mi sono già espresso tante volte sul fatto che secondo me è na mezza cagata e crea incentivi speculativi anziché eliminarli. Una volta che si decide di uscire, si esce. Se si vuole sopravvivere MENTRE si cerca di uscire, allora vedo con maggior favore i certificati di credito fiscale, che si prestano meno alla speculazione (forse).
  • Luca Mibelli per quanto riguarda il discorso del M5S alla camera, premesso che il discorso nettamente migliore l’ha fatto il PDL e subito dopo la Lega, paragonare il nostro a quello del PD mi sembra un po’ esagerato. Poi se c’è un regolamento interno ed è stato violato, sarà il gruppo parlamentare a prendere provvedimenti. A prescindere se una regola è giusta o sbagliata, se ci si è data poi va rispettata.
  • Mattia Corsini Giovanni Albin, non ne so davvero nulla. la posizione di laura era inequivocabile ieri. la cosa é stata così pacchiana che dubito si possa parlare di semplice incomprensione. Comunque spero sapremo presto…
  • Maurizio Gustinicchi Luca Mibelli e Marco Belforti…tra il 1975 e il 1985 il 24% del debito pubblico era DEBITO MONETARIO emesso (quello che oggi chiamiamo signoraggio) proprio per contenere l’onerosità del debito pubblico in quanto PARTE INTEGRANTE DELL’EQUAZIONE ECONOMETRICA DI SOSTENIBILITA’ DEL DEBITO (da utilizzare tanto piu’ quanto piu’ i tassi di interesse reale superano il tasso di crescita reale del pil)…QUINDI LUCA DI PURE CHIARAMENTE SIGNORAGGIO PARZIALE CONTRO USURA DA TASSI RISK FREE…dillo pure)
  • Fabio Di Lenola i tassi d’interesse a breve sui tds sono assolutamente esogeni.. non può controllarli il mercato..
  • Luca Mibelli Fabio sono causati dalla domanda e dall’offerta di titoli sul mercato. A livello teorico non so come sono trattati nei modelli, a livello operativo il prezzo dipende dalle offerte nell’asta primaria, asta a cui partecipano i prime brokers abilitati. Poi che il prezzo sia determinato da certe variabili (inflazione, tasso d’interesse praticato dalla banca centrale, rischio di cambio, ecc.) fuori dal controllo mercato e che non sia completamente libero, siamo d’accordissimo.
  • Gabriele Grotti Andate a leggere nei commenti alla nota di Laura Castelli con il discorso alternativo. Mattia Corsini, Laura conferma il malinteso. Sembra che, come spesso accade, si è avuta una reazione spropositata rispetto alla consapevolezza della situazione. Bisogna sempre attendere minimo 12 ore per farsi un quadro affidabile
  • Fabio Di Lenola la bc fissa il tasso.. se titoli andassero invenduti verrebbero acquistati dalla bc stessa calmierando l’interesse..
  • Mattia Corsini Laura castelli 2 ore fa: “Il discorso era stato fatto dal gruppo.. lei (la lombardi ndM) non aveva capito e si è scusata col gruppo. Ho ritenuto opportuno postare cmq il discorso essendo stato costruito in rete con suggerimenti del gruppo Economia5Stelle.”

    Mia risposta: “Non aveva capito? O_o ma é fuori o cosa, come può sostenere una cosa simile? Non regge minimamente come scusa, anche perché i contenuti del suo intervento non sono nemmeno lontanamente imparentati col discorso (ottimo) di crimi. Le sue posizioni erano molto filoeuropee filoausterità con una ferma invocazione di più europa e più controlli sovranazionali. Il che vuol dire non avere capito una FAVA della crisi e averci procurato una figuraccia. La mia posizione é che rassegni le sue dimissioni.”
  • Maurizio Gustinicchi Ma tra Crimi e Lombardi si sono chiariti????
  • Mattia Corsini non si sa. dal messaggio di laura parrebbe che la lombardi si sia scusata e sia finita a tarallucci e vino. ma spero che non sia così.
  • Maurizio Gustinicchi ma che razza di incapaci o venduti!….è proprio vero…Lutero non si sbagliava su Roma
  • Mattia Corsini é presto per dare dei venduti, ma di certo é stata fatta una vera porcata!
  • Andrea Valente ci credo poco al “non avevo capito”. Allora che si accertassero tutti quanti di quale sia il discorso da leggere e la posizione da prendere ogni volta, senza lasciare spazio ad incertezze.
    Essere portavoce non significa avere delega in bianco sulla decisione finale da prendere, io credo.
  • Luca Mibelli Fabio quello che hai detto te è come funzionava prima dell’81 e come secondo me dovrebbe funzionare. Il problema (uno dei tanti) è che ora non funziona così!!!
  • Antonino Iaria Mattia Corsini a me piace la tua irruenza ma questa volta mi sembra che un minimo di tolleranza ci voglia, adesso non ho elementi per entrare nel merito ma penso che Laura Castelli, vi abbai già chiarito il tutto.
  • Mattia Corsini Tolleranza zero per quel che mi riguarda. Così come la pretendiamo da terzi, noi dobbiamo essere perfetti. E qui siam stati ben lontani…
  • Fabio Di Lenola è chiaro Luca!.. io a quello che mi riferivo!..
  • Andrea Valente Per me non è questione di espellerla per intolleranza zero, ma di accertarsi che la Lombardi sia pienamente consapevole di non aver fatto ciò che si attendeva questo gruppo. E della gravità del fatto.
    Se poi esiste un secondo gruppo di economia (o chi per esso) da cui lei attinge i discorsi, allora che lo dica e se ne discute.
  • P Neo Call Icaro Il problema è che qui stiamo andando alla “guerra” armati con una pistola ad acqua!!!
  • Stefano Bartolozzi Si era parlato di piattaforma liquid feedback, se non erro, invece il blog è ancora piuttsoto arcaico… che colmino al più presto questa alcuna.
  • Michele Morini ‘sta storia poi com’è finita ????http://www.beppegrillo.it/2013/03/gli_esperti_e_l.html

    www.beppegrillo.it

    Leggo e ascolto con stupore presunti
  • Giovanni Gallo tarallucci e vino
  • Michele Morini senza la cosa promessa al link che ho appena postato SIAMO NELLA NEBBIA FITTA
  • Sergio Tancredi lo stavo scrivendo io ….
  • Mattia Corsini Nessuna novità. per orala lombardi si é scusata e stiam facendo indigestione di tarallucci e vino.
  • Michele Morini chi beve troppo vino finisce nei fossi..
  • Giovanni Gallo io vorrei proprio capire, sul serio, come si fa a non capire dopo averlo deciso in gruppo, quale foglio leggere per fare un discorso… scusate se ho fatto di testa mia, è solo perchè penso che voi non siate ferrati quanto me… ci giriamo intorno ma evidentemente si è montata la testa, perchè nn voglio pensare di peggio -.-
  • Arlette Zat A me ‘sta cosa dei tarallucci e vino fa venire una sincera nausea.
  • Andrea Valente si ma poi chi l’ha scritto quel suo discorso?
  • Vittorio At Esatto da dove proviene il discorso della lombardi?
    Ieri alle 15.16 tramite cellulare · Mi piace · 1
  • Marco Belforti Avete messo quintali di carne al fuoco, faccio solo riflettere sul fatto che oltre l’uscita dall’euro avrete proposto almeno una tonnellata di altra roba, per cui io parlo di uscita alle condizioni attuali, disastrosa, se cambiamo 2000 leggi, che ne so. Io non mi pongo contro chi vuole uscire dall’euro tout court, io mi pongo contro chi vuole uscire dall’euro perché pensa che stante la situazione si risolve qualcosa. Per il resto Mattia Corsini il problema è solo uno non esiste la piattaforma per far votare la base, per cui anche non fosse stato malinteso approvo il discorso della lombardi perché nel programma 5 stelle non c’era una posizione netta contro euro, come invece dal discorso di laura si evinceva. Senza piattaforma non si può espellere nessuno (a parte grillo) perché come da regolamento l’espulsione è proposta dal gruppo parlamentare e poi votata, e chi voterebbe? Da ciò per me è chiaro che i parlamentari attualmente hanno libertà di esprimersi nettamente solo punti del programma m5s ben precisi e sui quali hanno ricevuto mandato, essere contro l’europa o promuovere l’uscita non è tra questi ed ogni discorso palesemente in tal senso non sarebbe supportato da mandato.
  • Mattia Corsini risposta tecnica: boh?
  • Giovanni Albin parere mio : dall’euro non sarà necessario uscire unilateralmente perchè imploderà sotto la mole di bestialità politiche ed economiche che genererà di cui la maggior parte dei partner europei non potrà che prendere atto….ciononostante è opportuno che si coltivi questa cultura della sovranità monetaria e della necessità che la moneta sia a servizio del paese (vedi new deal) e non il paese a servizio della moneta (vedi rigore monetaristico dell’euro/europa) ….dubito al 99% che l’attuale europa possa emendarsi da sola e correggere le aberrazioni dell’euro e le sue istituzioni e trattati …
  • Marco Belforti Si giovanni negli stati uniti hanno fatto tutto, new deal, poi nixon, poi regan, poi ora Obama, ma gli usa sono gli usa, l’italia è l’italia e paragonare i due sistemi è quantomeno fuori luogo
  • Giovanni Albin Marco Belforti escludi si possa fare deficit spending in italia se avessimo la sovranità monetaria ? e perchè mai? abbiamo un potenziale produttivo sotto del 30% delle sue capacità che aspetta solo liquidità per far ripartire la domanda e fornire le banche a tassi minimi par far ripartire la produzione e anche fare partire opere pubbliche utili al paese, ad alto tasso di manodopera, green, culturali e sostenibili…..poi pensiamo anche a migliorare l’amministrazione , a lottare contro l’evasione, la corruzione ecc….ma subito dobbiamo inondare il paese di liquidità ….naturalmente da tenere sotto controllo per evitare inflazione eccessiva ….quel tanto che basta..
  • Marco Belforti La cronologia degli interventi non è cosa da poco. Poi che il potenziale sia +30% rispetto all’attuale e sviluppabile solo con immissione di denaro, permettimi di avere dei dubbi
  • Fabio Di Lenola il governo attua dei piani per il pieno impiego (stile new deal) e fine dei giochi.. il monopolista della valuta può acquistare tutta la forza lavoro che desidera..
  • Giovanni Albin certo qualchee impresa decotta dovrà chiudere ma si incentivi il nuovo
  • Marco Belforti ancora co sto new deal, ma ti sembrano le stesse condizioni Fabio? E dai no, una tale immissione di denaro porta a squilibri di cui nessuno può prevedere gli esiti e che a molti piacerà tanto per arricchirsi ancora di più
  • Giovanni Albin Fabio Di Lenola fine dei giochi per modo di dire perchè è una scommessa come riuscire a farlo sto new deal ma bisogna tentare
  • Fabio Di Lenola siamo pieni di disoccupati e di lavori da fare ce ne sono a bizzeffe!..
  • Giovanni Albin il new deal concettualmente è lo stesso di quello di allora ….: finanziare investimenti pubblici in deficit… cosa cambia?
  • Fabio Di Lenola “E dai no, una tale immissione di denaro porta a squilibri di cui nessuno può prevedere gli esiti e che a molti piacerà tanto per arricchirsi ancora di più”.. cosa vuol dire??.. i lavori saranno pagati dallo stato.. chi si dovrebbe arricchire??.. e quali squilibri dovrebbe portare??..
  • Guido Grossi è più semplice di quanto non si possa immaginare

    leggete il discorso di Bersani.. non sarà mai lui a farlo.. ma è quello che andrebbe fatto
  • Marco Belforti Giovanni non si fà, poi pieno impiego fa veramente sorridere. Comunque o io aspetto che svaluta del 30% la lira non sapevo come investire i miei soldi, all’estero da più di 24 mesi, vedi che è la volta buona che mi compro qualche bel terreno e una casetta và. Mi ripeto se non alzi l’inflazione in modo paragonabile alla svalutazione dall’estero, cinesi, russi and co. Prima ci si mangiano e poi ci risputano.
  • Giovanni Albin in questo ha ragione +marco
  • Giovanni Albin mafia malapolitica ecc..
  • Giovanni Albin senti marco se vuoi ragionare fallo se vuoi sfottere ciao..
    23 ore fa · Mi piace · 1
  • Fabio Di Lenola si applicano politiche protezioniste e si nazionalizzano aziende strategiche.. cerca di usare argomenti migliori e più validi Marco Belforti
    23 ore fa · Mi piace · 1
  • Marco Belforti siii protezionismo, ok adesso abbiamo capito tutto, protezionismo e nazionalizzazione. L’alitalia funzionava bene prima, come la Telecom anzi sip la chiamiamo, etc… si si è la via giusto proprio uguale al new deal, la stessa filosofia.
  • Marco Belforti Giovanni che devo dire, qua sembra che esci dall’euro e piovono soldi. Cosa devi fare se non battute!
  • Fabio Di Lenola hai visto che bella fine hanno fatto telecom , eni , enel ,autostrade e tutto il resto???.. hai visto con le privatizzazioni come costa tutto di meno???.. vabbe ma da uno che dice che gli usa hanno sempre basato la loro economia sull’export possiamo aspettarci di tutto!..
  • Giovanni Albin secondo me i tereni se li comprano meglio adesso con la crisi che ha fatto crollare i prezzi degli immobili
    23 ore fa · Mi piace · 1
  • Marco Belforti Ti rispondo subito giovanni guarda i prezzi di terreni e case pre-euro, attualizzali e ti darai la risposta da solo
  • Giovanni Albin secondo me l’uscita dall’euro non è un’opzione …accadrà…semplicemente perchè mom ce la faremo mai a crescere …in queste cindizioni…certo che dopo avremo i c..i nostri ma la prospettiva di crescita ci sarà….è adesso che il futuro è sempre peggio ..
  • Marco Belforti Guarda uno dei grossi problemi dell’euro è stato proprio non controllare i prezzi quando siamo entrati, abbiamo scambiato l’avere una moneta forte con essere miliardari il giorno dopo l’entrata e questo si che ammazza il mercato.
  • Fabio Di Lenola almeno dopo saremo i padroni del nostro destino..
  • Marco Belforti Giovanni il problema non è la moneta o chi ne detiene il controllo ma sono le leggi che gli stati fanno per gestire il loro mercato.
  • Alex Casella ma dai….ti pare normale come viene detenuto il controllo della moneta dell’eurozona???????????
  • Giovanni Albin Marco Belforti invece di vedere come sarebeb se uscissimo dall’euro cerca di raccontarci come faresti sta benedetat crescita in questo benedetto euro con questo benedetto fiscal compact….ti ascoltiamo….
  • Marco Belforti no, e ti pare normale che i costruttori, commercianti and co in 2/3 anni dall’entrata euro hanno praticamente in termini di valore reale triplicato o più le loro usuali entrate?
  • Mattia Corsini State facendo un casino folle, lo sapete? questo discorso é più di metà off topic…
    23 ore fa · Mi piace · 4
  • Marco Belforti lo sanno tutti ormai qua giovanni. Il fiscal compact và rivisto se non altro perché tanto è impossibile rientrarci. L’obiezione è chi li convince i tedeschi a rivederlo? Taglio drastico della spesa improduttiva, patrimoniale fatta bene, taglio una tantum o per più volte delle pensioni oltre i 3000 euro senza famiglia a carico in modo progressivo e tenendo conto del nucleo famigliare, leggi di estrema severità per evasione e corruzione con eventuale ritorno di parte del recuperato agli enti che effettuano il recupero o la sanzione (questo è argomento da trattare in dettaglio ovviamente perché ci possono essere distorsioni lo dico per evitare facili polemiche), ovviamente blocco tav e spese militari, taglio delle province, poi altre piccole cose piccole. Comunque si tratta di risparmio a 11 zeri, poi con ciò si và in europa con tutt’altro peso e si chiedono condizioni diverse minacciando in caso anche uscita dall’area euro. Ma dopo esserci ristrutturati.
  • Marco Belforti si lo so Mattia
  • Davide Gionco Marco Belforti. La mia posizione rispetto all’Europa è che dobbiamo certamente proporre una seria riforma delle istituzioni e dei trattati europei. La nostra azione “rivoluzionaria” non puòi fermarsi all’Italia.

    Ma almeno per alcuni anni non avremo risposte positive dagli altri stati europei.
    Per questo se i tedeschi non collaborano, serenamente prenderemo delle decisioni unilaterali per tutelare i nostri interessi di popolo sovrano.
    I tedeschi si regoleranno di conseguenza, anche perché saranno loro a perderci, non noi.
  • Luca Mibelli Marco tu non capisci come impatta il tasso di cambio reale sull’economia, né capisci come impatta sull’evoluzione dei flussi finanziari. Non conosci minimamente il funzionamento del mercato dei titoli di stato pre-1981 e post-1981. Ma di cosa vuoi parlare? 
    I cinesi ci mangeranno? I cinesi CI STANNO MANGIANDO ADESSO!!! Vai nei negozi dei centri delle città turistiche, il vero fiore all’occhiello dell’export italiano. Guarda quanti alimentari, bar, negozi di cinesi ci sono. E lo sai perché ci sono? Perché i loro profitti sono STABILI e IN VALUTA FORTE.
    Lo sai di quanto è il differenziale di inflazione cumulato rispetto ai tedeschi negli anni dell’euro? Circa il 30%. Dimmi come recuperare il 30% SUL PREZZO FINALE del bene prodotto in italia… che facciamo? Un bel taglio alla spesa del 30% (30%, considera bene questo numero)? Vabbè, ma noi siamo pigri spendaccioni italianen, ci sarà un 30% di spesa improduttiva… Quindi tagliamo spesa e tasse del 30% e siamo a posto!!!!
    E questo PER PAREGGIARE con “I Virtuosi” in un’ottica STATICA e senza contare degli obblighi ASSURDI di rientro dal debito. Perché poi entra in gioco la DINAMICA. Per mantenere questo “gap” del 30% dovremo avere un’inflazione pari a quella tedesca, e per recuperare terreno dovremmo averne una minore, cosa abbastanza improbabile vista l’ossessione alemanna per questo INDICATORE, perché cominciamolo a dirlo che l’inflazione altro non è che un indicatore, non è lo spauracchio che tutti vogliono farci pensare.
    E una volta che abbiamo tagliato la spesa pubblica del 100% cosa facciamo?! Con cosa lo recuperiamo il gap? Creiamo dei crediti al portatore verso lo stato!? Certo ci sono le riforme STRUTTURALI che tanto faranno bene ai lavoratori, soprattutto agli unskilled che, diciamocelo dai, di essere poveri se lo meritano! In altri periodi storici avrebbero fatto i contadini o gli schiavi, quindi si devono accontentare e anzi, ringraziare che noi Skilled li lasciamo le briciole!

    “no, e ti pare normale che i costruttori, commercianti and co in 2/3 anni dall’entrata euro hanno praticamente in termini di valore reale triplicato o più le loro usuali entrate”

    Non so in che mondo vivi te, io tra commercianti e muratori ci vivo, e TI GARANTISCO che stanno tutti sempre peggio. Ma mi sbaglierò sicuramente, infatti dove ti giri ti giri è tutto un negozio in NUOVA APERTURA, mica come quando avevamo la liretta che dappertutto aprivano i COMPRO ORO…

    Io sono stato paziente finora, ma tu argomenti solo per luoghi comuni, senza uno straccio di dato, né di fondamento economico. Chiedi risposte e quando ti vengono fornite non controbatti ma rimani in silenzio, salvo poi ripostare le stesse identiche osservazioni (vedi come fare a limitare la speculazione post-rottura dell’euro). 
    Chiedo scusa a tutti per i toni, ma a parlare coi muri ci si perde la pazienza!
    20 ore fa · Mi piace · 3
  • Marco Belforti te l’ho detto mi farò casa e un po’ di terreni a me non tange. Ora piangono luca ma ti assicuro che i primi anni euro hanno riso e accumulato fuori molti soldi, aspettano solo che si concluda il ciclo e cioè che svalutiamo cosi rientrano e mettono a frutto i soldi rubati. I primi anni euro hanno fatto fare tanti soldi solo che non sono andati nell’economia italiana, è questo che non ha funzionato, ai voglia a cambio reale, certo che ora la situazione è semi insostenibile, ma non è problema di cambio è problema di Pil.
  • Marco Belforti dati? Quali vuoi quelli dell’evasione, del gioco d’azzardo o cosa, vai a vedere il fatturato. Oppure vuoi il 4.5 di ricchezza privata rispetto al debito, chi ce l’ha in europa?
  • Fabio Di Lenola Luca è tempo perso.. Vedrai che alla fine si stancherà!..
    19 ore fa tramite cellulare · Mi piace · 1
  • Luca Mibelli Ma certo Marco, e sonon così stupidi i commercianti che stanno morendo come mosche!! Si saranno ingozzati troppo!!! Marco tu stai bene in un forum di monti, o di grillini acefali, non certo qui! La ricchezza privata rispetto al PIL… Dio mio… Sai, noi italiani abbiamo (avevamo perché ora non ce lo possiamo più permettere) la brutta abitudine di avere una casa di proprietà, il che ci rende ricchi rispetto alla media.
    Te vivi su un altro pianeta, i commercianti hanno portato fuori i risparmi e ora fanno rientrare i soldi RUBATI… MA DE CHE!? Che stanno chiudendo tutti!!!
    Te hai il classico retaggio culturale del “comunista del terzo millennio”, quello per cui chiunque abbia più soldi di lui è un ladro.
    Ed è esattamente lo schema che è stato creato per dividere il popolo: privati ladri evasori corruttori vs impiegati dipendenti fannulloni mangiasoldi a tradimento. Io lotto contro entrambi questi luoghi comuni, te ci sguazzi.

    E’ un problema di PIL, non un problema di cambio reale?! Già, perché sono 2 cose incorrelate giusto?

    Hai investito fuori dall’italia in tempi non sospetti? Bravo, io sono per premiare chi ci vede più lungo degli altri. Hai fatto un investimento giusto e ne raccogli i frutti? Cosa c’è di sbagliato in tutto ciò!?
    Ah te pensi che tutti quei ladri che hanno portato fuori i soldi, poi li riportano in italia e si comprano tutto! Eh già… perché se il bar che sta chiudendo perché non ha più clienti ed è costretto a vendere, vede ritornare i clienti, il bar lo vende lo stesso vero? E allo stesso prezzo giusto? Strano che quando i cittadini si impoveriscono ci siano così tante attività in vendita, e pure a prezzi buoni… chissà quale oscura relazione ci sarà fra questi due fenomeni!?!

    Vai spara i dati dell’evasione, della corruzione, delle puttane di B., di quello che vuoi, poi li confrontiamo con il differenziale cumulato di crescita dell’italia rispetto alla germania. E con il totale cumulato della bilancia commerciale, delle partite correnti e della bilancia dei pagamenti. Poi ci sommiamo il totale cumulato della spesa per interessi sui titoli di stato Poi confrontiamo. Senza contare che c’è un qualcosa a cui abbiamo rinunciato per essere in europa, qualcosa che è difficile da valutare, un qualcosa che ha a che fare con la parola libertà e con la possibilità di decidere autonomamente del nostro futuro.
  • Maurizio Gustinicchi EVASIONE CERTO….LEGGETEVI BILANCIO BANCA ITALIA…140 MILIARDI DI BANCONOTE CHE GIRANO…PER LA PIU’ PARTE FERMI NELLE BANCHE CHE VOGLIONO EVITARE IL CREDIT CRUNCH…DITEMI VOI COME CAZZAROLA POSSONO ESISTERE 200 MILIARDI L’ANNO DI EVASIONE…MA BASTA CON QUESTE CAZZATE DA PIDDINI EUROCONVINTO….MA BASTAAAA…..MA LEGGETEVI I BILANCI…LEGGETEVELI
    18 ore fa · Mi piace · 1
  • Davide Ferretti Banca d’Italia non sarà mai in grado di mappare il circolante cartaceo in circolazione. M1 M2 M3 sono gli indicatori da guardare.
  • Arlette Zat GRANDE intervento di Luca. Da applausi.
    14 ore fa · Mi piace · 1
  • Maurizio Gustinicchi Davide Ferretti peccato che l’ammontare delle banconote sta riportato sia sul bilancio di Bankitalia sia su quello della BCE…guarda un pò!…mentre onde evitare problemi, M3 la BCE non lo pubblica più da tempo in valore assoluto si puo’ solo determniare empiricamente
  • Davide Gionco Oggi non è possibile sapere quante euro-banconote ci sono in Italia, ma solo quante ne sono state emesse in Italia (quelle che hanno il codice iniziante per S).
    Infatti le banconote circolano liberamente in Europa.
    E anche fuori dall’Europa, più o meno illegalmente (Svizzera, Montenegro, Kosovo, paradisi fiscali vari).
  • Maurizio Gustinicchi Davide….in europa NON MANCANO LE BANCONOTE IN GIRO..e in tutt’europa sono solo 800 MILIARDI….CHE SONO TUTTE IN ITALIA PER AIUTARE A FARE IL NERO?????….ti faccio notare che SE VAI ALL’ESTERO PER VACANZE O LAVORO (E LA BILANCIA DEI PAGAMENTI E’ IN NEGATIVO PER 200 MILIARDI NEGLI ULTIMI 5 ANNI ANCHE PER QUESTO) PAGHI CON BANCONOTE NON CON CREDITI BANCARI…
  • Davide Ferretti Ciao Maurizio, negare che l’Italia sia sopraffatta dal nero a mio personale parere significa fare più che un passo indietro…
    7 ore fa tramite cellulare · Mi piace
  • Davide Ferretti Inoltre l’uso massimo sostanziale della moneta elettronica in Europa non scandalizza nessuno. Ps: determinare l’M3 è banale.
    7 ore fa tramite cellulare · Mi piace
  • Maurizio Gustinicchi Davide Ferretti…SONO TUTTE CAZZATE….LASCIATELO DIRE DA CHI E’ A STRETTO CONTATTO CON FINANZIERI PER AMICIZIA…loro lo sanno che poco possono fare perche’ tranne dentisti e meccanici di auto+notai e avvocati civilisti TUTTI GLI ALTRI PER TENERE SU BOTTEGA HANNO BISOGNO DI ANTICIPI FATTURE….E NON LAVORI SENZA FATTURE IN BIANCO DA SCONTARE….TI FACCIO NOTARE CHE M3 IN ITALIA E’ 1450 MILIARDI DI EURO….IL 90% DELLA MASSA MONETARIA!!!!!!!!!!…..lascia perdere che io per lavoro giro le fabbriche …. e lo vedo…..ho clienti come bar ristoranti e fabbrichette…lo vedo….LA VERA EVASIONE E BANCARIA PEL TRAMITE DI ASSICURAZIONI CHE FANNO SOTTOSCRIVERE ALLE AZIENDE PER PORTARE UTILI E RICAVI IN PAESI A MIGLIORE FISCALITA’ GENERALE!!!!!!!!!!!….svegliaaaaaaaaaaaa
    7 ore fa · Mi piace · 4
  • Maurizio Gustinicchi Davide Ferretti….A ME LA MONETA ELETTRONICA FA UN BAFFO….IO GIRO ASSOLUTAMENTE SENZA CONTANTI….ma sappi che e’ un sistema che neanche in URSS c’era….QUI SI VA VERSO UNA DITTATURA BANCARIA….svegliaaaaaaaaaaaa
  • Guido Grossi non strillare…
    7 ore fa · Mi piace · 2
  • Maurizio Gustinicchi scusa Guido Grossi ma quando vedo scrivere cazzate M’INFERVORO!
    7 ore fa · Mi piace · 1
  • Davide Gionco Sarebbe interessante avere un documento compiuto che spieghi a fondo le dinamiche finanziarie dei pagamenti tramite anticipi fatture.
  • Guido Grossi il grosso delle cifre che vengono sottratte alla tassazione sono quelle che – legalmente – non devono pagare tasse grazie a specifici accordi internazionali

    i beneficiari sono il sistema finanziario e le multinazionali

    questa è una realtà non contestabile
    7 ore fa · Mi piace · 3
  • Guido Grossi questo non vuol dire che anche nel sistema delle imprese e del lavoro autonomo non ci sia evasione vera e propria

    il sistema fiscale va rivisto drasticamente
    7 ore fa · Mi piace · 1
  • Ivan Maganuco E’ uscito su Repubblica 
    http://www.repubblica.it/politica/2013/03/27/news/m5s_lombardi_contestata-55434495/

    www.repubblica.it

    La capogruppo a Montecitorio contestata per gli interventi su Cipro e sui crediti delle imprese. E in assemblea arriva anche la richiesta di dimissioni
    7 ore fa · Mi piace · 2
  • Maurizio Gustinicchi Guido Grossi i margini di guadagno non ci sono piu’ ….. a meno che non lavori con il privato e non sia di un qualche settore particolare….tutti quanti (anche i Bar) campano perchè pagano i fornitori a babbo morto e sepolto MANGIANDOSI L’AVVIAMENTO DEL LOCALE O DELL’ATTIVITA’….solo alcune categorie ce la fanno MA NON LE TOCCANO PERCHE’ SONO DEL GIRO!
    7 ore fa · Mi piace · 1
  • Maurizio Gustinicchi Se ci fate caso….Monti ha avuto MENO SUCCESSO ANCORA di Tremonti per recuperare il nero e l’evasione….11 miliardi contro 12….perchè????? perchè NON C’E’ PIU’!….l’evasione vera è bancaria…OGNI FILIALE SOTTOSCRIVE PER OGNI CLIENTE POLIZZE CON COMPAGNIE ASSICURATIVE SVIZZERE O LUSSEMBURGHESI DI LORO PROPRIETA’….così la proprietà delle banche esporta ricavi legalmente per propri fini
    7 ore fa · Mi piace · 1
  • Davide Gionco Il nero c’è ancora, ma è di sopravvivenza.
    Non c’è quasi più nessuno che si arricchisce facendo lavoro nero.

    Infatti chi lavora in nero ha ancora maggiori problemi degli altri riguardo ai pagamenti.
    6 ore fa · Mi piace · 2
  • Davide Gionco Cero che se la Lombardi la pensa come Ichino sul lavoro, si dimostra assolumemente INADATTA al ruolo che sta ricoprendo. E secondo me anche a rappesentare il M5S i Parlamento.
    6 ore fa · Mi piace · 1
  • Fabio Di Lenolahttp://www.repubblica.it/politica/2013/03/27/news/m5s_lombardi_contestata-55434495/?ref=HREC1-6 questa è una buona notizia!

    www.repubblica.it

    La capogruppo a Montecitorio contestata per gli interventi su Cipro e sui crediti delle imprese. E in assemblea arriva anche la richiesta di dimissioni
  • Maurizio Gustinicchi Mattia Corsini stasera in Valtiberina.ci riuniremo….sicuramente vorranno saper qualcosa….come si chiama laura e che ruolo ha?…e dico inoltre che.piu’ o meno siam tutti “GUASTI”…arrabbiati qui
    6 ore fa tramite cellulare · Mi piace · 1
  • Dario Tranchitella il fatto di essere laureati non implica necessariamente competenza in materia: bisognerebbe farlo capire un po’ a tutti, base e cittadini portavoce compresi… e questo caso della Lombardi è stato emblematico: leggere un discorso come un pappagallo
    6 ore fa · Mi piace · 2
  • Maurizio Gustinicchi Laura Castelli che ruolo ha?
    6 ore fa tramite cellulare · Mi piace
  • Dario Tranchitellahttp://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/contact/

    Gruppo Consiliare M5S Piemonte
    COLLABORAZIONI CONCLUSE
    Laura Castelli (assunta a tempo determinato, stipendio netto € 1.400 per 13 mensilità dal 3 maggio 2010 al 18 gennaio 2013)
    Commissione I (Programmazione; bilancio, patrimonio; organizzazione e personale; politiche comunitarie; enti strumentali e partecipazioni regionali), III (Agricoltura; montagna; foreste; mercati; turismo; acque minerali e termali e risorse idriche, caccia e pesca)

    (Spero solo di non aver sbagliato le commissioni)

    www.beppegrillo.it

    staffgruppoconsiliare@piemonte5stelle.it Informazioni per i cittadini, raccolta …Visualizza altro
  • Mattia Corsini In che senso che ruolo ha Laura Castelli? Laura é la capogruppo piemontese al parlamento, eletta nella camera dei deputati e facente parte della commissione straordinaria creata appositamente per la crisi. precedentemente era collaboratrice di Davide bono in regione piemonte, come ha sottolineato dario.

    ps Maurizio, non urlare addosso alla gente!
    4 ore fa · Modificato · Mi piace · 1
  • Maurizio Gustinicchi bene….non la conoscevo…ottimo cosi’…se.mi chiedono esito Monti so di che parlo no?…ps…non urlo…sottolineo!…
    4 ore fa tramite cellulare · Mi piace
  • Maurizio Gustinicchi stasera vorranno sapere come e’ andata…e dovro’ parlare no????….buona.giornata…
    4 ore fa tramite cellulare · Mi piace · 1
    fonte:
    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
    SECONDA PARTE:

    ragazzi da oggi siamo “ufficialmente” sotto la lente
    fonte il tag de “Il fatto quotidiano”
    Occhio! 😉

    Militanti M5S: “Brunetta meglio di Lombardi”. Gli eletti: “Non ci ascolta”

    http://www.ilfattoquotidiano.it

    “Il discorso che doveva fare il Movimento 5 Stelle lo ha fatto Brunetta“. “Certo che farsi sverniciare da Brunetta è un bell’affronto”. I militanti 5 Stelle commentano

    Mi piace ·  · Non seguire più il post · Condividi · 3 ore fa